La bambina con la valigia di cartone - Valentina Cabras,Glynis Peters - ebook

La bambina con la valigia di cartone

Glynis Peters

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Valentina Cabras
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 968,53 KB
Pagine della versione a stampa: 382 p.
  • EAN: 9788822741271
Salvato in 16 liste dei desideri

€ 1,99

Punti Premium: 1

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Autrice bestseller di USA Today

Mentre gli ordigni dei nazisti cadono implacabili dal cielo durante i bombardamenti sul Regno Unito, i genitori di Rose Sherbourne perdono la vita. Orfana a soli sei anni, il destino della piccola si intreccia con quello della figlia di un contadino della Cornovaglia, Elenor Cardew. Elenor sa che l’unico modo per proteggere Rose è quello di farle cominciare una nuova vita lontano dai bombardieri tedeschi. Ma la tempesta di fuoco di Hitler non è l’unica minaccia per la vita della piccola Rose. C’è infatti un segreto terribile che riguarda il passato della bambina, per proteggerla dal quale Elenor si rivolge all’unica persona di cui può fidarsi: l’eroico pilota canadese Jackson St John. E, mentre lei e Jackson cercano un modo per mettere al sicuro Rose, tra di loro nascerà un sentimento destinato a diventare sempre più forte.

Mentre i bombardamenti si abbattono sul regno unito, la vita di Elenor si lega a quella della piccola Rose, orfana di entrambi i genitori

«Il libro più bello che abbia letto negli ultimi tempi.»

«Semplicemente fantastico.»

«Affascinante dall’inizio alla fine.»



Glynis Peters

È autrice di romanzi storici e vive nell’Essex. Quando non scrive, ama pescare insieme al marito, ricamare o dedicarsi alle nipoti. Proprio in onore di uno dei nipoti che vive in Canada, ha introdotto la figura del pilota canadese nel suo romanzo La bambina con la valigia di cartone.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4
di 5
Totale 7
5
3
4
2
3
1
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Elisa

    16/05/2020 14:42:54

    Era da tanto che non leggevo un libro così bello! Ha riferimenti storici, vita rurale, un mistero attorno alla piccola Rose, un tocco di romanticismo (che non guasta mai)!

  • User Icon

    simona

    15/05/2020 16:37:27

    Una storia dolce e toccante che ha come sfondo la Seconda Guerra Mondiale. Il libro narra la storia di Eleonor e Rose durante questo importante evento storico. Ho apprezzato la descrizione dei momenti così crudi e duri che hanno segnato la storia dell’umanità. Una lettura molto carina. La cosa più bella del romanzo è la nascita e lo sviluppo del rapporto affettivo tra le due protagoniste.

  • User Icon

    Valentina

    15/05/2020 14:34:38

    Bel libro, sia come trama che come scrittura. Si è fatto leggere velocemente. Forse il finale un pochino poco curato, ma sicuramente un libro che consiglierei

  • User Icon

    Rosetta53

    14/05/2020 17:35:13

    Speravo in una vicenda più emozonante. Le situazioni si sviluppano frettolosamente mentre si indulge in inutilmente prolisse descrizioni da romanzo rosa. Peccato, poteva essere un libro interessante, sono stata fuorviata dal titolo.

  • User Icon

    carla

    11/05/2020 22:25:02

    Le prime pagine non mi sono piaciute per niente, ho faticato ad entrare nella storia, ma mi sono imposta di continuare la lettura, sperando che la storia iniziasse a prendere forma e ad appassionarmi, e così è stato. Il libro è fantastico, e non trovo altre parole per descriverlo. Sono rimasta però delusa dal finale, liquidato in davvero una paginetta e mezza, nella quale si riassume brevemente e velocemente la sorte di tutti i personaggi, quasi come se l'autrice avesse avuto fretta di terminare il libro in qualche modo. Cioè, quello che alla fine fanno i protagonisti lo sappiamo bene, fin dalle prime pagine, ma mi aspettavo qualcosina di più. Il libro però è molto bello e lo consiglio.

  • User Icon

    anna

    11/05/2020 22:22:51

    Il personaggio di Elenor è un esempio di forza e tenacia, con spiccata intelligenza e fragilità, tipiche di una donna cresciuta nell’ombra di padre e fratelli. Pur essendo solo una ragazza a cui è richiesto di crescere in fretta, questa cela dietro la sua ingenuità una superiorità di intelletto e di furbizia nel contrastare gli uomini che, a quei tempi specialmente, tendevano a sminuirla o relegarla al solo ruolo di serva o di accessorio. La sua fortuna sarà incontrare e vivere un amore tenero e travolgente con Jackson, uomo in gamba e pilota canadese, di cui potrà fidarsi e in cui troverà la forza per non abbattersi e affrontare “da uomo” il periodo più buio della storia recente. Tra privazioni, lavoro duro, nuove amicizie e affetti, Elenor e Rose scopriranno che con l’amore reciproco e un filo di speranza si riescono a superare anche le più grandi difficoltà. Consigliato a tutti.

  • User Icon

    amber_reading

    27/02/2020 17:46:49

    Un romanzo storico che parla di vita. La cover potrebbe indurci a pensare che questo libro narri principalmente della seconda guerra mondiale, invece non è così! Seppur la guerra incombe e sia una presenza malefica e costante, che miete vittime ogni giorno, la narrazione è dolce e delicata. Ci immergiamo nella vita di Eleonor che conosce, si affeziona e letteralmente salva la piccola Rose. Oggi Rose ha settantaquattro anni e racconta di come l’attacco dei bombardieri tedeschi l’hanno fatta divenire un’orfana a tutti gli effetti. In modo alternato il racconto viene narrato anche in terza persona. Il volume consta di cinquantacinque capitoli e per immergersi nella storia affezionandosi ai protagonisti bisogna arrivare almeno alla quindicina. Questo è successo a me, durante la lettura. Però, una volta arrivata fin lì non ho saputo separarmene. Una storia semplice e genuina che esalta la vita di quei tempi. Apprezzare quello che si ha di giorno in giorno, con poche cose e pochi affetti rimasti. Onorare la propria esistenza e la propria persona. Come Eleonor, che ha soli vent’anni, si rimbocca le maniche e trascina tutti con il suo temperamento positivo e forte allo stesso tempo. La sfumatura più bella della storia è risultata essere quel sentimento d’amore che, anche se represso, celato, e non esternabile; ha donato ad Eleonor tutta la forza e la speranza necessarie per affrontare quel temibile periodo.

Vedi tutte le 7 recensioni cliente
Note legali