Una brava moglie cinese - M. Rinaldi,Susan Blumberg-Kason - ebook

Una brava moglie cinese

Susan Blumberg-Kason

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: M. Rinaldi
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 633,73 KB
Pagine della versione a stampa: 347 p.
  • EAN: 9788854194106
Salvato in 2 liste dei desideri

€ 4,99

Punti Premium: 1

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

“Posso rinunciare alle mie tradizioni ma non a mio figlio.”
Un’incredibile storia vera

Può un sogno trasformarsi nel peggiore degli incubi?


Susan, una timida ragazza americana affascinata dalla cultura cinese, ha iniziato da poco la scuola di specializzazione a Hong Kong, quando s’innamora di Cai e decide di sposarlo. Mentre si scambiano le promesse matrimoniali, Susan si sente come la protagonista di una favola esotica, ma ben presto dovrà rendersi conto che Cai, e la cultura alla quale appartiene, sono ben diversi da quello che immaginava. E così mentre Susan ce la mette tutta per diventare una moglie perfetta, proprio come vuole la tradizione cinese, Cai diventa un marito sempre più autoritario e violento. E la nascita del figlioletto non migliora la situazione a casa. Susan arriva fino a rinunciare ai suoi valori per proteggere il figlio Jake, ma quando Cai minaccia di portarglielo via, Susan deve trovare il coraggio di ribellarsi, per se stessa, per suo figlio e per il loro futuro. Ambientato tra la Cina rurale, le vivaci città di Hong Kong e San Francisco, Una brava moglie cinese è un racconto vivido, autentico e una testimonianza straordinaria di quanto sia inattaccabile l’amore che lega una madre al proprio figlio.

Un marito che sembra perfetto
Un matrimonio come l’aveva sognato
Cosa nascondono quelle pareti silenziose?

Tratto da un’incredibile storia vera


«Una giornalista americana racconta il suo matrimonio con un uomo cinese e come questa storia l’abbia cambiata completamente.»
Kirkus

«L’esperienza dell’autrice offre approfondimenti sui matrimoni interculturali tanto affascinanti quanto utili.»
Wall Street Journal

«Susan Blumberg-Kason è una narratrice magistrale, che sa trasformare i dettagli strazianti della sua esperienza in un racconto godibilissimo di un matrimonio finito male, ma la sua è soprattutto una storia universale che parla d’amore, di delusione e del coraggio che serve per andare avanti.»
Dana Sachs


Susan Blumberg-Kason

Vive a Chicago e lavora come giornalista freelance. Scrive per il «Chicago Sun Times», «TimeOut Chicago», il «Journal of American Dietetic Association» e la rivista «Parent Chicago». Una brava moglie cinese, suo romanzo di debutto, è stato accolto con grande favore da critica e lettori.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3
di 5
Totale 1
5
0
4
0
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Alessandra

    19/09/2018 18:17:45

    Susan è una giovane americana che innamoratasi di Hong-Kong in un viaggio precedente ha deciso di intraprendere una specialistica lì, convinta che la sua città natale non sia il posto adatto per lei. A Hong-Kong incontra Cai e lo sposa dopo pochi mesi di conoscenza reciproca. Purtroppo per lei il matrimonio non si dimostrerà la favola che ha sempre sognato e Cai sarà marito prepotente e autoritario.Leggiamo di una donna che, troppo innamorata dell’idea che aveva del marito, non riusciva ad aprire gli occhi e capire che le motivazioni che trovava ai comportamenti sbagliati di lui erano solo scuse che si diceva per non dover pensare, piuttosto, a una separazione. Il fondo di realtà nel romanzo dimostra ancora una volta quante donne continuano a subire violenze ogni giorno, violenze psicologiche o fisiche non fa differenza. E l’ancora di Susan era il figlio Jake, l’unica cosa per la quale viveva e infine l’elemento che l’ha fatta lottare, per lui doveva reagire prima che fosse troppo tardi. Il figlio le ha fatto capire che i comportamenti di Cai non erano frutto di eredità culturali diverse, ma di una persona diversa da ciò che credeva. Lo stile non l’ho particolarmente apprezzato, mi sembrava di stare al bar a prendere un caffè con un’amica e questo non si adatta a un romanzo, né tanto meno si potrebbe definire letterario.

Note legali