Blues and the Abstract Truth (180 gr.)

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Artisti: Oliver Nelson
Supporto: Vinile LP
Numero supporti: 2
Etichetta: Green Corner
  • EAN: 8436563181276
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 27,50

Punti Premium: 28

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
VINILE

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 27,50 €)

Edizione in doppio Vinile 180 grammi.
Alla fine degli anni Cinquanta era comune per le grandi etichette registrare le sessioni simultaneamente in mono e stereo, e quindi pubblicare entrambe le versioni contemporaneamente, con numeri di catalogo diversi. All'epoca infatti la riproduzione in Stereo era ancora un'innovazione recente e non tutti avevano sistemi audio in grado di sfruttare la nuova tecnologia. Nel corso del tempo, le versioni di Mono sono state condannate all'oblio e solo di recente alcuni appassionati di musica hanno iniziato a rivalutare queste registrazioni, che offrono performance storiche da un diverso punto di vista sonoro. Questo doppio LP riunisce entrambe le versioni sterreo (Atlantic Sd-1311) e mono (Atlantic 1311) dell’album “The Blues and the Abstract Truth”.The Blues and the Abstract Truth (Impulse AS-5) è stato il capolavoro che ha fatto universalmente conoscere Oliver Nelson come uno dei migliori arrangiatori e compositori jazz di sempre. Dopo aver registrato sei album come leader per l'etichetta Prestige tra il 1959 e 1961 con musicisti eccezionali come Kenny Dorham, Johnny Smith, Eric Dolphy, Roy Haynes, King Curtis e Jimmy Forrest, Nelson decise di registrare il suo “The Blues and the Abstract Truth” per la Impulse. Tra gli elementi che hanno reso grande questo lavoro vi è la partecipazione di grandi stelle del jazz come Freddie Hubbard, Eric Dolphy, Bill Evans, Paul Chambers e Roy Haynes.
Disco 1
1
Stolen Moments
2
Hoe-Down
3
Cascades
4
Yearnin’
5
Butch And Butch
6
Teenie’s Blues
7
Stolen Moments
Disco 2
1
Stolen Moments
2
Hoe-Down
3
Cascades
4
Yearnin’
5
Butch And Butch
6
Teenie’s Blues
  • Oliver Nelson Cover

    Sassofonista e arrangiatore statunitense di jazz. Alla fine degli anni '50 tra le maggiori speranze del jazz d'avanguardia, realizzò alcuni album-manifesto delle nuove concezioni orchestrali. In seguito si volse con abilità a una musica più tradizionale. Collaborò con Eric Dolphy, Cannonball Adderley, Sonny Rollins, Jimmy Smith. Approfondisci
Note legali