Categorie

Bianca Pitzorno

Editore: Mondadori
Anno edizione: 2006
Formato: Tascabile
Pagine: 498 p. , Brossura

68 ° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Bambini e ragazzi - da 12 anni

  • EAN: 9788804554745

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Roberta

    13/01/2016 10.00.03

    Una bella storia,forse un po'troppo "epistolare" per i miei gusti, ma che trovo ben scritta e con un pizzico di mistero che non guasta. E' un romanzo "affollato" di tanti personaggi, uomini, donne, bambini, di diversa estrazione sociale ma tutti accomunati da un'unica prerogativa: quella di rivendicare i propri diritti e la propria emancipazione. Durante la lettura ho percepito tanta affinita' con Dickens e la Austen ma la particolarita' predominante e' l'aver rivisitato il celebre romanzo Jane Eyre con maestria. Consiglio di leggere prima il romanzo della Bronte se si vuole affrontare questo libro piu' che altro per avere maggiore chiarezza e dimestichezza con i nomi.

  • User Icon

    Gloria

    02/04/2013 23.18.13

    Una storia che resta scolpita nel cuore, un libro semplicemente meraviglioso.

  • User Icon

    Paola Lucia

    11/11/2012 12.04.01

    Trovo questo libro fra i più belli che ho letto. Ringrazio sentitamente Bianca Pitzorno per la bellezza di queste parole, che mi hanno fatto crescere. Per quanto il libro sia un poco lungo è meraviglioso, ritrae gli aspetti dell'Inghilterra ai tempi della regina Vittoria, schiera il male contro il bene, fa riferimento ad altri libri molto importanti... Racconta di una storia, sì, burrascosa, ma anche romantica, profonda, viva, di quelle da cui non ci si può staccare. Ve lo consiglio.

  • User Icon

    Tiziana

    05/10/2012 15.12.38

    Bella storia, intensa, tratteggiata con stile, appassionante. Peccato che si riveli un po' appesantita dal trooooppo fitto carteggio che si scambiano i vari protagonisti, pieno di minuzie e di dettagli poco interessanti, anzi persino tediosi

  • User Icon

    giorgio g

    02/03/2012 10.20.08

    Confesso di essere piuttosto imbarazzato a commentare questo libro: intanto non capisco perchè sia stato scritto, poi trovo piuttosto imbarazzante (per l'autrice) riprendere nella seconda parte, sotto forma di romanzo epistolare, il capolavoro di Charlotte Brontë "Jane Eyre" (di nuovo: perchè ?). Ma è tutto un gioco di rimandi: la prima parte richiama i romanzi di appendice in voga nella Francia dell'Ottocento ed anche "I Miserabili" di Victor Hugo (non a caso la madre della protagonista si chiama Fantina come la mamma di Cosetta ?). Insomma un'insalata mista che la Pitzorno riscatta, ma solo in parte, nella postfazione quando cita i libri che l'hanno ispirata: un interessante gioco per le persone colte potrabbe essere quello di ritrovarne le tracce. Ma ne varrebbe la pena?

  • User Icon

    Lety

    21/07/2011 14.12.20

    Ho letto 3 libri di Bianca Pitzorno,uno meglio dell'altro;ma questo è in assoluto il migliore!è il mio libro preferito.Lo consiglio a tutti e insieme consiglio "ASCOLTA IL MIO CUORE" bellissimo anche quello.Ora leggerò "L'amazzone di Alessandro Magno" e "Quando eravamo piccole" e non ho dubbi che siano belli come questi! Complimenti Bianca! Però ora impegnati e scrivi altri libri per la mia età!

  • User Icon

    (uggy) e normetta

    20/06/2011 19.33.51

    è il libro più bello del mondo!!!!!!!!!!!...a me è piaciuto...

  • User Icon

    MINNY99

    10/06/2011 15.54.16

    NON SONO PER NIENTE D'ACCORDO CON CHI HA DATO UN VOTO BASSO A QUESTO LIBRO,IO NONOSTANTE LE 498 PAGINE L'HO LETTO TUTTO D'UN FIATO PERCHE NON RIUSCIVO A STACCARMI DA QUESTA COINVOLGENTE AVVENTURA.RESTA TRA I MIEI LIBRI PREFERITI.

  • User Icon

    francesca collodi

    18/03/2011 23.26.25

    é inutile dichiarare in questo luogo l'adorazione che ho per il libro di jane eyre visto che dai commenti degli altri utenti mi sembra di essere in buona compagnia. tuttavia caso vuole che io abbia anche una certa ammirazione per bianca pitzorno che considero una delle migliori scrittrici italiane, per l'infanzia e non solo. per cui quando mi capitò fra le mani questo libro pensai che la coppa della mia felicità fosse colma, proprio come quella delle piccola adele varens dopo che jane le ebbe appuntato un bocciolo di rosa al vestito. ma non tutto è oro quel che luccica (e qui mi fermo con le citazioni eyreiane) e il libro mi è sembrato davvero un plagio mal riuscito di una storia che ha dimostrato in tutti questi anni la sua potenza. non è una storia ispirata o collegata al romanzo di charlotte bronte: è esattamente la stessa, solo rivoltata come si rivolta un calzino. i buoni sono cattivi e i cattivi diventano martiri, ed il gioco è sorretto da simulazioni poco credibili e sottili intrighi psicologici. c'è solo un problema: questa non è una storia vera, di cui si svelano i retroscena; è una storia inventata a cui viene negato il diritto di essere così come è stata concepita inizialmente dalla sua creatrice. inoltre, come già detto da altri utenti, il tono didascalico (e in alcuni casi vagamente moralista) che pervade la totalità delle pagine è davvero insopportabile. un buco nell'acqua per la pur sempre bravissima pitzorno; mi piange il cuore a scrivere questa recensione, ma le bacchettate al british life-stile ed i pipponi franco-patriottici lasciamoli a qualcun altro!

  • User Icon

    fra99

    11/03/2011 19.36.29

    Sono una grande fan di Bianca Pitzorno ed ho praticamente latto tutti i suoi libri, ma devo dire che questo, insieme ad Ascolta il mio cuore, è il mio libro preferito. E' una storia avvincente ed io mi sono immedesimata nella protagonista, provando tutto cio' che avrebbe provato lei. A leggerlo non ci si stanca mai, perche' il colpo di scena è sempre dietro l'angolo!! Il libro risulta essere scritto in maniera molto fluida e scorre che è un piacere. Che altro dire? lo consigliop a grandi e piccini!!!

  • User Icon

    Paolo

    18/05/2010 16.59.37

    Fa pensare il fatto che quest'ultima edizione (2006) ha una media voto poco al disopra del 3,5 mentre quella del 2004 è quasi un 5 pieno. Cerco solo di dimostrare che laddove non ci sono isterismi del tipo "ha rovinato un capolavoro" già esistente, "ha stravolto i personaggi", ma l'opera è stata vista come romanzo e basta (I PERSONAGGI NON SONO VERE PERSONE CHE SE NE HANNO A MALE) i commenti non possono essere che positivi, sia per la novità sia per il modo di esporre i fatti. Non voto 5 solo perchè lo do solo ai classici.

  • User Icon

    Emma 11 anni

    25/10/2009 16.47.07

    Adoro Bianca Pitzorno e ho letto quasi tutti i suoi libri ma questo è in assoluto il più bello, mi ha affascinato e l'ho letto tutto d'un fiato, lo consiglio perchè è BELLISSIMO!

  • User Icon

    fre-fre

    05/02/2009 20.43.13

    seconda me questo libro è fantastico! Io la Pitzorno l'ho scoperta da quest'estate e mi devo dire che questo libro, insieme ad "ascolta il mio cuore", è il + bello! all'inizio non capivio il senso delle lettere di Sophie, Tuoassant e Adele ma poi ho letto tutto il resto e ho capito tutto. Questo libro è semplicemente fantastico e consiglio a tuuti di leggerlo. P:S: anche se magari all'inizio vi sembra noioso o difficile da capire non abbandonatelo e leggetelo fino alla fine!!!!

  • User Icon

    Annafranci

    03/11/2008 17.51.44

    é un libro bellissimo, ispirato a Jane Eyre. La trama è bellissima e intrecciata. é una storia molto intensa narrata in prima persona e in terza. LEGGETELO!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • User Icon

    rossy

    28/09/2008 16.00.43

    e' un libro che si è rivelato al di sotto delle mie aspettative, mi è stato prestato, ma soprattutto mi è stata presentata come una storia commovente. assolutamente no. coinvolgimento zero da parte mia,unica nota positiva è la simpatia di alcuni tratti dei personaggi.

  • User Icon

    canguro di mezzanotte

    03/09/2008 23.27.41

    ho conosciuto la pitzorno da poco (ho più di 40 anni!). In questo romanzo si collega a Jane Eyre, opera cult della letteratura per ragazzi (o ragazze?) e ce ne presenta i personaggi da un altro punto di vista... che poi è quello che succede nella vita che crescendo scopriamo che nessuno è del tutto "buono" o "cattivo". mi spiace non averlo letto prima!

  • User Icon

    lalli

    30/05/2008 09.55.57

    E' UN LIBRO DIVERTENTE NATO DALL'IDEA SIMPATICA DI PARTIRE DA UN ROMANZO FAMOSO COME JANE EYRE E ROVESCIARNE LA PROSPETTIVA....E' BEN SCRITTO E SCORREVOLE.. UN'UNICO NEO..MI SEMBRA CHE CHE LA PITZORNO NELLA SUA CONTRAPPOSIZIONE MANICHEISTA FRANCIA-INGHILTERRA SIA TROPPO RIGIDA, NON E' POSSIBILE PRESENTARE JANE COME UNA SEMPLICIOTTA E ROCHESTER COME UN DEMONIO! CARINO IL PERSOSONAGGIO DI BERTA, LEGGENDO JANE EYRE MI ERA VENUTO SEMPRE IL DUBBIO CHE NON FOSSE PAZZA MA CURATA MALE1

  • User Icon

    Francesca-11anni

    11/05/2008 21.07.33

    è un romanzo affascinante, assolutamente stupendo, in quanto emozionante e commovente in una sola volta. Mi ha colpita molto la fragile orfanella di 9 anni, che trova amore, una scuola e degli amici su cui può contare e che, dopo qualche anno, può finalmente sdebitarsi con Cèline, dimostrando astuzia e coraggio. Mi ha invece colpita negativamente il comportamento dell'ammiratore di Cèline: sotto l'aspetto di un gran gentiluomo inglese si nasconde un vile meschino.

  • User Icon

    Ilaria

    24/11/2007 13.44.24

    Questo libro è veramente una delusione ! La pitzorno ha distrutto un romanzo che era,è e sarà un capolavoro della letteratura internazionale .Cèline Varens è stata dipinta come una santa martire e Rochester come un mostro senz aapparente motivo . La Pitzorno poteva limitarsi a rispondere alla critica della bronte sui francesi senza stravolgere una storia stupenda .In questo modo , ora , i bambini che leggeranno Jane Eyre , se mai lo leggeranno dopo aver letto questo libro , troveranno la protagonista una zitella e il signor Rocheste run mostro . Esistesse un voto più basso di uno glielo metterei

  • User Icon

    Marie

    03/06/2007 13.48.54

    Non sono riuscito a finirlo, la storia viene allungata inutilmente, molte lettere avrei evitato volentieri di leggerle visto che erano simili ad altre. Peccato perchè avrebbe potuto essere un bel libro.

Vedi tutte le 30 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione