Categorie
Artisti: Van Morrison
Supporto: CD Audio
Numero dischi: 1
Etichetta: Warner
Data di pubblicazione: 18 maggio 1987
  • EAN: 0075992717625
Disponibile anche in altri formati:

€ 13,25

Venduto e spedito da IBS

12 punti Premium

Disponibile in 10 gg

Quantità:
Aggiungi al carrello
Disco 1
  • 1 Astral Weeks
  • 2 Beside you
  • 3 Sweet thing
  • 4 Cypress Ave
  • 5 The way young lovers do
  • 6 Madame George
  • 7 Ballerina
  • 8 Slim slow slider

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Michele D'Alvano

    18/01/2010 13.17.13

    Sublime, uno dei dischi più belli della storia

  • User Icon

    Alex Lugli

    02/05/2009 17.33.07

    "Astral Weeks" (Warner Bros, 1968) di Van Morrison è un album bellissimo, delizioso, senza tempo, grazie alla grande musica qui contenuta ed alle trame vocali/strumentali eccelse ed assolute, in cui vige uno spirito di improvvisazione estatica. E' uno degli album più enigmatici della storia. Le canzoni sono pacate, la voce estremamente suadente, le melodie languide e jazzate. Ad un primo ascolto non sembrano esserci grandi capolavori, ma ascoltando meglio si è irrestisibilmente attratti. Attratti da gioielli assoluti come l'iniziale "Astral Weeks" passando per perle come "Beside You", la celeberrima "Sweet Thing", "Cyprus Avenue", "The Way Young Lovers Do" (tra l'altro coverizzata in maniera eccelsa da Jeff Buckley), la lunga, maestosa "Madame George", la toccante "Ballerina" e la conclusiva "Slim Slow Slider". L'album fu realizzato con un quintetto jazz di cui facevano parte il bassista acustico Richard Davis e il batterista Connie Kay. Van Morrison alla voce (e non solo) è unico ed eccezionale, Jay Berliner e Barry Kornfeld alle chitarre tessono partiture ricche ed emozionali, John Payne flauto, sassofono suona in maniera intimistica e pacata; insomma tutti i membri della Band, per coesione e qualità strumentali suonano in maniera eccelsa. In conclusione siamo di fronte ad uno dei dischi più belli ed influenti degli anni '60 e di sempre, la maestosità della musica nella sua forma d'arte più diretta e compiuta.

  • User Icon

    Fabrizio

    27/03/2008 09.48.25

    Che dire! Questo è uno dei dischi che ha rivoluzionato la musica folk e l'ha fusa con il jazz e non solo. Compratene almeno 5 copie e regalatele a chi volete bene! Fabrizio.

  • User Icon

    Van the Man

    02/01/2007 15.18.06

    disco straordinario,epocale,disco senza tempo e credo di non suscitare scandali se lo definisco il piu' profondo,struggente emozionante e comunicativo della storia del rock.la musica di Van Morrison ti avvolge subito,e ti accompagna in un viaggio dove la tua tristezza,le tue paure le tue delusioni saranno certamente condivise.ma la bellezza sfolgorante di canzoni come Astral Weeks,Beside You,Sweet Thing,Madame George avranno il potere di emozionarti,di aprirti uno squarcio di salvezza,ti guideranno verso la riva,ti salveranno.disco assolutamente imprescindibile,autentico esempio di cosa voglia esattamente dire la parola ARTE.dello stesso autore è doveroso segnalare anche un'altra strordinaria opera,"Moondance",da non perdere.

  • User Icon

    Federica

    25/09/2005 23.14.39

    Basterebbero due sole canzoni (The way young lovers do e Madame george) a rendere indispensabile l'acquisto di Astral Weeks, probabilmente il capolavoro piu'importante degli ultimi cinquanta anni di musica. In realtà, è opportuno far presente che anche le altre tracce sono la testimonianza concreta del fatto che Dio esiste, e che spesso scende in terra per dirigere l'ispirazione di pochi fortunati comuni mortali. Sia chiaro: l'intero catalogo di Mr. Morrison mantiene, col passare del tempo, livelli davvero insperati, ma niente è paragonabile alle canzoni qui contenute, composte quando era un giovane musicista reduce dall'esperienza con i Them. Se è vero che la sofferenza aiuta l'ispirazione, dobbiamo allora credere che il Nostro ne abbia custodita molta in passato. Questo è un disco notevolmente cupo, a tratti nostalgico, sicuramente non assimilabile al primo colpo; penetra dolcemente, ma solo negli animi piu' sensibili. Classico.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione