Boris. Il film

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Salvato in 15 liste dei desideri

€ 7,49

€ 9,99
(-25%)

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 9,43 €)

Il regista René Ferretti molla la brutta fiction tv che ha fatto per anni e tenta il grande salto: un film d'autore, per il cinema. Ma il mondo del cinema con i suoi snobismi può essere perfino peggio di quello della tv. Soprattutto per una troupe, quella di Ferretti, a dir poco estranea all'Arte con la "a" maiuscola, tra cinematografari snob, attrici nevrotiche, sceneggiatori modaioli, eroinomani, squali e improvvisati vari.
4,33
di 5
Totale 3
5
1
4
2
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    mary

    17/05/2020 19:37:42

    Film che conclude la meravigliosa serie di Boris. Purtroppo non consigliabile la visione come film a sé, perché molto legato alla trama della serie, risulta necessario quindi averla vista. Molto divertente come capitolo finale, d'altronde tutto l'esperimento "Boris" è una delle cose più interessanti e sapientemente ironiche mai prodotte in Italia.

  • User Icon

    tula

    13/05/2020 17:38:24

    Bellissimo film dedicato agli appassionati della serie televisiva Boris, quasi un piccolo regalo per i fan che ne hanno seguito fedelmente la serializzazione per anni. La pellicola è molto divertente nonostante lo spirito profondamente disfattista che aleggia lungo tutta la storia; d’altro canto, dopo varie stagioni intrise di pungente critica alla televisione italiana ed ai suoi metodi, sarebbe stato ben strano il contrario. Nel complesso comunque il film è piacevolissimo, anche se immagino possa risultare sufficientemente ostico per chi vi si approcciasse senza aver visto prima la serie.

  • User Icon

    Francesco

    25/09/2019 16:16:55

    Film che conclude "Boris - La serie". L'unica pecca è che troppo legato alla serie TV e quindi potrebbe non essere compreso da uno spettatore occasionale, mentre chi conosce la serie non rimarrà deluso.

2011 - Nastri d'Argento Miglior Attrice Non Protagonista Crescentini Carolina

  • Produzione: 01 - Home Entertainment, 2011
  • Distribuzione: Eagle Pictures
  • Durata: 108 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: Widescreen
  • Area2
  • Contenuti: scene inedite in lingua originale; trailers; dietro le quinte (making of)
  • Mattia Torre Cover

    È autore teatrale, sceneggiatore e regista. Insieme a Luca Vendruscolo e Giacomo Ciarrapico è autore della serie Tv cult Boris. Con gli stessi autori, ha scritto e diretto Boris - il film e Ogni maledetto Natale. Per il teatro ha firmato e messo in scena, tra gli altri, gli spettacoli In mezzo al mare, Migliore, 465, Qui e ora e Perfetta. Per la televisione ha scritto la serie Dov'è Mario? Insieme a Corrado Guzzanti, ed è autore e regista de La linea Verticale, serie di grande successo da cui è tratto il romanzo omonimo pubblicato da Baldini+Castoldi. Nel 2019 Mondadori pubblica il suo ultimo libro In mezzo al mare. Approfondisci
  • Francesco Pannofino Cover

    "Doppiatore e attore italiano. Tra le voci più calde e suadenti della sua generazione, diventa, non a caso, l'alter ego vocale di alcuni dei maggiori seduttori cinematografici degli ultimi anni, G. Clooney in primis, ma anche A. Banderas e D. Washington; la sua duttilità gli consente anche la parlata strascicata di T. Hanks in Forrest Gump (1994) di R. Zemeckis, mentre in tv dona la voce all'enigmatico e affascinante Grissom di CSI: scena del crimine (in Italia dal 2001). Più sporadiche le sue performance attoriali, anche se destinate ad aumentare, soprattutto negli ultimi anni, fra teatro, fiction tv (è il collerico ma bonario regista René nella sitcom sulla tv Boris, dal 2007) e anche cinema: qui, ai piccoli ruoli (il cognato razzista di Aldo in Così è la vita - Una storia vera, 1998, di... Approfondisci
  • Carolina Crescentini Cover

    Attrice italiana. Agli inizi teatrali segue il diploma presso il Centro sperimentale di cinematografia che le apre subito una doppia carriera, sul grande e sul piccolo schermo. Bionda, il viso sensualmente irregolare, gli occhi di un azzurro abbacinante, ben si presta a incarnare il nuovo oggetto del desiderio del liceale N. Vaporidis nel «newquel» Notte prima degli esami - Oggi (2007) di F. Brizzi, come pure la femme fatale incantatrice e perduta nel neoromantico Parlami d’amore (2008) di S. Muccino. Si segnala anche nel ruolo della ragazzina al centro del gioco al massacro tra l’usuraio G. Faletti e il bullo di borgata Vaporidis in Cemento armato (2007), con la sceneggiatura di Brizzi e la regia del sodale M. Martani). In tv, dopo qualche partecipazione minore, si dimostra autoironica come... Approfondisci
Note legali