Categorie

Charles Dickens

Collana: Classici
Anno edizione: 1984
Formato: Tascabile
Pagine: 656 p.
  • EAN: 9788817124898

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    giorgio

    23/03/2014 15.59.13

    mi spiace dissentire dagli amici che mi hanno preceduto,ma l'ho trovato affettato,ripetitivo,per alcuni versi grottesco,con questi personaggi caricaturizzati. agli amici consiglio di leggere il nostro comune amico,li troveranno un dickens epico

  • User Icon

    poggio

    22/12/2013 23.36.25

    E' chiaro che un romanzo di Dickens merita il massimo dei voti, è come giudicare un ritratto di Leonardo, tuttavia ci sono, nell'editoria, cose che non si riescono a capire. Possibile che nel 2013 si debba ancora leggere la sola traduzione di Filippi Spaventa (se pur ottima) coi nomi rigorosamente italianizzati perchè ancora censurati dalla dittatura fascista? Nessun traduttore si vuole assumere l'onere e l'onore di regalare agli amanti del romanzo vittoriano una traduzione più accurata e più realistica? Stesso discorso per Nicholas Nicklaby. Esistono edizioni rivedute e corrette di romanzi che non hanno nulla a che spartire con lo scrittore la cui effige è sulle sterline! Il mio appello non sarà certamente accolto, visto che sono anni che mi batto per questo problema, ma evidentemente dickens è ancora considerato da molti uno scrittore per ragazzi. Peccato rileggere libri e non poter scoprire in loro sfumature sfuggite ai traduttori di due secoli fa. Non per nulla Spaventa è il creatore del corriere dei piccoli.

  • User Icon

    orsetto

    09/09/2013 14.53.44

    Dickens è indubbiamente un bravissimo scrittore ; questo romanzo è ricco di vicende che si intrecciano e inducono il lettore a volerne sapere di più...Personalmente ho trovato le descrizioni -belle e numerose- un po' troppo prolisse e mi hanno annoiata un po' . Ho fatto fatica ad arrivare in fondo , anche se devo dire che il libro nel suo complesso è piacevole

  • User Icon

    PAOLA

    13/03/2012 20.42.51

    Molto bello! I personaggi sono numerosi e vanno avanti in un intreccio perfetto. Impossibile non rimanere impressionati da questo romanzo. Una storia molto bella che ci fà notare come certi mali siano sempre esistiti (mi riferisco al gioco d'azzardo del nonno e all'usura del nanetto Quilp). Oltre alla figura di Nella e di Kit sono rimasta colpita da Riccardo che ci offre un finale inaspettato.

  • User Icon

    Roberta

    23/09/2011 14.03.18

    "Non amare Dickens è un peccato mortale: chi non lo ama non ama nemmeno il romanzo." Pietro Citati nel prologo inserisce questa bella nota che approvo pienamente. Leggere Dickens e' un po' come tornare bambini. Questo racconto e' malinconico ma allo stesso tempo dolce e avventuroso,grazie alla serie di personaggi che animano la storia. E per la prima volta, fra alcuni dei libri di Dickens che ho letto, i personaggi buoni non hanno sempre la meglio. E' molto bello.Se avete tempo leggetelo perchè merita davvero. Non ve ne pentirete.

  • User Icon

    Andrea

    16/07/2008 14.38.58

    Sono solo alle prime 100 pagine, ma fin qui è già veramente molto bello e pure avvincente nella trama. Non metto le 5 stelle solo perchè non l'ho ancora finito, ma lo consiglio vivamente !

  • User Icon

    Chiara

    20/12/2004 11.09.28

    Non avevo mai letto nulla di dickens questo è stato il mio primo libro, mi ha stupito il modo di scrivere dell'autore a volte così crudele a volte tenero e sensibile. Direi che Dickens più che un autore per bambini è per adulti. Libro da non perdere per gli appassionati dei classici e non.

Vedi tutte le 7 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione