Categorie

Pierluigi Cappello

Collana: Contemporanea
Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
Pagine: 244 p. , Brossura
  • EAN: 9788817068130

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Angela Angiùli

    17/11/2016 19.23.50

    Cappello è un grande poeta, con una voce autentica, capace di ribaltare la realtà prendendola da punti di vista inusuali e trasformare le parole in aeroplani, o chiavi che dischiudono le porte dei sensi. Bellissime in particolare le poesie sul tema erotico amoroso.

  • User Icon

    Anna De Simone

    26/04/2014 21.14.26

    Azzurro elementare accoglie in sé le due meravigliose raccolte di Pierluigi Cappello già edite da Crocetti, Assetto di volo e Mandate a dire all'imperatore. Le poesie di Cappello, quelle in friulano e quelle in italiano, sono espressione di una mente finissima, capace di raccontarci una vita, anzi la vita, con le sue angosce e le sue oasi di serenità con una forza e un'originalità di pensiero e di parole, in cui poche volte è dato di imbattersi. Un poeta che sa mettere a nudo se stesso, e lo sa fare senza mai cedere al sentimentalismo, all'ovvio, al già detto, ma aiutando il lettore a comprendere meglio la realtà, il mondo, la vita, l'amore e il dolore, è un vero poeta. In questo caso è anche un grande poeta, ricchissimo di umanità e sensibile come pochi altri.

  • User Icon

    Angelo Grappa

    02/04/2014 10.38.43

    Mi aspettavo di più da un poeta, mi aspettavo segni incisivi e profondità autentica, ho finito per incontrare solo una seria e nobile stucchevolezza, alla fine rispettosamente noiosa.

  • User Icon

    mario porcari

    02/04/2014 10.34.00

    Lo spunto è encomiabile, certi slanci sono credibili, ma nel complesso il decollo è rasoterra, non spicca e non persuade.

  • User Icon

    Valeria Giovannini

    02/04/2014 10.32.17

    Deludente, qualche sprazzo di buona tessitura, ma l'entusiasmo ha si e no sfiorato i tacchi delle scarpe.

  • User Icon

    Ester Scagliarini

    27/03/2014 11.24.38

    Stucchevoli, non intense o emozionanti come mi aspettavo, forse sopravvalutato nel complesso.

  • User Icon

    cristiano cant

    19/10/2013 12.37.04

    Il poeta è l'uomo abitato dalla lingua, e la lingua è l'intero cosmo dei suoi sensi, dal vagito iniziale alle infinite e commosse tonalità che il dire autentico (che non è altro che il sentire) declina dentro il vivere. Questa è una silloge incantevole, dove le corde del dolore e quelle della speranza si intrecciano insieme nello stesso sfrenato amore per la vita, perdita e rincorsa. Come una gratitudine nella e della parola, il sogno di una salvezza etica che pur dentro umili fattezze di sillabe si innalza nella maestria del canto. L'esito è meraviglioso.

  • User Icon

    Vincenzo

    05/09/2013 14.36.26

    In occasione della pubblicazione del primo romanzo di Pierluigi Cappello Questa libertà, evidentemente Rizzoli ha deciso di "rischiare", pubblicando la raccolta poetica completa dello stesso autore in edizione economica. Un "rischio" che dovrebbe sempre fare parte delle attività di un buon editore... In questo caso si tratta di 18 anni di attività poetica di un autore che ha vinto i premi Montale, Bagutta, Viareggio solo per nominare i più importanti. Le poesie sono quelle, bellissime, già pubblicate dall'editore Crocetti (lungimirante) negli ultimi anni. Il titolo del volume viene da una delle poesie più belle della sua produzione iniziale, Elementare: E c'è che vorrei il cielo elementare azzurro come i mari degli atlanti la tersità di un indice che dica questa è la terra, il blu che vedi è mare

Vedi tutte le 8 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione