Barnum. Cronache dal grande show -  Alessandro Baricco - copertina
Salvato in 1 lista dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Barnum. Cronache dal grande show
7,50 €
;
LIBRO
Dettagli Mostra info
Barnum. Cronache dal grande show Venditore: Antica Libreria Goggia + 5,00 € Spese di spedizione Solo 2 copie disponibili
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libreria Yelets
4,25 € + 4,50 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Fahrenheit 451
5,00 € + 5,00 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Libro di Faccia
7,20 € + 4,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libreria Yelets
4,25 € + 4,50 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Fahrenheit 451
5,00 € + 5,00 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Libro di Faccia
7,20 € + 4,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Chiudi
 Barnum. Cronache dal grande show -  Alessandro Baricco - copertina
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione

Phileas Taylor Barnum è stato il più grande impiegato circense della seconda metà dell'Ottocento e il suo nome è diventato sinonimo di spettacolo, di immenso baraccone di portenti. Per Alessandro Baricco, Barnum è il mondo che si squaderna come un Grande Show, come una sequenza ininterrotta di spettacoli: spettacoli che son tali per definizione e spettacoli che son tali loro malgrado, gli uni e gli altri registrati con divertita passione. Scritti da Baricco per una rubrica sulla "Stampa", i Barnum rivelano, ora raccolti in volume, una partitura segreta di irresistibile fascino. A ritmo serrato entrano in pista Jovanotti e Mike Buongiorno, la faccia di Funari e il popolo della Lega, la voce di Carmelo Bene e quella di Tom Waits, la musica di Michael Nyman e il minimalismo di Philip Glass, Topolino e Carlo Magno, la Liguria e la California, un film sterminato di Wim Wenders e una lunga coda davanti al Louvre. Un circo dentro il circo, un teatro dentro il gran teatro del mondo.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

17
2002
Tascabile
208 p.
9788807813467

Valutazioni e recensioni

3,8/5
Recensioni: 4/5
(15)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(7)
4
(3)
3
(2)
2
(1)
1
(2)
TheWawes
Recensioni: 4/5

Se il Baricco che scrive racconti e romanzi mi lascia molto spesso dei dubbi, qui trovo un'idea di partenza buonissima e una realizzazione altrettanto interessante. Articoli piacevoli, alle volte illuminanti, alle volte un po' scontati, ma comunque brevi e raramente noiosi. Libro carino.

Leggi di più Leggi di meno
Tony Cats
Recensioni: 3/5

Mah.... a volte geniali, a volte noiosi, questi articoli spesso scadono nel grande difetto di Baricco, la vanita'

Leggi di più Leggi di meno
Cristiano
Recensioni: 3/5

Si tratta di una raccolta di articoli pubblicati singolarmente, e settimanalmente, su La Stampa. A mio parere non è tra i libri meglio riusciti di Baricco, anche se si tratta comunque di una buona lettura e scorrevole. A leggerli uno dietro l'altro, manca un tema conduttore e questo alla lunga finisce per incidere sull'economia del libro.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

3,8/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(7)
4
(3)
3
(2)
2
(1)
1
(2)

Voce della critica


Fatti di casa (rubrica) Papuzzi, A., L'Indice 1995, n. 8
recensione pubblicata per l'edizione del 1995

L'autore di "Castelli di rabbia" e di "Oceano Mare" ha raccolto, in questo volumetto dell'Universale Economica, i suoi articoli, ognuno rigorosamente di ottanta righe, pubblicati nella rubrica omonima, ogni mercoledì o quasi, sulla "Stampa". Come scrive in una brevissima nota, il titolo "Barnun* allude proprio a quello del circo".
Perché tutto quello che Baricco vedeva intorno gli sembrava "un grande spettacolo di clown, domatori e acrobati; e mi piaceva l'idea di provare a raccontarlo, un po' alla volta, così come veniva". Ecco dunque di tutto un po': il pianista Sviatoslav Richter che suona Bach come "un copista benedettino ipnotizzato dal carisma del testo sacro"; i tennisti Ivanisevic e Korda "perfetta imitazione di un videogame"; Pier Paolo Pasolini che "pensava volando"; il concerto di Jovanotti "un tunnel ritmico che scava sotto la terra delle settemila vite dei settemila presenti".
Il mondo appare popolato di personaggi che diventano tutti metafora di ciò che siamo, o non siamo, o vorremmo essere.

Leggi di più Leggi di meno

Conosci l'autore

Alessandro Baricco

1958, Torino

Nasce a Torino il 25 gennaio 1958. Si laurea in Filosofia con una tesi in Estetica e studia contemporaneamente al Conservatorio dove si diploma in pianoforte. L’amore per la musica e per la letteratura ispireranno sin dagli inizi la sua attività di saggista e narratore.Come saggista esordisce con Il genio in fuga. Due saggi sul teatro musicale di Gioacchino Rossini (Il Melangolo, 1988; Einaudi, 1997). Castelli di rabbia (Rizzoli, 1991; Universale Economica Feltrinelli, 2007), suo primo romanzo, Premio Selezione Campiello e Prix Médicis Etranger, è un’autentica rivelazione nel panorama della letteratura italiana e ottiene il consenso della critica e del pubblico. Seguono Oceano Mare (Rizzoli, 1993; Universale Economica Feltrinelli, 2007), Premio Viareggio e...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore