Categorie

Anna Duso

Editore: Dedalo
Anno edizione: 1985
Pagine: 104 p.
  • EAN: 9788822038128

scheda di Bellofiore, R., L'Indice 1985, n. 8

Crisi delle politiche economiche cosiddette keynesiane e discussione teorica sulla possibilità o meno di ricondurre la "Teoria General"e a caso particolare della teoria neoclassica si sono variamente intrecciate negli ultimi anni. A.Duso fornisce in questo libro una rassegna incrociata di alcune delle posizioni più rilevanti proposte nel dibattito anglosassone ed italiano. L'attenzione a quanto pubblicato a casa nostra, e l'intento di introdurre i non specialisti ad una letteratura spesso molto tecnica, sono indubbi meriti del libro, anche se non risulta sempre chiara la ragione di inclusioni ed esclusioni, e la sinteticità va a volte a scapito della chiarezza. L'autrice richiama le letture di Keynes più tradizionali (dalla sintesi neoclassica a quelle in termini di disequilibrio) e quelle meno ortodosse (dalla tesi di Pasinetti di una struttura causale e non interdipendente della teoria della domanda effettiva alla rivalutazione del "Trattato sulla moneta" operata da Graziani per la crucialità della moneta come attivatore del processo economico); effettua un excursus sulle politiche economiche proposte da Keynes, su quelle 'keynesiane', e sul ruolo dello Stato nell'economia oggi; conclude infine (riprendendo spunti di Minsky, Shackle e Lunghini) per la centralità in Keynes di aspettative e incertezza e suggerisce una incompatibilità tra rigore scientifico e rilevanza: tale posizione rischia l'indeterminatezza e richiede ulteriori qualificazioni per trasformarsi da critica efficace dei neoclassici a analisi delle 'leggi di movimento' del capitalismo contemporaneo.