Avanti. Perché l'Italia non si ferma

Matteo Renzi

Editore: Feltrinelli
Collana: Serie bianca
Anno edizione: 2017
Pagine: 240 p.
  • EAN: 9788807173134

nella classifica Bestseller di IBS Libri - Società, politica e comunicazione - Politica e governo - Ideologie politiche - Socialismo e ideologie democratiche di sinistra

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 13,60

€ 16,00

Risparmi € 2,40 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    n.d.

    14/10/2017 16:33:00

    Esposizione coerente ai tempi che viviamo del disegno pragmatico di un uomo di potere (voce del verbo) che lavora per innovare la Comunità Paese.

  • User Icon

    Lello Nicoletti

    14/10/2017 14:38:56

    Esposizione coerente ai tempi che viviamo del disegno politico di un uomo di potere (voce del verbo) che lavora per innovare la Comunità Paese.

  • User Icon

    n.d.

    14/10/2017 10:22:48

    Libro molto interessante, scritto in buon italiano, scorrevole e piacevole da leggere. Racconta in modo esaustivo gli ultimi tre anni della politica italiana visti da chi ne è stato protagonista, con le speranze e le proposte per il futuro.

  • User Icon

    giorgio g

    15/09/2017 07:16:48

    "Cicero pro domo sua" si potrebbe intitolare quest'opera di Matteo Renzi. Come non condividere molte sue affermazioni e le sue visioni? Frasi come "Le elezioni si vincono sul futuro: offrendo una visione per il domani, non gloriandosi delle conquiste passate", "Io credo che la politica di austerity adottata dall’ Unione europea sia un tragico errore" e "Riportare i cittadini ad avvicinarsi alla politica e riportare la politica ad avvicinarsi ai cittadini” non possono che riscuotere l' approvazione se non di tutti, almeno dei cosiddetti benpensanti. Con questo libro, Renzi si toglie dalle scarpe alcuni sassolini, prima di tutto con i burocrati europei (come dargli torto?) e poi con il Movimento 5stelle e con la Lega (e qui sta alle tendenze politiche di ciascuno assegnare torti e ragioni). Un' ultima considerazione: lo stile dell'Autore è scorrevole, il che fa pensare che, se non trovasse il suo posto nella politica, potrebbe dedicarsi alla scrittura.

  • User Icon

    liberandoci

    01/09/2017 12:18:35

    Una esperienza politica pluriennale, tre anni a Palazzo Chigi, una caduta dopo la sconfitta referendaria e, subito dopo, una vittoria alle primarie del Pd: questo è il racconto che Matteo Renzi ci fa in "Avanti. Perché l'Italia non si ferma". Un libro che è (più) diario e (meno) manifesto politico, dove gli ultimi anni vengono raccontati da un protagonista che rivendica le vittorie e riflette sulle sconfitte. Alcuni retroscena sono curiosi e, se veritieri (come senza dubbio sono), ci rivelano l'umanità del palazzo. Due episodi su tutti: l'accordo D'Alema/Berlusconi sul nome del Presidente della Repubblica e il diniego di Renzi che fa cadere il patto del Nazareno; e la diffidenza della Merkel, colpita dal Renzi "paladino della giustizia" e difensore dell'interesse nazionale contro la primazia tedesca. Il racconto è forse troppo in prima persona singolare e troppo poco in prima persona plurale. Inoltre, mi sarei aspettato una sezione programmatica più ampia, che invece consta solo di circa 20 pagine su 235. Consigliato per chi ama la politica, anche se non è renziano. Sconsigliatissimo agli altri.

  • User Icon

    Antonio

    31/08/2017 17:43:52

    Testo inutilmente retorico. Stilisticamente scritto con un italiano da terza media. Sul piano argomentativo reiterate banalità. Non vale certamente il prezzo, probabilmente neanche il tempo di lettura.

  • User Icon

    Vincenzo

    13/08/2017 08:14:04

    Poche idee politiche e ben confuse. Tanta propaganda e superficialità. Una narrazione a cui ormai credono solo i fedelissimi renziani.

  • User Icon

    marcello volpato

    10/08/2017 12:14:39

    Ci sono cose molto concrete, alcuni retroscena curiosi, progetti, report - documentati - di come e andata l'esperienza di governo di un gruppo nutrito giovane (che accoglie e non respinge il parere di saggi più "anziani"), intelligente e preparato. E poi le principali proposte che il Partito democratico farà agli italiani alle prossime politiche. Per continuare sulla strada tracciata, nel segno dell'equità e dello sviluppo di un Paese dalle potenzialità enormi. Da leggere, per farsi un'opinione.

  • User Icon

    Barbara

    06/08/2017 14:37:13

    La verità può essere banale ma è sempre utile. Di questo libro apprezzo il messaggio autocritico e propositivo di un uomo che vive il presente consapevolmente, riesce a visualizzare con precisione il futuro che desidera mentre faticosamente tenta di costruirlo. Ammirevole

  • User Icon

    Paola

    24/07/2017 08:55:35

    Un libro a cuore aperto, dove il lato umano predomina sull uomo politico!

  • User Icon

    giovanni

    22/07/2017 08:51:43

    Matteo Renzi è' un UOMO, sempre e comunque sul filo di quelle debolezze che lo possono fare oscillare tra dubbio ed incertezza, ma una cosa lo distingue e lo fa emergere dalle macerie: è stato il primo uomo di Partito che ha puntato il dito contro un opposizione che ha governato per venti anni l'Italia. Non solo, ha stretto la mano al nemico acerrimo di destra,con cui dialogare, atto che ha indisposto la sinistra. E' stato il primo uomo di partito che ha parlato di Europa Unita, smuovendo carte e atti da sudditi. E' stato il primo uomo di partito che ha strapolato dall'anonimato il Cittadino, a cui si deve tenere conto, e non alle manovre che guidano le competenze, gli scopi, gli intrighi di palazzo, il cui interno sembra essere ed è stato l'unica lotta di potere da salvaguardare, prima dei bisogni del popolo italiano

  • User Icon

    anonimo

    21/07/2017 21:17:14

    lettura completamente sconsigliata, banale e spesso incorretta

  • User Icon

    Antonio

    19/07/2017 16:42:54

    Ricostruzione banale. Ci si aspetterebbe qualcosa di più da chi è stato PdC per tre anni...

  • User Icon

    GIANNI

    17/07/2017 10:28:16

    se ne può fare a meno..............lettura non indispensabile , pieno di inesattezze,,

Vedi tutte le 14 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione