Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

The Best of Myles - Flann O'Brien - cover

The Best of Myles

Flann O'Brien

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Anno: 1999
Rilegatura: Paperback / softback
Pagine: 400 p.
Testo in English
Dimensioni: 216 x 140 mm
Peso: 454 gr.
  • EAN: 9781564782151

€ 13,06

€ 13,75
(-5%)

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

"The Best of Myles" brings together the best of Flann O'Brien's newspaper column "Cruiskeen Lawn," written over a nearly thirty-year period. Covering such subjects as plumbers, the justice system, and improbable inventions, O'Brien (whose real name was Brian O'Nolan, though his newspaper pseudonym was Myles na Gopaleen) is replete with zany humor and biting satire directed at the Irish and their preoccupations. Most of all, however, "The Best of Myles" displays O'Brien's unique mastery of language and style.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Flann O'Brien Cover

    (Strabane 1911 - Dublino 1966) scrittore irlandese. Il suo primo romanzo, Una pinta d’inchiostro irlandese (At Swim-Two-Birds, 1939) è il suo libro più felice: realtà contemporanea, filone celtico e narrativa colta (L. Sterne, H. James, J. Joyce) sono le componenti di quest’opera eccentrica e originale, ricca di situazioni e di personaggi-marionette. A essa seguirono Il terzo poliziotto (The third policeman, postumo, 1967), scritto negli anni di guerra; L’ardua vita (The hard life, 1962) e L’archivio di Dalkey (The Dalkey archive, 1964), opere didattiche di un sarcastico moralista che sempre più si identifica con il «buonsenso» dell’irlandese protestante e legato alle tradizioni. Approfondisci
Note legali
Chiudi