Categorie

Charles Dickens

Traduttore: U. Dèttore
Anno edizione: 2001
Formato: Tascabile
Pagine: XXXVIII-481 p.
  • EAN: 9788817127110

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    *Sir Psycho Sexy*

    03/11/2007 18.12.01

    mi è piaciuto il giusto...sinceramente mi aspettavo di più...

  • User Icon

    wolfgang

    13/04/2006 12.27.46

    libro interressante e profondo. l'autore vuole sottolineare e condannare la decadenza del mondo e delle persone che, in quelle circostasnze, sono egoiste e ignoranti. ho aprezzato la personificazione dei personaggi Fagin e Nancy. leggetelo...

  • User Icon

    Andrea

    24/08/2004 11.00.29

    Il libro ideale per chi vuol conoscere l'Inghilterra dell'800 ... visto che il modo migliore per capire quel mondo è solo leggendo libri scritti da persone che quei tempi li ha vissuti dal vivo. Basti pensare i particolari, la descrizione dei personaggi e degli ambienti ... è vero che non è una storia vera, ma deve essere vista come un insieme di tanti pezzettini di puzzle diversi ma che alla fine danno vita ad una immagine propria ed altrettanto veritiera. Sorprendente come venivano considertai e trattati i bambini: fino ad una certa età non considerati in quanto sempre in bilico tra la morte e la vita, fino alla adoloscenza un peso in quanto era considerata una bocca in più da sfamare e poi, "finalmente", un peso che deve andare a guadagnarsi da mangiare per se e per la famiglia ... allucinante!!! Altro che i bambini straviziati di oggi!!!

  • User Icon

    Bartolomeo Di Monaco

    29/06/2002 22.31.15

    È proprio, e soprattutto, in questo libro che viene dipinta ed immortalata la Londra dei suoi tempi, osservata nei quartieri poveri e decaduti, dove domina la sofferenza, il raggiro, la miseria materiale e morale. Il protagonista del libro è in questo ambiente che si muove, caduto nella rete del furfante Fagin, la cui stamberga e le cui fattezze restano impresse nella mente del lettore in modo indelebile. Come il cattivo Sikes, che alla fine nel capitolo XLVII uccide la buona e bella Nancy. Naturalmente anche in questo romanzo è lo stile fascinoso che tiene avvinto l'interesse del lettore, il quale resta ammirato dalla semplicità della scrittura, tanto comprensibile e diafana che per molti anni la critica ha ritenuto Dickens un autore per ragazzi, mentre i suoi ritratti e le sue storie hanno la dimensione e l'acutezza di una rappresentazione universale che attraversa, incontaminata, il tempo e lo spazio. Fa dire l'autore ad uno dei suoi personaggi, il signor Brownlow, che "ci sono libri di cui la copertina e il dorso sono la parte migliore". Non è così anche oggi?

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione