Paese: Italia; Francia
Anno: 1966
Supporto: DVD

11° nella classifica Bestseller di IBS Film - Commedia - Commedia all'italiana

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 7,99

€ 9,99

Risparmi € 2,00 (20%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Schulz

    06/07/2015 12:27:02

    Film grottesco avventuroso. Ironico, e ricco di colpi di scena. Intramontabile! Davvero esilaranti alcune scene, e la parlata antica medievale, con terminologie da imitare. Da collezionare!

  • User Icon

    Davide

    13/03/2013 13:55:07

    Una rievocazione disincantata, fantasiosa e ironica del Medioevo italiano, tramite cui Monicelli rievoca un vasto patrimonio culturale tutt'altro che banale : dalla letteratura (Pulci, Cervantes,Ariosto, fino al più moderno Calvino) al cinema (Bergman, Kurosawa,Rossellini). Il grande regista che altrove gettò luce sull' "altra Storia" (quella dei perdenti), in capolavori come "I soliti ignoti" e "La grande guerra", qui si spinge a ritroso nei secoli donandoci un affresco che a distanza di decenni non perde fascino e carica ironica, spiazzando una marea di presunti moderni capolavori della commedia. Tutto in questa pellicola è degno di nota, dal geniale linguaggio di impasto maccheronico-volgare-dialettale nato dalla sceneggiatura di Age&Scarpelli, ai costumi e alle scenografie in forte contrasto cromatico ed esuberanza stilistica che riprendono chiaramente la visione estetica del Medioevo che si aveva nel periodo barocco di Cervantes, sino alle magistrale prove degli interpreti, a cominciare da Vittorio Gassman, magnetico, carismatico, plastico e più che convincente, passando a quel grandissimo caratterista che fu Pisacane (nel ruolo azzeccatissimo dell'usuraio ebreo Abacuc) sino al sempre bravo Gian Maria Volonté, che interpreta uno scanzonato principe bizantino con la stessa verve e l'istrionismo con cui si seppe calare nei panni di Enrico Mattei o di un desperados tossicomane.

  • User Icon

    JD

    04/01/2011 11:50:38

    Una delle punte più alte mai toccate dal nostro cinema,nonchè uno dei capolavori di Monicelli(riposi in pace).Intelligente e pirotecnica ricostruzione nazionalpopolare del medioevo italiano,in chiara polemica col metodo hollywoodiano di metterlo in scena.Numerose strizzate d'occhio("La sfida dei Samurai"di Kurosawa,il Cottafavi dei "Cento cavalieri",il malerba di "Donne e soldati",nonchè Pulci,Cervantes e tutta la tradizione picaresca),struttura volutamente sgangherata,e un idioma(postlatino-viterbese)ormai entrato nel mito.Ne esce una visione del medioevo farsesca,fantasiosa,irresistibile e spigliata,dove momenti di comicità esilarante si fondono a episodi di truculenza stupefacenti per l'epoca(si potrebbe tranquillamente parlare di splatter).Ottime musiche di Carlo Rustichelli e bellissimi titoli di testa e di coda animati,opera di Gianni e Luzzati.Grande prova di tutto il cast(anche se Monicelli non era affatto entusiasta di Volontè,e lo affermò a più riprese in varie interviste).Terzo incasso della stagione.Con un seguito decisamente inferiore.

  • User Icon

    Luca

    04/06/2009 23:27:52

    Questa recensione la dedico a due film che mi hanno dato molto. Che posso dire? Un sogno! Un capolavoro di genialità creativa e recitativa... I costumi bellissimi, l'ambientazione unica, la trama... "balorda" come i personaggi che lo fanno vivere; Brancaleone non cade mai di tono un minuto e le gags sono da spisciarsi (OOOPS!) dalle risate. Questo film, e anche il successivo - Brancaleone alle crociate - li ho amati fin da piccolo e li ho visti e rivisti decine di volte, e ogni volta rido a tutte le battute (che conosco a memoria!); Monicelli è stato veramente un drago (altro che Sergio Lone!), Gassman si rivela un attore POLIMORFO E SUPERMATTATORE, Proietti, Villaggio, la Sandrelli, E. M. Salerno, la Spaak, Adolfo Celi, Lino Toffolo... tutti bravissimi (ma è un eufemismo). L'armata brancaleone & Brancaleone alle crociate sono i 2 più bei film storici italiani in assoluto, forse per la loro freschezza o forse perchè il Medioevo è "la vera radice" dell'identità italiana, in cui tutti possiamo riconoscerci... Insomma, il genio artistico degli italiani è qui espresso alla massima potenza. Questi due film (entrambi campioni d'incasso quando uscirono, e non solo in Italia!) sono e saranno sempre una leggenda. Due film da CINETECA esagerati!

  • User Icon

    Alberto

    22/04/2009 15:01:36

    Assolutamente stupendo! Anche dopo più di 40 anni mantiene intatta la sua carica comica.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione
  • Produzione: 01 - Home Entertainment, 2009
  • Distribuzione: Rai Cinema - 01 Distribution
  • Durata: 120 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Formato Schermo: 1,85:1
  • Area2