Bohemian Rhapsody (DVD)

Regia: Bryan Singer
Paese: Regno Unito; Stati Uniti
Anno: 2018
Supporto: DVD

nella classifica Bestseller di IBS Film - Drammatico

Disponibile anche in altri formati:

€ 10,79

€ 24,96

Risparmi € 14,17 (57%)

Venduto e spedito da Digital24 di Di Bartolo Antonio

+ 5,99 € Spese di spedizione

Disponibile in 1 gg lavorativi

Quantità:

Altri venditori

  • 16,99 € spedizione gratuita

    Venduto e spedito da

    IBS

  • 15,23 € + 4,99 € Spedizione

    Venduto e spedito da

    KONKE

Mostra tutti (4 offerte da 15,23 €)

Descrizione
Da qualche parte nelle suburb londinesi, Freddie Mercury è ancora Farrokh Bulsara e vive con i genitori in attesa che il suo destino diventi eccezionale. Perché Farrokh lo sa che è fatto per la gloria. Contrastato dal padre, che lo vorrebbe allineato alla tradizione e alle origini parsi, vive soprattutto per la musica che scrive nelle pause lavorative. Dopo aver convinto Brian May (chitarrista) e Roger Taylor (batterista) a ingaggiarlo con la sua verve e la sua capacità vocale, l'avventura comincia. Insieme a John Deacon (bassista) diventano i Queen e infilano la gloria malgrado (e per) le intemperanze e le erranze del loro leader: l'ultimo dio del rock and roll.
Descrizione
Da qualche parte nelle suburb londinesi, Freddie Mercury è ancora Farrokh Bulsara e vive con i genitori in attesa che il suo destino diventi eccezionale. Perché Farrokh lo sa che è fatto per la gloria. Contrastato dal padre, che lo vorrebbe allineato alla tradizione e alle origini parsi, vive soprattutto per la musica che scrive nelle pause lavorative. Dopo aver convinto Brian May (chitarrista) e Roger Taylor (batterista) a ingaggiarlo con la sua verve e la sua capacità vocale, l'avventura comincia. Insieme a John Deacon (bassista) diventano i Queen e infilano la gloria malgrado (e per) le intemperanze e le erranze del loro leader: l'ultimo dio del rock and roll.

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Gloria

    28/06/2019 14:48:00

    Spettacolare film, non mi stanco mai di vederlo! Rami Malek è stato un interprete eccezionale. Gli attori assomigliano veramente ai Queen. Molto emozionante!

  • User Icon

    Francesco

    27/06/2019 09:29:30

    Il film è bello e merita il successo che ha riscontrato. Gli attori sono bravi e incredibilmente somiglianti ai veri Queen. Anche le scene, quella del Live Aid soprattutto, sono state ricostruite con grande maestria e con grande attenzione per i dettagli. L'unica nota stonata, diciamo pure così, sono gli errori e le inesattezze cronologiche che si ritrovano qua e là.

  • User Icon

    Emanuele

    26/06/2019 14:37:53

    Gran bel film! Da vedere e rivedere

  • User Icon

    Ai

    21/06/2019 01:09:09

    Rami malek ha fatto un'interpretazione fenomenale. All'altezza di freddie.

  • User Icon

    Giovanna

    28/05/2019 15:12:46

    Inevitabile che una lacrima non scenda nel vedere questo film che comunque omaggia, se pur con qualche variante, l'indimenticabile Freddie e i Queen. Attori e scenografie eccellenti: il tutto è stato ricostruito con minuzia ed è impossibile non cantare brani che sono la storia della musica. Rami Malek interpreta il lato umano del dio del rock: solo, fragile e capriccioso ma pur sempre una leggenda.

  • User Icon

    Monica

    24/05/2019 20:40:53

    Uno spettacolo incredibile! Da preferire la versione originale, in lingua. Commovente, è stato incredibile ripercorrere quei momenti, riviverli, era davvero come essere lì, presente. Ti viene da cantare a squarciagola. Regia superlativa, attori da urlo, fotografia da Oscar. Da vedere e rivedere, non se ne ha mai abbastanza!

  • User Icon

    u c

    16/05/2019 10:16:39

    gran film

  • User Icon

    paceros

    06/05/2019 16:11:07

    lascia senza fiato, bellissimo. non ti stanchi mai di guardarlo

  • User Icon

    n.d.

    06/05/2019 12:39:43

    Molto bello, fatto bene. Buona interpretazione

  • User Icon

    Mario Scippa

    03/05/2019 08:31:54

    Che spettacolo. Non sono un fan dei Queen sfegatato, ma riconosco la grandezza della band. Successo mondiale meritato Freddie Mercury è un genio e come tutti i geni vita sregolata.. ne ha pagato le conseguenze purtroppo. Abbiamo perso un personaggio unico. Vedetelo

  • User Icon

    Robokrem

    30/04/2019 18:12:26

    La visione di questo film fa rivivere il mito dei Queen e di Mercury. L'attore che interpreta Mercury é veramente bravo. Un ottimo lavoro

  • User Icon

    Lalori

    23/04/2019 17:26:22

    Eccellente, non potevo certo perdermelo!

  • User Icon

    ndm

    23/04/2019 10:59:26

    Che dire... un mito a 360 gradi! Da vedere e rivedere

  • User Icon

    EOttolina

    23/04/2019 10:47:06

    Consegna veloce, appena uscito è arrivato

  • User Icon

    Fiamma

    23/04/2019 09:53:56

    Ricostruzione fedelissima alle biografie. Ottima ricostruzione dei tempi e del contesto. Protagonista stupefacente. Ma l'Oscar l'ha vinto Freddie Mescursioni!

  • User Icon

    n.d.

    23/04/2019 09:11:37

    un film da vedere assolutamente per chi non conosce la musica e l'arte dei Queen ma anche per i nostalgici di Freddie Mercury. forse non è un capolavoro ma da amante dei Queen sempre e comunque, io l'ho visto e rivisto e ogni volta è meglio. consigliato

  • User Icon

    Moschino59

    23/04/2019 09:02:54

    La storia dei queen le musiche l attore che interpreta Freddi Mercury molto bravo.\nArrivato nel giro di 2 gg.

  • User Icon

    n.d.

    22/04/2019 22:44:21

    Il più bel film degli ultimi 5 anni...

  • User Icon

    n.d.

    22/04/2019 10:04:22

    Prodotto conforme alla necessità di acquisto

  • User Icon

    Laura Mandelli

    15/04/2019 10:52:44

    Fantastico, bellissimo e appassionante.

Vedi tutte le 87 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione

‘Bohemian Rhapsody’: Rami Malek will rock you

Il Freddie Mercury di Rami Malek è vitale, travolgente, e trasforma un film biografico pieno di difetti in un'esperienza da non perdere. La nostra recensione.

Mettete Rami Malek in cima alla lista dei favoriti per l’Oscar. Nei panni di Freddie Mercury, voce leggendaria dei Queen, la star di Mr. Robot compie un miracolo e azzecca il look, l’anima e le movenze di Mercury, morto nel 1991 dopo una lunga battaglia con l’AIDS. Sfortunatamente, il film di cui è protagonista ha avuto una gestazione complicata. Sacha Baron Cohen doveva interpretare Mercury, poi ha lasciato il progetto per divergenze creative. Poi il regista Bryan Singer, licenziato per le continue assenze sul set (al suo posto è intervenuto Dexter Fletcher, non inserito nei titoli di coda).

Detto questo, Bohemian Rhapsody prende forma come la storia di Mercury, dagli inizi all’aeroporto di Heathrow fino alla fondazione dei Queen con il chitarrista/studente di fisica Brian May (Gwilym Lee) e il batterista/studente di medicina Roger Taylor (Ben Hardy). La sua prima audizione fu in un parcheggio e, con una velocità vertiginosa il film ci porta subito al primo concerto con John Deacon (Joseph Mazzello), ultimo arrivato al basso. Timido lontano dal palco e confuso dai suoi sentimenti per Mary Austin (Lucy Boynton) e dalla sua crescente attrazione per gli uomini, Mercury era un uomo riservato e in conflitto con se stesso. Ma quando si siede al piano per suonare Love of My Life e mostrare il suo amore, le emozioni arrivano genuine grazie al lavoro di Malek e Boynton nell’interpretare i rispettivi ruoli. Ci sarà un motivo se nel suo testamento Mercury ha lasciato ad Austin il grosso del suo patrimonio. Non troviamo la stessa autenticità nelle scene sull’omosessualità, nelle feste e nelle orge che in questo film risultano più blande che trasgressive.

Nonostante parli della vita di una rockstar, Bohemian Rhapsody vuole diventare a tutti i costi un film adatto ai minori di 16 anni, e durante la trasformazione perde qualcosa di essenziale. Per fortuna c’è la musica, sempre presente per riempire i buchi della sceneggiatura scritta da Anthony McCarten (Darkest Hour, La teoria del tutto) cercando un virtuosismo che non viene mai a galla.

Poi c’è Malek, che è andato talmente a fondo nel suo personaggio da farci pensare di guardare il vero Mercury, con cui peraltro condivide l’esperienza da migrante (i genitori di Malek sono egiziani, quelli di Mercury di Zanzibar). Aiutato dal cantante Marc Martel, un “sosia vocale” di Mercury, Malek ha cantato comunque tutte le canzoni sul set, così da garantire una perfetta sincronia tra video e audio ed evitare un terribile effetto karaoke. Indossa anche denti finti, così da avere anche lui gli incisivi che Mercury diceva aiutassero a cantare meglio. Malek padroneggia anche la sensualità che la voce dei Queen portava sul palco, baffoni da pornostar compresi.

La scrittura della canzone Bohemian Rhapsody, uno strano mix tra rock e opera che esaltava Mercury nonostante i dubbi della critica, lascia spazio anche al cameo di Mike Myers, nei panni di un dirigente della EMI convinto che nessuno l’avrebbe mai passata in radio.

Il film ci fa ascoltare tutte le grandi hit dei Queen durante il suo climax, una scrupolosa riproduzione dell’apparizione al Live Aid del 1985, per molti la più grande performance della storia del rock. È difficile dargli torto. Non sappiamo quale diavolo di effetto speciale sia stato usato per ricostruire l’evento, ma la scena in cui Mercury duetta con il pubblico ci lascia qualcosa di essenziale a proposito rapporto tra la band e i suoi fan.

La vitalità travolgente di Malek merita tutti i complimenti che sta già ricevendo. Al diavolo i difetti di questo film – non perdetevi questa performance.

 


Trama

Da qualche parte nelle suburb londinesi, Freddie Mercury è ancora Farrokh Bulsara e vive con i genitori in attesa che il suo destino diventi eccezionale. Perché Farrokh lo sa che è fatto per la gloria. Contrastato dal padre, che lo vorrebbe allineato alla tradizione e alle origini parsi, vive soprattutto per la musica che scrive nelle pause lavorative. Dopo aver convinto Brian May (chitarrista) e Roger Taylor (batterista) a ingaggiarlo con la sua verve e la sua capacità vocale, l'avventura comincia. Insieme a John Deacon (bassista) diventano i Queen e infilano la gloria malgrado (e per) le intemperanze e le erranze del loro leader: l'ultimo dio del rock and roll.

Golden Globes 2019 - Miglior film drammatico Golden Globes 2019 - Migliore attore in un film drammatico (Rami Malek)

  • Produzione: 20th Century Fox Home Entertainment, 2019
  • Distribuzione: Warner Home Video
  • Durata: 134 min
  • Area2