-15%
Benevolenza cosmica - Fabio Bacà - copertina

Benevolenza cosmica

Fabio Bacà

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Adelphi
Collana: Fabula
Anno edizione: 2019
In commercio dal: 7 marzo 2019
Pagine: 225 p., Brossura
  • EAN: 9788845933448
LIBRO € 15,30
Salvato in 184 liste dei desideri

€ 15,30

€ 18,00
(-15%)

Punti Premium: 15

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

Benevolenza cosmica

Fabio Bacà

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Benevolenza cosmica

Fabio Bacà

€ 18,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Benevolenza cosmica

Fabio Bacà

€ 18,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 18,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

«Adelphi propone il romanzo d’esordio di Fabio Bacà, Benevolenza cosmica, che sembra letteralmente arrivato da un altro pianeta per atterrare sicuro di fianco a compagni come Alan Bennet e Roberto Bolaño.» - Alessandro Beretta, La Lettura

A Kurt O'Reilly non ne va bene una. Ma una, eh? Il medico cui si rivolge per un piccolo fastidio gli spiega, esterrefatto, che in tutti i casi conosciuti quel problema ha un esito nefasto - tranne che nel suo. Sul lettino di un tatuatore, una sensazionale pornostar gli lascia intravedere un paradiso a portata di mano. I soldi investiti distrattamente non fanno che moltiplicarsi. Persino il tassista che lo scorrazza in una Londra appena spostata nel futuro insiste per pagargli lui la corsa. No, decisamente qualcuno trama alle sue spalle, e a Kurt non resta che tentare di capire chi, e perché. Un po' alla volta una macchinazione verrà fuori... .
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,19
di 5
Totale 16
5
2
4
4
3
6
2
3
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    piti

    09/10/2019 15:01:33

    Questo libro ha molti pregi Il primo: l'ho preso a prestito dalla biblioteca, quindi non ho sprecato denaro. Poi, è corto, quindi mi rende facile continuare a leggere più libri all'anno della media degli Italiani maschi adulti. Poi, è un Adelphi e fa abbastanza fine, lasciato con studiata negligenza sul tavolino in soggiorno. Infine, la copertina è di un bel giallo, non sgarbato, non eccessivo ma nemmeno smorto. Penso che vorrei avere un'auto di quel colore. Certo, a leggerlo c'è il problema dell'esibizionismo mascherato (mi scuso per l'ossimoro) dell'autore, che scrive come sui peggiori blog di Caracas, in modo artefatto, pesante. I personaggi sono di rara convenzionalità e ci si trascina fra le letterone stampate grandi, per fortuna, verso l'epilogo.

  • User Icon

    Lucia C.

    08/10/2019 14:09:38

    Bello! Mi è piaciuto molto, l'ho trovato simpatico e ben scritto. Avrei dato 5 stelle se non fosse per il finale un po' banalotto.

  • User Icon

    Ambra

    25/09/2019 17:20:59

    Consigliato Ni. Non so se perchè ne avevo sentire parlare solo bene e quindi le aspettative erano molto alte, ma devo dire che il libro non mi ha soddisfatto al 100%. Scrittura scorrevole, non è una lettura lenta o noiosa, ma non mi sono sentita coinvolta dalla vita del protagonista e questo suo "accanirsi" su tutte le fortune che gli avvenivano. Anzi, mi sentivo più vicina alle reazioni delle persone che lo incontravano. Devo dire però che mi il finale non me lo aspettavo.

  • User Icon

    Fanny

    24/09/2019 17:09:50

    In Benevolenza cosmica di Fabio Baca al protagonista le cose iniziano a girare veramente bene, diciamo che viene travolto da un'ondata di fortuna sfacciata, incominciano a capitargli solamente episodi fortunati e anche quando cerca volontariamente di cacciarsi nei guai perché non capisce come sia possibile tutta questa fortuna, le cose volgono a suo favore. Insomma è colpito da un'improvvisa benevolenza cosmica. Peccato che per lui questa benevolenza cosmica somigli un po' di più ad una maledizione perché se tutto va bene nonostante il tuo agire vuol dire che le tue azioni non ho più valore Questo libro è un affastellarsi di situazioni surreali, equivoci, giochi di specchi e raddoppiamenti . Questo libro è molto divertente il fatto è che accanto a questo lato molto ironico c'è anche un atmosfera da metropoli fantascientifica, un po' alienante, come in Don De Lillo. Alcune citazioni sono proprio sul modello di Don De Lillo . Il punto forte è la scrittura che è pregna di ironia e ricchezza lessicale portentosa che rende il romanzo molto piacevole da leggere perché c'è una precisione nella scelta dei termini lessicali utilizzati. Una piacevole lettura!

  • User Icon

    LuciaP

    23/09/2019 19:30:17

    Storia a mio parere poco incisiva, ma romanzo ben scritto e di piacevole lettura. Tutto sommato lo consiglio.

  • User Icon

    Simona

    22/09/2019 18:03:23

    Un libro che per essere l'opera di un esordiente è sicuramente meritevole. Il successo del caso editoriale però lo deve tutto alla casa editrice che raramente pubblica appunto esordiente. Per il resto una storia traballante, un'ambientazione vista e stravista, un finale da baci perugina. D'intrattenimento tra un libro e un altro, ma altrettanto dimenticabile.

  • User Icon

    MARIA

    21/09/2019 08:12:17

    Un buon debutto. Prima parte fulminante, nella seconda si perde un pochino. In ogni caso, consigliato!

  • User Icon

    Lucia

    20/09/2019 09:17:12

    Un libro fuori dal comune, scritto bene, divertente... una lettura breve, leggera e mai scontata.

  • User Icon

    M

    19/09/2019 08:51:55

    Inizia bene, finisce male, arrivando allo scontato. Ambientazione buttata lì, un posto valeva l'altro.

  • User Icon

    Massimo

    14/09/2019 13:15:19

    Libro autoreferenziale. Storia già sentita, stile eccessivo. Non mi è piaciuto.

  • User Icon

    Lorenzo

    03/09/2019 15:41:17

    Storia sopravvalutata, poco originale, buono il regime per la prima parte del componimento, finale scontato e deludente.

  • User Icon

    Floriano

    05/07/2019 07:35:28

    Interessante e originale per buona parte dell opera; gradevolissimo il lessico aulico applicato ad una ironia sottile e profonda ... sinceramente deludente il finale

  • User Icon

    sorprendente

    04/07/2019 07:38:44

    il libro ti porta attraverso le circonvoluzioni mentali del suo protagonista, che molto assomiglia al vulcanico autore, e quindi chiede fiducia a chi non è abituato a leggere don delillo. in cambio di una trama leggera, promette leggerezza e profonda ricerca lessicale e figurativa.

  • User Icon

    Salvatore

    07/04/2019 08:18:04

    Benevolenza cosmica di Fabio Bacà è un romanzo d’esordio veramente brillante e mi è piaciuto parecchio per vari motivi, innanzitutto è, per come è strutturato e scritto, assai avvincente, il lettore infatti è attirato in un vortice di eventi che si susseguono vertiginosamente e che alimentano la curiosità e la voglia di procedere nella lettura, poi la scrittura è notevole, forse con qualche eccesso di parole desuete, ma sicuramente apprezzabile nel complesso, c’è una grande attenzione alle parole che testimonia una certa padronanza che oserei definire talentuosa, alcune parti le ho trovate così ben scritte che mi è venuta spesso la voglia di rileggerle, poi il frequente uso di una sottile ironia rende la lettura anche divertente. Quanto alla storia basta dire che la vicenda si svolge nella Londra di un futuro assai prossimo dove il protagonista, Kurt O’ Reilly, comincia a constatare che la sua vita da un tempo troppo lungo per essere accettabile per le normali leggi della statistica risulta ormai costellata da un susseguirsi di eventi spudoratamente propizi che raggiunge picchi di benevolenza a dir poco surreali e tutto questo invece di procuragli gioia e felicità come si poterebbe supporre lo avvilisce e lo autodetermina a scoprirne a tutti costi la causa perché una vita senza alcun tipo di rischio, senza sensazioni umanissime di timore e angoscia verso l’ignoto gli impedirebbe di entrare in contatto con la sua parte oscura che è propria di ogni esistenza umana e lui non vuole essere altri che un uomo. Voglio limitarmi alla fine solo a ricordare che si tratta di un esordio in casa Adelphi che come molti sapranno non è una cosa che accade assai frequentemente e già solo questo ha fatto scattare in me la curiosità di conoscere questo ignoto giovane autore, ora che l’ho conosciuto ne seguirò sicuramente la vita letteraria perché è stata proprio una piacevole scoperta

  • User Icon

    gabril

    03/04/2019 17:16:08

    “Il problema è che Dio, o l’universo, o qualche altro potere impersonale ha deciso di esaudire tutti i miei desideri. Tutti. Compresi quelli che non mi sono mai nemmeno sognato di esprimere.[…] Io sono vittima di una pazzesca congiura interplanetaria per eliminare ogni seccatura dalla mia vita e sostituirla con favoritismi spudorati”. Così si esprime Kurt O’Really, statistico rampante nella City melting pot di oggi. Così pretenderebbe che qualcuno prendesse sul serio il suo problema di giovane uomo baciato dalla buona sorte contro ogni ragionevole dubbio e prudente (logica) riserva. Difficile credere che essere così fortunati possa diventare un problema, eppure è proprio il rovesciamento della prospettiva comune a decretare la sorprendente bellezza di questo romanzo: insolito, scoppiettante, mirabilmente scritto. È proprio questa idea originale che nelle mani di un abile tessitore di parole diventa un viaggio emozionante, a tratti parossistico e paradossale, che procede deciso verso un crescendo scintillante e un epilogo imprevisto. Il problema di Kurt viene affrontato in molti modi e sotto diverse prospettive: da quella logico-statistica (quante probabilità ci sono che la vita continui imperterrita a mostrare il suo lato migliore?); a quella esoterica (a un karma positivo ne dovrà corrispondere uno negativo uguale e contrario?) alla filosofica (“Non voglio vivere una vita in cui mi sia proibito di accedere alle sensazioni limbiche di timore, angoscia, senso di ignoto, vuoto, viltà, invidia, disprezzo, rancore e attrazione per il lato sbagliato delle cose: sensazioni a cui dovrebbe accedere ogni essere umano, se vuole ancora considerarsi tale”). La soluzione dell'insolito problema sarà il percorso narrativo intrapreso da questo romanzo. Ritmo incalzante, personaggi stupefacenti, prosa brillante. Un nuovo luminoso esordio.

  • User Icon

    moreno63

    01/04/2019 11:26:57

    Narrativa vivace. Storia originale. A volte intoppa in qualche eccesso di erudizione, utilizzando termini "non comuni". Debutto senz'altro da incoraggiare.

Vedi tutte le 16 recensioni cliente

A Kurt O’Reilly va tutto per il verso giusto. Sembra che la vita improvvisamente gli sorrida, e pure troppo, travolta da eventi bizzarri e paradossali che, in una Londra caotica e sconclusionata, si risolvono sotto il segno della Benevolenza Cosmica.
Come mai Kurt è perseguitato dalla fortuna? Chi tiene in mano le fila del suo destino?

Da qualche mese la frenetica vita di Kurt O’Reilly è governata da un’inspiegabile Benevolenza Cosmica: tutto gira per il verso giusto.
“Quante probabilità c’erano che un sedile restasse libero per più di trenta secondi in una carrozza affollata della metropolitana di Londra?” E questo non è che l’inizio. Eventi sempre più assurdi si susseguono lungo la narrazione ritmata e incalzante, incollando il lettore alle pagine di questo originale e sapiente romanzo d’esordio.
La penna brillante di Fabio Bacà è insieme comica e tragica, fredda, rivelatrice e interrogante. Perché Kurt O’Reilly è perseguitato dalla buona sorte, ma soprattutto, perché non riesce a goderne?

Recensione di Ludovica Marcone
A cura del Master in Editoria dell’Università degli Studi di Milano in collaborazione con la Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori

Cosa accadrebbe nella vita di una persona alla quale andasse tutto regolarmente, costantemente bene? Dell’inaspettata fortuna che da sorprendente si fa angosciante racconta Benevolenza cosmica (225 pagine, 18 euro), esordio italiano di casa Adelphi, un romanzo denso di idee che la voce talentuosa dell’autore, Fabio Bacà, ben intreccia a un linguaggio di originale vitalità.

La storia di Kurt O’Reilly, trentenne impiegato all’ufficio nazionale di statistica, si svolge in una Londra un po’ futuristica, giusto un passo più in là del credibile. Tutto sembra infatti svolgersi nella consuetudine che il lettore si attende, non fosse per attentati continui che ormai sono entrati a fare parte della quotidianità, e per la strana attitudine di Kurt a capitare in situazioni quasi surreali, a volte al limite dell’estremo, altre grottesche, altre assolutamente quotidiane, tutte però accomunate da un’unica caratteristica, quella di concludersi bene per il protagonista. A Kurt va infatti tutto estremamente bene, anche nei casi più assurdi, che pure sembrano abbattersi sulla sua esistenza senza che lui ne abbia la minima necessità e voglia. Pericoli, proiettili, precipizi, investimenti finanziari: ogni volta arrivano inaspettati giri della fortuna senza che la statistica, e nemmeno il buon senso, lascino trapelarne la minima possibilità. In Kurt, mente logico-matematica abituata a convertite dati in previsioni attendibili, questa attitudine del caso, una benevolenza cosmica del tutto slegata da considerazioni razionali, scatena una patologica angoscia. Non potrà che sfociare in un’ansiosa ricerca, tra ricordi del passato e nuovi incontri, di una soluzione al sentirsi giorno dopo giorno non un favorito, ma una vittima della fortuna. Una fortuna sfacciata, esagerata persino per goderne.

La vicenda di Kurt sembra accadere in un mondo giusto un passo più in là del normale: un piccolo, impercettibile scarto oltre il possibile e l’ordinario, oltre ciò che non solo il lettore, ma forse lo stesso protagonista si aspetterebbe. Ecco il tratto sottilmente grottesco che rende affascinante questo esordio, denso di capovolgimenti e sorprese in un intreccio di generi che mescola la classica ricerca formativa del personaggio a momenti dall’atmosfera noir e a un’ironia elegantissima, sostenuta da un linguaggio agile e vivace. A un passo più in là da Kurt c’è il mondo dell’irrazionale, a cui non si è mai lasciato andare, ecco allora crescere l’idea di una macchinazione dietro alla sua sfacciata fortuna, verso cui a tutti gli effetti la vicenda sembra procedere. Scene in auto degne di una spy story, una perturbante quanto affascinante piscina sui tetti di Londra, cospiratori morti avvelenati e la ricerca di un misterioso karma, da non confondere con il destino. A un passo da Kurt c’è una fauna urbana varia, tra le cui stranezze e bizzarrie lui si destreggia tra un colpo di fortuna e l’altro, mai soddisfatto, punto da una tensione destinata a crescere fino alla fine. A un passo da Kurt c’è infine il mondo del credibile: il mondo della letteratura. Significativo il messaggio paratestuale che anticipa l’ingresso nella storia: «più della metà delle statistiche di questo libro è falsa, benché credibile». Tutto è ironicamente, apparentemente falso: lo sono i personaggi, le situazioni, i fatti straordinari.

Non può non saltare all’occhio, dopo pochissime pagine, quel che contribuisce a rendere unico e significativo questo romanzo. Si tratta del linguaggio. Quella di Bacà è una lingua cosciente e consapevole, che respira un vocabolario e un ventaglio di registri allargati, che mostra capriole e idee sorprendenti, indice di grande sensibilità per la lingua italiana. Il linguaggio di Benevolenza cosmica non è mai piatto: ogni pagina è una ventata fresca di novità, immagini diverse a un passo dal cliché, piacevolmente gustose, gradevolmente spiazzanti. Ci sono capelli chiari descritti come «un biondo subbuglio tricotico di strategica sciatteria», lineamenti «arrotondati di un amante di birre scure e occhi di un azzurro un po’ losco». Ancora, le case vittoriane sono «strette le une alle altre come volumi di una libreria» e il cielo diventa «una sindone calda e immacolata che avviluppava il mondo».

Solo l’ironia potrebbe frenare quella sovversione al buon senso che sembra aver stravolto la vita di Kurt, ed è infatti tra battute e commenti caustici sull’umanità contemporanea, smarrita nella sublimazione dentro il telefono, l’oggetto di plastica e silicio onnipresente (suonerà in continuazione, nella giornata di Kurt raccontata nel romanzo, e con difficoltà lui sarà rintracciabile) che il protagonista indagherà sui risvolti della cospirazione cosmica che gli ha attribuito un karma favorevole. Fino alla risposta capace di colmare quel vertiginoso senso di vuoto, carburante dell’esistenza di Kurt, o forse alla non risposta, perché in fondo, nonostante la statistica: «la vita è una faccenda incomprensibile e nessuna religione, superstizione o legge fisica è in grado di spiegarne il significato».

Recensione di Alessandra Chiappori

Note legali