Il buco (DVD)

Le trou

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Le trou
Paese: Francia; Italia
Anno: 1960
Supporto: DVD
Salvato in 10 liste dei desideri

€ 7,99

€ 9,99
(-20%)

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 8,00 €)

Mahu, Roland, Geo, Vosselin e Gaspard, detenuti per reati comuni, decidono di sottrarsi al processo tentando l'evasione. Avendo perforato il pavimento della cella, alcuni di loro scendono la notte, a turno, nei sotterranei, mentre gli altri tengono a bada i guardiani. Attraverso altre perforazioni giungono ad un pozzo che li conduce alla fogna che passa sotto il carcere. La libertà non è più lontana, quando il direttore del carcere, avendo avuto sentore dell'insolito affaccendarsi dei detenuti, interroga Gaspard e lo induce a rivelargli il piano di evasione. Vengono prese le opportune misure: le speranze dei prigionieri sono di colpo annullate.
4
di 5
Totale 1
5
0
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    cecilia

    05/03/2020 10:02:43

    A differenza della precedente edizione, questo dvd presenta la versione integrale di 139 minuti e quindi vale la pena di acquistarlo. Però non ci sono extra e, sempre rispetto alla precedente edizione, non contiene l'interessante intervista a Mauro Gervasini sul cinema poliziesco francese.

  • Film in bianco e nero
  • Produzione: Titanus, 2017
  • Distribuzione: Eagle Pictures
  • Durata: 139 min
  • Lingua audio: Italiano (Dual Mono 2.0)
  • Formato Schermo: 16:9 1,66:1
  • Area2
  • Jacques Becker Cover

    "Regista francese. Dopo aver diretto con J. Prévert due mediometraggi nel 1935, esordisce, nel lungometraggio con Dernier atout (Ultima possibilità, 1942); lo stesso anno ottiene un discreto successo con La casa degli incubi, interessante opera corale ambientata nella Francia occupata. Segue nel 1952 Casco d’oro con S. Signoret, cruda storia di amore e violenza in un sobborgo parigino. Nel 1954 dirige il cupo e introspettivo Grisbi, storia di un’amicizia fra due gangster che F. Truffaut ha definito «il miglior film noir di sempre». Dopo Le avventure di Arsenio Lupin (1957), nel 1958 dirige Montparnasse, biografia del pittore A. Modigliani sceneggiata da M. Ophüls poco prima di morire. Il suo ultimo film è Il buco (1960), memorabile racconto di un tentativo d’evasione: è forse il punto più... Approfondisci
  • Philippe Leroy Cover

    Propr. P. L.-Beaulieu, attore francese. Dopo aver combattuto in Indocina, vede aprirglisi le porte del cinema nel 1960 quando il regista J. Becker gli affida il ruolo emblematico del risoluto e sfortunato carcerato che tenta l’evasione in Il buco. Asciutto, guascone quando occorre e più posato in parti meno irruenti, può così dar vita a una galleria di figure virili e incisive sia sui toni leggeri (Sette uomini d’oro, 1965, di M. Vicario) sia su quelli drammatici (Senza sapere niente di lei, 1969, di L. Comencini). Molto più apprezzato in Italia che in patria, lavora fra gli altri per L. Cavani in Il portiere di notte (1974) e Al di là del bene e del male (1977) e per L. Magni in State buoni se potete (1983). Con J.-L. Godard gira Una donna sposata (1964), uno dei suoi pochi film francesi... Approfondisci
Note legali