Arie d'opera

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Giacomo Puccini
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Plg
  • EAN: 5099991989024
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 28,09

Venduto e spedito da PHENIX

Solo 3 prodotti disponibili

spedizione gratuita

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Disco 1
1
Turandot (2002 Digital Remaster): Signore, ascolta
2
Turandot (2002 Digital Remaster): Tu che di gel sei cincta
3
Madama Butterfly Lib. Giacosa and Illica (2002 Digital Remaster), ACT 2: Un bel dì vedremo
4
Madama Butterfly Lib. Giacosa and Illica (2002 Digital Remaster): Tu? tu? piccolo iddio
5
Manon Lescaut (1987 Digital Remaster): In quelle trine morbide
6
Manon Lescaut (1987 Digital Remaster): Sola, perduta, abbandonata
7
Gianni Schicchi (2002 Digital Remaster): O mio babbino caro (Lauretta)
8
Tosca (2002 Digital Remaster): Vissi d'arte
9
La Bohème (2002 Digital Remaster): Si, mi chiamano Mimi
10
La Bohème (2002 Digital Remaster), ACT 3: Donde lieta uscì (Mimì's Farewell)
11
Le Villi (1987 Digital Remaster): Se come voi piccina io fossi
12
La Rondine Act I: Chi il bel sogno di Doretta (2002 Digital Remaster)
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Montserrat Caballé Cover

    Soprano spagnolo. Dopo un lungo tirocinio come comprimaria, si impose nel 1965 nella Lucrezia Borgia di Donizetti al Carnegie Hall di New York, che le dischiuse le porte dei principali teatri del mondo. È stata tra le migliori interpreti di Bellini, di Donizetti e del primo Verdi per la voce duttile e dolcissima, l'uso sapiente dei pianissimi nelle note acute, la morbidezza del legato. Soprano prettamente lirico, si è però anche accostata ai ruoli più drammatici di Verdi e Puccini, nonché all'agilità rossiniana. Approfondisci
  • Giacomo Puccini Cover

    Compositore. Gli esordi. Ultimo di una dinastia di musicisti attiva da cinque generazioni, rimase orfano a sei anni per la morte del padre Michele, già organista e maestro del coro del duomo, nonché direttore dell'Istituto musicale di Lucca. Nonostante le difficoltà finanziarie, la madre Albina Magi poté fargli seguire studi regolari al Ginnasio e all'Istituto musicale, studi che tuttavia il ragazzo affrontò senza troppo entusiasmo. Il suo primo maestro, lo zio Fortunato Magi, succeduto nelle cariche del cognato, lo affidò quindi a Carlo Angeloni (già insegnante di Alfredo Catalani), col quale Giacomo studiò con notevole profitto e scoprì la propria vocazione per il teatro. Nel 1876 si recò a piedi a Pisa per assistere per la prima volta nella sua vita alla rappresentazione di un'opera, l'Aida... Approfondisci
  • Sir Charles Mackerras Cover

    Direttore d'orchestra australiano. Dopo aver concluso gli studi in patria, si perfezionò con V. Talich all'accademia di Praga. Dal 1948 al '54 fu direttore nel teatro Sadler's Wells di Londra; poi cominciò a estendere la sua attività in Europa e in America (fra l'altro, fu direttore ospite dei Wiener Philharmoniker e direttore principale dell'Opera di Amburgo, 1966-69), mantenendosi però legato alla Gran Bretagna (direttore musicale del Sadler's Wells, 1970-77, della Welsh National Opera, 1987-92). Dal 1982 all'85 ha condotto l'Orchestra sinfonica di Sydney e dal 1993 al '96 è stato direttore principale ospite dell'Opera di S. Francisco. Specie in campo operistico ha presentato un repertorio molto vario (da de' Cavalieri e Purcell al primo '900), con il gusto della ricerca storica e delle... Approfondisci
Note legali