Salvato in 181 liste dei desideri
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Asimmetria
16,15 € 17,00 €
LIBRO
Venditore: IBS
+160 punti Effe
-5% 17,00 € 16,15 €
disp. in 5 gg lavorativi disp. in 5 gg lavorativi
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
16,15 €
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
ibs
9,18 € Spedizione gratuita
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato
Libreria Bortoloso
17,00 € + 5,49 € Spedizione
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Multiservices
17,00 € + 5,50 € Spedizione
disponibile in 8 gg lavorativi disponibile in 8 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
16,15 €
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
17,00 € + 5,49 € Spedizione
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Multiservices
17,00 € + 5,50 € Spedizione
disponibile in 8 gg lavorativi disponibile in 8 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
9,18 € Spedizione gratuita
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato
Chiudi
Asimmetria - Lisa Halliday - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

Asimmetria Lisa Halliday
€ 17,00
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l’elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio Ufirst.
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione


Un nuovo sorprendente capitolo del "Grande romanzo americano", acclamato unanimemente dalla critica, Asimmetria è tra quei libri scritti dalle donne che stanno cambiando il nostro modo di scrivere e di leggere.

"Un romanzo di rara intelligenza" - Parul Segal, The New York Times

"Asimmetria è una guida ad essere qualcosa oltre noi stessi" - Annalisa Quinn, NPR

"Asimmetria" di Lisa Halliday è elegante, geniale, profondo e follemente divertente. Lo leggerete senza mai fermarvi, se non per verificare di tanto in tanto nei risguardi che sia davvero un primo romanzo. L'ho amato, ammirato e invidiato. È una meraviglia" - Zadie Smith

Alice ha venticinque anni, vive a New York e lavora per una casa editrice. Una domenica, mentre legge seduta su una panchina di Central Park, incontra un uomo divertente e affascinante, che riconosce subito come Ezra Blazer, il leggendario premio Pulitzer per la letteratura universalmente ammirato. Fra i due, a dispetto dei quarant'anni che separano i loro dati anagrafici, nasce una tenera storia d'amore. Amar è un economista iracheno-americano che fa scalo a Heathrow sulla via per l'Iraq, dove sta andando a trovare il fratello. Trattenuto suo malgrado dalla polizia di frontiera, passa il weekend in custodia all'aeroporto e ripensa alla sua vita. Gioventù e vecchiaia, Occidente e Medioriente, equità e ingiustizia, fortuna e talento, il personale e il politico, Lisa Halliday riesce a tenere tutto insieme e a dirci qualcosa di illuminante sugli strani tempi che viviamo.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2018
30 agosto 2018
285 p., Brossura
9788807033070

Valutazioni e recensioni

3/5
Recensioni: 3/5
(42)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(5)
4
(12)
3
(9)
2
(10)
1
(6)
Federica
Recensioni: 4/5

Un romanzo a tratti davvero interessante, avrei forse preferito che alcune parti venissero abbreviate ma vale comunque una lettura solo per alcuni passaggi nella seconda parte, grandi spunti di riflessione sulla nostra realtà occidentale e non solo.

Leggi di più Leggi di meno
Vè
Recensioni: 2/5

Insomma. A tratti sdolcinata la storia d’amore e non mi hanno entusiasmato più di tanto le vicende dei protagonisti. Ho fatto un po' fatica a finirlo, mi aspettavo forse recuperasse verso la fine ma è stata una lettura un po' noiosa.

Leggi di più Leggi di meno
c.
Recensioni: 2/5

Più che romanzo parlerei di tre storie separate. Filo conduttore l'America come terra di nuove ed infinite possibilità, talora sorprendenti. Tuttavia gli argomenti e i tentativi di riflessione sono gli stessi di tanti altri libri " patriottici" americani. Nulla di nuovo, nulla di interessante.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

3/5
Recensioni: 3/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(5)
4
(12)
3
(9)
2
(10)
1
(6)

Voce della critica

La bravura di Halliday e l’appagamento del lettore? Simmetrici

Asimmetria (259 pagine, 17 euro) di Lisa Halliday, tradotto da Federica Aceto per l’editore Feltrinelli è uno dei libri più chiacchierati del momento. Comprensibile che scriverne metta una certa ansia, essendo alta la probabilità di riproporre informazioni e considerazioni già lette altrove. Correrò il rischio, dato che consigliare un titolo è un azzardo – a metà strada tra la pratica altruistica dell’apostolato culturale e la narcisistica esaltazione dei gusti personali – soggetto a pulsioni incontrollabili.

Già all’indomani della pubblicazione in America, la fama di Asimmetria, esordio della Halliday come romanziera, ha creato anche in Italia una discreta attesa, favorita dalle curiosità a proposito del legame amoroso tra l’autrice e uno scrittore in odore di Nobel, identificabile con Philip Roth, oggetto della prima delle tre storie in cui si articola il romanzo. Confesso che il desiderio di guardare dal buco della serratura l’insolito interno di coppia tra Roth, il mio preferito di sempre, e la sua giovane amante ha giocato un ruolo determinante sulla mia volontà di leggere il libro.

Felice di dire che vi ho trovato altro.

“Follia”, prima parte del romanzo, si divora velocemente e con piacere, eppure la liaison tra l’aspirante scrittrice Mary-Alice e il pluripremiato autore Ezra Blazer sarebbe insoddisfacente a giustificare la corale euforia, se non ci fossero le altre due parti del romanzo, “Pazzia” e ” Desert Island Discs con Ezra Blaser” a seguire.

Il fatto privato, con l’indovinatissima terza persona di cui la Halliday si serve per neutralizzare se stessa in qualità di protagonista e rivendicare il ruolo di scrittrice, scorre via, infatti, senza l’incisività che avrei sperato, nonostante il suo pur interessante carico di asimmetrie: giovinezza versus vecchiaia, salute contro malattia, aspirazione a diventare scrittrice contrapposta al compimento pieno di tale ambizione professionale.

È quando ho rinunciato a separare la «verità» dalla «finzione», come se queste categorie il romanziere non le scartasse fin dall’inizio e per dei buoni motivi – parole di Ezra – e mi sono messa «ad ascoltare la composizione», che sono rimasta folgorata dalla crescente intensità del testo.

Le asimmetrie che si avviluppano nel flusso di reminiscenze e meditazioni di “Pazzia”, il racconto – questo in prima persona – nel quale sprofonda il giovane economista iracheno Amir, bloccato dalla polizia di frontiera nell’aeroporto di Heathrow per un weekend, rimpolpano il romanzo, facendolo salire considerevolmente di livello poiché impongono al lettore un cambiamento di ruolo. L’altalena narrativa tra sfera individuale e dimensione di più ampio respiro sociale della vicenda di Amir, in cui si materializzano i secoli di dissidenza culturale e ideologica tra occidente e oriente, hanno, difatti, reso anche me, irretita dall’insolito gioco di prospettive ordito dalla Halliday, una cacciatrice di dicotomie.

Insomma, sono rimasta sorpresa e deliziata – prendo a prestito parole dal libro – «dalla sicurezza di questa scrittura, dall’equilibrio perfetto, dall’arguzia fulminante». Soddisfatta anche quando ho visto, nella parte conclusiva del romanzo, il mio seppur residuale desiderio di reductio ad unum svanire.

In “Desert Island Discs con Ezra Blaser”, l’intervista radiofonica dell’ultima sezione, infatti, Ezra squaderna i propri ricordi sull’onda di brani musicali per lui particolarmente evocativi, flirta apertamente con la conduttrice, esibisce la sua arroganza di seduttore e la saggezza di scrittore, ma lontano dal tirare le somme, continua, imperterrito a disseminare esche.

A voler fare il punto finale potrei azzardare che siamo di fronte al raro caso in cui Lisa Halliday e la sua l’idea di un mondo asimmetrico siano confutabili, essendo perfettamente simmetrico, qui, il rapporto tra bravura dello scrittore e appagamento del lettore: entrambi agli stessi, altissimi livelli.

Recensione di Antonietta Molvetti

 

Leggi di più Leggi di meno

Conosci l'autore

Lisa Halliday

Lisa Halliday è una scrittrice americana. È cresciuta nel Massachusetts, ma si è poi trasferita a Milano, dove vive. Il suo lavoro è apparso sulla “Paris Review” e ha vinto il Premio Whiting 2017 per la narrativa. Con Feltrinelli ha pubblicato Louie l’Infallibile (2012) e Asimmetria (2018), il suo primo romanzo. Fonte immagine: sito editore Feltrinelli.

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore