Categorie

Curatore: R. Cassanelli
Editore: Jaca Book
Anno edizione: 2009
Pagine: , ill.
  • EAN: 9788816604063

Uno sguardo d'insieme ad un patrimonio monumentale e artistico mai indagato prima nella sua interezza. Uno sguardo d'insieme al patrimonio monumentale e artistico delle Camere di Commercio consente di attraversare due millenni di storia in cui periodi e stili artistici si avvicendano, si compenetrano e si richiamano a distanza di secoli. Dall'epoca romana sino alla contemporaneità, il catalogo dei manufatti architettonici delle Camere di Commercio (sedi camerali, borse merci, borse valori ecc.) non solo raccoglie episodi di primaria importanza sul piano artistico, ma consente di mettere a fuoco, in un'ottica di lungo periodo e molto spesso in modo assai prolifico, i nessi arte-territorio e cultura-economia che, in vario modo a seconda dei periodi e delle regioni, si sono dispiegati sotto l'egida e a volte la diretta propulsione delle diverse Camere. Lo stesso può dirsi dei beni mobili e delle raccolte d'arte, a volte legate direttamente alla storia del monumento altre più direttamente connesse a iniziative interne alla Camera o a un suo diretto ed esplicito ruolo di committente. L'articolazione interna del volume riflette l'eterogeneità del patrimonio camerale: a una prima sezione, dedicata al fondamentale e complesso passaggio delle istituzioni camerali dall'organizzazione medievale in corporazioni a quella di moderne Camere di Commercio, segue la parte dedicata agli edifici fin dall'origine progettati prevedendone la destinazione camerale e separatamente, a quelli adattati nel corso dei secoli alle nuove funzioni.La terza parte è dedicata a una ricognizione del patrimonio artistico camerale e alla individuazione delle linee guida generali che ne hanno determinato la formazione; la quarta e ultima parte censisce le sedi e le collezioni non più per campioni significativi, ma facendo riferimento a tutte le Camere di Commercio presenti sul territorio nazionale.Il volume è accolto nella collana "Patrimonio artistico italiano", l'ambito più opportuno per presentare un complesso di monumenti e opere d'arte mai indagati prima nella loro interezza, riconoscimento dovuto e allo stesso tempo auspicio di futuri contributi.