Artemis. La prima città sulla luna

Andy Weir

Traduttore: Marta Lanfranco
Editore: Newton Compton
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,45 MB
  • Pagine della versione a stampa: 382 p.
    • EAN: 9788822715036
    Disponibile anche in altri formati:

    € 3,99

    Venduto e spedito da IBS

    4 punti Premium

    Scaricabile subito

    Aggiungi al carrello Regala

    non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

    Recensioni dei clienti

    Ordina per
    • User Icon

      Lettrici tra le stelle

      04/04/2018 11:18:42

      Ho amato questo libro, la storia è originale e come sempre trovo che questo autore sia bravissimo! Jazz è un bel personaggio, mai banale, anzi ribelle e sa cacciarsi in milel guai...se vi interessa veniteci a trovare sul nostro blog per la recensione completa

    • User Icon

      Niccodemo

      17/03/2018 19:20:18

      Non al livello di quello precedente ma comunque un ottimo libro, la storia è realistica non utopistica come spesso si trova nei racconti di fantascienza, la lettura scorre veloce e non è mai noiosa consigliatissimo per gli amanti del genere.

    • User Icon

      Milena

      02/02/2018 19:05:18

      Purtroppo questo libro è totalmente inutile. Non è scritto bene e nemmeno originale. Mi ricorda, in quanto alla trama, un romanzo di Asimov. Mah, una vera delusione!!!

    • User Icon

      leggere per vivere bene

      10/01/2018 14:37:40

      Artemis è la prima città ad essere fondata sulla luna, ed è proprio qui che vive Jazz, una giovane ragazza di origini arabe che ha però passato quasi tutta la sua vita sulla luna. Trovo che l’autore sia stato bravissimo nel creare questa città immaginaria localizzata sulla superficie lunare, inoltre il libro è corredato da mappe e cartine che aiutano il lettore ad immaginarsi questa bellissima città. Jazz è una ragazza intraprendente, coraggiosa e un po’ spericolata, molto sfrontata e autonoma. E’ determinata a entrare a far parte della corporazione EVA, ovvero dei ristretto gruppo di personale autorizzato a effettuare le attività extraveicolari (E.V.A. appunto) sulla superficie lunare. Per essere ammessa però deve superare un difficile esame, infatti ora è solo un’apprendista. L’esame però non va esattamente come Jazz desidera e si rivela essere molto pericoloso. Jazz è delusa e arrabbiata con se stessa ma non è una che si arrende! Si, perché non è solo l’autorizzazione EVA che Jazz sogna ma anche i guadagni che questo lavoro porterebbe con sé. RECENSIONE COMPLETA SUL BLOG

    • User Icon

      pserracc

      23/12/2017 09:03:06

      Se il precedente romanzo di Weir aveva una sua ragione di essere ed era sostanzialmente credibile, questo proprio no. I personaggi sono o tutti buoni o tutti cattivi: il finale è prevedibile e la protagonista inverosimile. Descritta come i soliti personaggi che infrangono la legge senza fare male a nessuno, con una propria etica, infondo positivi. Quelli di contorno appena meglio, ma stereotipati, come il genio tecnico un po disconnesso dalla realtà, o il barista che capisce tutto. Diamogli una altra possibilità, ma questo libro è proprio da evitare.

    • User Icon

      Nicola

      10/12/2017 17:20:28

      Delusione assoluta. Tanto era stato brillante ed avvincente il primo libro, così piatto, banale esciatto il secondo. Mai una città lunare è stata descritta in modo così meccanico e privo di fascino; la protagonista è del tutto implausibile, i personaggi di contorno (buoni o cattivi che siano) sono disegnati sul cartone, ma forse sono più credibili di lei. Weir ha cercato di usare lo stesso stile di scrittura de "L'uomo di Marte", ma gli è venuto proprio male, malissimo. Tragicamente malissimo. E si dice che abbia già venduto i diritti per un film. Cosa che conferma il tragico declino del cinema di fantascienza contemporaneo. La Luna è una severa maestra, di Heinlein scritto 50 anni fa è un vero romanzo di fantascienza lunare, rispetto a questo ad un livello inarrivabile. Credo che nessun autore mi abbia deluso tanto.

    • User Icon

      Pier Luigi

      28/11/2017 12:26:00

      Gradevolissimo libro di fantascienza. Nuovamente l'autore porta un buon contenuto tecnico, che però, questa volta, è più modesto del precedente romanzo. C'è sempre quel tocco di umorismo che fa sorridere e rende più accattivante simpatizzare con i protagonisti. La trama assume in alcuni aspetti il giallo/poliziesco.

    Vedi tutte le 7 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione