Il banchetto di Platone (DVD)

Le banquet

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Le banquet
Regia: Marco Ferreri
Paese: Italia; Francia
Anno: 1989
Supporto: DVD

51° nella classifica Bestseller di IBS Film Film - Drammatico - Storico

Salvato in 12 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Un raro film del maestro Ferreri, ispirato al Simposio di Platone
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Produzione: Mustang, 2018
  • Distribuzione: Mustang
  • Durata: 76 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 4/3 1.33:1
  • Marco Ferreri Cover

    Regista italiano. Interrotta l'università, comincia a realizzare documentari per una azienda di liquori e, subito dopo, in società con R. Ghione e su idea di C. Zavattini, mette a punto la produzione di un periodico cinematografico, «Documento Mensile», che però si ferma al secondo numero. Tenta poi la sceneggiatura, la recitazione, e anche la produzione esecutiva, ma viene bloccato da un paio di insuccessi che gli chiudono la strada di Cinecittà. Sceglie quindi di trasferirsi in Spagna, dove finalmente può dirigere il suo primo lungometraggio, El Pisito (1958), premiato al Festival di Locarno, cui fanno seguito Los chicos (1959) e El Cochecito (1960). Sono film in cui mostra di aver assimilato il fecondo retroterra letterario della Spagna non conformista, intriso di un certo non-sense, di... Approfondisci
  • Irene Papas Cover

    Nome d'arte di I. Lelekou, attrice greca. Bruna, occhi scuri, lineamenti importanti, si afferma giovanissima come attrice drammatica. Il successo la spinge a tentare la fortuna anche all'estero (in particolare in Italia), ma le migliori occasioni le incontra quasi sempre in patria dove, dopo essere stata una dolente fanciulla in Necropoliteia (La città morta, 1951) di F. Iliades, è l'intensa protagonista dei drammatici Elettra (1961), Zorba il greco (1964), Le troiane (1971) e Ifigenia (1976) tutti di M. Cacoyannis, il regista che ha saputo valorizzare al meglio le sue notevoli doti interpretative. Al culmine della carriera si lascia tentare anche dalla televisione (partecipa, tra i vari sceneggiati, a una «storica» versione dell'Odissea nel 1968 e a un più mediocre rifacimento nel 1997),... Approfondisci
  • Paolo Bonacelli Cover

    Attore italiano. Studia all’Accademia d’arte drammatica e si fa apprezzare dai migliori registi teatrali italiani. Esordisce nel cinema nel 1964 con Cadavere per signora di M. Mattòli, riuscendo con gli anni a ritagliarsi dei ruoli significativi nei quali distilla le sue raffinate qualità di attore di teatro, soprattutto in personaggi sgradevoli e viscidi. Fra questi ultimi, il «duca» di Salò o le 120 giornate di Sodoma (1975) di P.P. Pasolini e il carcerato-aguzzino di Fuga di mezzanotte (1977) di A. Parker. Lavora fra gli altri con M. Antonioni, M. Bellocchio, L. Cavani e interpreta con successo anche ruoli brillanti in Johnny Stecchino (1991) di R. Benigni e Taxisti di notte (1992) di J. Jarmusch. Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali