I bisogni educativi speciali. Diagnosi, prevenzione, intervento

Monica Pratelli,Francesca Rifiuti

Editore: Franco Angeli
Anno edizione: 2016
Pagine: 274 p.
  • EAN: 9788891743855
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 29,00

Venduto e spedito da IBS

29 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Indice
Introduzione
La scuola con gli occhi dei bambini
(La scuola vissuta; La scuola desiderata)
L'attenzione dei genitori
(Genitori poco partecipi; Attenzione sbagliata; Attenzione eccessiva)
La relazione scuola-famiglia
(Nuovi contesti; Difficoltà e idealizzazione; Autostima; Autostima e difficoltà degli alunni; Il team docente; Insegnanti e genitori; I compiti a casa; I colloqui di valutazione; Una scuola "pulita"; Lo sviluppo dell'autonomia e la soddisfazione; L'impegno della scuola nei confronti della famiglia; L'impegno della famiglia nei confronti della scuola; I progetti di sostegno alla genitorialità)
Famiglia, scuola e servizi
(I servizi si presentano alla scuola; Scuola e servizi privati; La scuola si presenta ai servizi; La scheda dell'alunno; Scuola e servizi insieme; Il pediatra di famiglia come attivatore del percorso diagnostico; Quando il problema è nel contesto)
Un osservatorio per prevenire
(L'osservazione sistematica in una prospettiva di prevenzione; Uno screening alla scuola dell'infanzia; Segnali predittivi e interventi preventivi; L'individuazione precoce in prima primaria e la collaborazione dei servizi)
I servizi incontrano la famiglia
(La richiesta di appuntamento al servizio; Linee guida per il primo colloquio con i genitori; L'analisi della domanda; Il percorso diagnostico condiviso; L'osservazione individuale e l'osservazione familiare; Gli interventi personalizzati; Il colloquio di restituzione con i genitori; La consulenza ai genitori e alla famiglia; La consulenza alla scuola)
Le difficoltà della comunicazione e della coordinazione motoria
(Le difficoltà della comunicazione; Le difficoltà e i disturbi della coordinazione motoria)
I Disturbi specifici di apprendimento
(Che cosa sono i DSA?; La dislessia; La disortografia; La disgrafia; La discalculia; Disturbo specifico di apprendimento e disagio psicologico; Disturbo specifico di apprendimento e sviluppo dell'autonomia; I criteri diagnostici nell'ICD10; I criteri diagnostici nel DSM-5; Fattori di rischio associati ai DSA; La comorbilità; La diagnosi di DSA; La richiesta al servizio e l'analisi della domanda; Il colloquio clinico con i genitori; Il protocollo diagnostico; Approfondimenti utili per la diagnosi funzionale; Approfondimenti personalizzati in base ai risultati emersi; Il colloquio psicologico con il soggetto con DSA; La valutazione delle competenze di base; Dall'osservazione diagnostica alla progettazione del trattamento; La certificazione di DSA; Dopo la certificazione; La consulenza ai docenti; La consulenza alla famiglia; L'intervento specialistico per i bambini con DSA (presa in carico); Il trattamento dei DSA; Indicazioni di base per il trattamento; La partecipazione attiva del soggetto; L'intervento con il bambino dislessico; L'intervento con il bambino disortografico; L'intervento con il bambino disgrafico; L'intervento con il bambino discalculico; Prima dei DSA; L'osservazione delle competenze di base; Disturbi di apprendimento e individuazione precoce; Correlazione tra DSA e sviluppo atipico del linguaggio; Correlazione tra DSA e difficoltà nelle competenze di base; Segnali predittivi dei Disturbi specifici di apprendimento)
Il bambino con Disturbo di attenzione e di iperattività
(Disattenzione; Iperattività/impulsività; L'insorgenza del disturbo; Le difficoltà di attenzione; L'iperattività; L'impulsività; La "lettura" degli adulti; Le difficoltà di regolazione emotiva; La diagnosi di ADHD; I questionari; Il primo colloquio con i genitori; Il colloquio con gli insegnanti; L'osservazione diagnostica individuale e familiare; Diagnosi differenziale; Comorbilità; Dopo la diagnosi; L'alunno con ADHD e il suo disagio psicologico; La famiglia con un figlio con ADHD; L'insegnante dell'alunno con ADHD; Gli errori comuni; Che cosa può fare la scuola; Che cosa può fare la famiglia; L'alleanza scuola-famiglia; Gli obiettivi dell'intervento; La terapia individuale; Il Parent training; La terapia familiare; La consulenza ai docenti; Arrivare prima: i percorsi di prevenzione e di individuazione precoce; Le difficoltà di regolazione: un problema del nostro tempo?)
Il funzionamento intellettivo in area limite
(Le caratteristiche più evidenti; L'osservazione diagnostica; I criteri diagnostici; Possibile conseguenza di altri disturbi; DSA e funzionamento intellettivo limite; Il disagio psicologico; Il vissuto della famiglia; I bisogni degli alunni e l'aiuto degli insegnanti; La consulenza alla famiglia; Il trattamento individuale)
Il Disturbo lieve dello spettro dell'autismo
(Il bambino a scuola)
Difficoltà psicologiche e difficoltà temporanee
(Le cause fisiche; Le cause psicologiche; Tanti bambini tutti differenti; Un disturbo da non sottovalutare: la fobia scolare(
Altre lingue, altre culture
(Nei panni dei bambini; Nei panni degli adolescenti; Nei panni dei genitori; Nei panni degli insegnanti; I bambini migranti a scuola)
Gli specialisti nella scuola
(Il PTOF come strumento di conoscenza per gli specialisti; Un incontro di presentazione; Lo psicologo nella scuola; Le conoscenze di base dello psicologo scolastico; I "compiti" dello psicologo scolastico; L'intervento trasversale; L'intervento sull'emergenza; La collaborazione con i servizi; I progetti possibili; Osservare il gruppo classe: un questionario in ottica sistemico-relazionale; Il gruppo classe come risorsa; Il pedagogista clinico nella scuola; Le conoscenze di base del pedagogista; Prima degli strumenti compensativi; Gli strumenti compensativi; Schemi, mappe e altro ancora: l'importanza di un approccio pedagogico)
Il piacere di imparare
Bibliografia.