Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Aristotele contro Averroè. Come cristianesimo e Islam salvarono il pensiero greco - Sylvain Gouguenheim - copertina

Aristotele contro Averroè. Come cristianesimo e Islam salvarono il pensiero greco

Sylvain Gouguenheim

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: S. Arena
Editore: Rizzoli
Collana: Saggi stranieri
Anno edizione: 2009
In commercio dal: 21 gennaio 2009
Pagine: 331 p., Rilegato
  • EAN: 9788817028288
Salvato in 19 liste dei desideri

€ 19,95

€ 21,00
(-5%)

Punti Premium: 20

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

Aristotele contro Averroè. Come cristianesimo e Islam salvar...

Sylvain Gouguenheim

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Aristotele contro Averroè. Come cristianesimo e Islam salvarono il pensiero greco

Sylvain Gouguenheim

€ 21,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Aristotele contro Averroè. Come cristianesimo e Islam salvarono il pensiero greco

Sylvain Gouguenheim

€ 21,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

La cultura greca non tornò all'Occidente solo grazie all'Islam: a salvare dall'oblio i filosofi antichi sarebbe stato innanzitutto il lavoro dei cristiani d'Oriente, caduti sotto dominio musulmano, e dunque arabizzati. Questo sostiene il medievista francese Sylvain Gouguenheim ricordando come, prima delle traduzioni dall'arabo effettuate in Spagna, autori quali Giacomo Veneto avessero già messo mano alle opere aristoteliche. La civiltà islamica, inoltre, non avrebbe mai dimostrato un vero interesse per la sapienza greca: da parte musulmana si sarebbe trattato più che altro di un approccio selettivo, forte nei settori della logica o delle scienze della natura ma debole, per non dire inesistente, sul piano politico, morale o metafisico. Gouguenheim ricostruisce il percorso dei greci e di Aristotele in particolare nel Medioevo.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,56
di 5
Totale 9
5
5
4
1
3
0
2
0
1
3
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Stefano

    07/03/2010 21:24:47

    Gouguenheim dimostra che- il mondo occidentale cristiano del Medioevo fece del suo meglio e in modopraticamente autonomo per ritrovare il sapere greco. Ci riuscì al termine di un sorprendente sforzo plurisecolare, la cui costanza e ostinazione testimoniano l'intima convinzione che lì si trovasse la matrice della sua civiltà.Bellissimo, da parte di unprofessore di scuola media

  • User Icon

    stefano

    05/03/2010 21:12:12

    bellissimo chiarisce molto bene quanto in una civiltà aperta (nel senso inteso da Popper) il pensiero dei greci si sia sviluppato indirizzandosi verso la razionalità mentre in una civiltà chiusa( nel senso sempre inteso da Popper) la lettura dei testi graci si sia poi arrenata solo nel filosofo Averroè e non abbia daTO ULTERIORI SVILUPPI .

  • User Icon

    franco

    02/03/2010 16:31:06

    Molto bello. un ottimo studio si concentra sul personaggio Giacomo da Venezia, e sulle sue traduzioni di Aristotele. È uno studio che mancava, anche se l’idea non era proprio nuova. Il personaggio è ben conosciuto infatti in ambito accademico, ma lo studioso francese ha avuto senz’altro il merito di aver risistemato le conoscenze intorno a questo monaco. È quindi, uno studio più che buono. Ovviamente gli specialisti riveleranno errori e lacune, che comunque ci sono sempre e dappertutto per ogni studio di questo tipocosì innovativo. E ammirevole

  • User Icon

    Buizza Gianantonio

    25/07/2009 14:28:42

    Leggete le 6 recensioni presenti e poi, dall'analisi della metologia di espressione delle motivazioni espresse, traete le vostre conclusioni. Poi comprate il libro, leggetelo e verificate chi è fazioso e chi no! Solo così si potrà capire che legge criticamente un libro e chi, per preconcetti, legge parte del libro e ne trae conclusioni già precostituite.

  • User Icon

    renudo

    13/05/2009 18:48:27

    Aldilà della 'scientificità' o meno dell'opera, segnalo quanto la casa editrice si sia imposta un comportamento così politicamente corretto da stravolgere, con il sottotitolo ' come cristianesimo e Islam salvarono il pensiero greco", la tesi, che piaccia o no , dell'autore che sostiene che gli arabi non hanno contribuito granché alla rinascita della cultura europea. Tesi quest'ultima che scalfisce l'aria di Eurabia che spira in Europa da decenni. Un'ultima annotazione: il titolo scrive Islam con la maiuscola e cristianesimo no. Trattasi di svista oppure verso l'Islam si deve la massima attenzione per non rischiare la pelle ?

  • User Icon

    Marco Di Branco

    08/03/2009 01:06:13

    Il libro di Gouguenheim è un tipico prodotto di questi tristi tempi: tanto furbo e ammiccante nei confronti della funesta teoria dello scontro di civiltà quanto scarsamente fondato dal punto di vista storico e filologico. Ma ciò che più colpisce l'addetto ai lavori è il massacro a cui nel testo sono sottoposti i termini arabi (compresi i nomi propri), traslitterati (?) senza alcun criterio compatibile con un minimo di scientificità. Complimenti al sedicente arabista Alessandro Vanoli, "consulente scientifico per la lingua e la cultura araba": sarebbe stato difficile fare peggio di così.

  • User Icon

    Michele

    16/02/2009 23:46:18

    Da studioso universitario occupantesi della materia mi stupisce come una casa prestigiosa come Rizzoli possa aver pubblicato un simile lavoro. Questo testo propone un inaccettabile revisionismo e negazionismo del peggior tipo. I dati ivi contenuti sono palesemente falsi e falsati volontariamente. Viene omesso dall'autore come al Mont S. Michel, luogo secondo l'autore della trasmissione della cultura greca nel mondo latino, siano contenuti infatti decine di manoscritti con traduzioni latine dall'arabo che smentiscono tutta la tesi di Guggenheim. Che la ricezione di Aristotele sia anche in piccola parte cristiana (e non solo araba), questo e' vero: ma Guggenheim ricostruisce anche questo elemento in un modo insostenibile storicamente, compiendon una serie di svarioni da principiante. Comica anche la ricostruzione della tradizione aristotelica a Bisanzio, dove i commenti scritti da Michele di Efeso vengono attribuiti ad Eustrazio, comicamente tradotto dalla sfortunata traduttrice italiana con il ridicolo nome di "Eustrato". Questo libro e' un bluff culturale clamoroso, il cui unico scopo era politico, legato alla volonta' di fomentare l'odio per le culture non cristiane Purtroppo per Guggenheim i piu' grandi pensatori cristiani, come Tommaso d' Aquino, si sono serviti a piene mani dei pensatori arabi. Giova a poco falsificare i dati. Questo libro fomenta solo l'ignoranza. Come noto, il movente dell'operazione della Guggenheim e' solo politico, e non e' un caso che chi conosc eun poco la materia abbia protestato vivamente in tutte le sedi necessarie contro le tesi revisioniste e negazioniste contenute in questo testo.

  • User Icon

    Antonio Bindoni

    01/02/2009 13:02:18

    Davvero Ottimo! Documentatissimo, molto chiaro, lineare e, paradossalmente, fuori dal coro.

  • User Icon

    Pasquale

    23/01/2009 21:56:02

    L'operazione di Gouguenheim ha suscitato in Europa un autentico scandalo: si tratta di un'operazione puramente ideologica, venata purtroppo da rozza islamofobia e da autentica ignoranza per quel che riguarda la ricezione del corpus aristotelico in Occidente (d'altra parte, l'Autore NON è uno storico della filosofia!). Il volume è pieno di gravi inesattezze storiche e filologiche (si veda ad es. l'elenco di correzioni elementari pubblicato dal p. Bataillon nella «Revue des Sciences Philosophiques et Théologiques», 92, 2008, pp. 329-334). In Francia e nel resto d'Europa il libro ha incontrato una vasta e ferma reazione negativa nella comunità scientifica dei medievisti, che ne hanno denunciato l'assoluta inconsistenza scientifica.

Vedi tutte le 9 recensioni cliente
Note legali