Recensioni Breve storia di chiunque sia mai vissuto. Il racconto dei nostri geni

  • User Icon
    12/07/2018 12:42:51

    Il titolo di questo libro è molto affascinante e lo stesso fascino lo si ritrova tra le sue pagine. Un libro di storia, la storia del nostro DNA, la storia scritta dentro ogni cellula da miliardi di anni di evoluzione, che tramandiamo da generazioni e generazioni ai nostri figli, un libro che accorcia le distanze, che fa capire quanto sia sciocco accapigliarsi sui “problemi” delle razze quando le razze umane non esistono. Siamo unici questo si, con le nostre esperienze, il nostro vissuto, il nostro futuro aperto in un universo totalmente indifferente alla nostra presenza ma che abbiamo cercato (in parte riuscendoci) di plasmare a nostro piacimento anche se i risultati non sono sempre quelli sperati. La storia del progetto genoma umano, le scoperte meravigliose che sono state fatte ma anche i limiti che la nostra conoscenza e la nostra tecnica hanno incontrato nel cercare di descrivere un codice apparentemente semplice ma talmente complicato da essere ancora oggi un rompicapo. L’autore, con linguaggio ironico a tratti divertente quasi sarcastico ma molto accessibile introduce allo studio della genetica, della genomica e della biologia molecolare, difende (e come potrebbe essere altrimenti) la teoria dell’evoluzione per selezione naturale e si chiede se in questa terra la selezione naturale sia ancora all’opera, vagliando una disputa che va avanti da tempo tra natura e cultura. Siamo esseri apparentemente perfetti plasmati dall’imperfezione della replicazione del nostro DNA. Consigliatissimo

    Leggi di più Riduci