La caccia al tesoro - Andrea Camilleri - copertina

La caccia al tesoro

Andrea Camilleri

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Collana: La memoria
Anno edizione: 2010
In commercio dal: 20 maggio 2010
Pagine: 271 p., Brossura
  • EAN: 9788838924781
Salvato in 78 liste dei desideri

€ 13,30

€ 14,00
(-5%)

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

La caccia al tesoro

Andrea Camilleri

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


La caccia al tesoro

Andrea Camilleri

€ 14,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

La caccia al tesoro

Andrea Camilleri

€ 14,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (17 offerte da 7,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

La nuova indagine di Salvo Montalbano. Una storia inquietante, cruenta, con un commissario che questa volta rischia davvero grosso.

I fratelli Gregorio e Caterina Palmisano, settantini, presi da manie sacre si sono asserragliati in casa e accolgono i poliziotti che si presentano alla loro porta a colpi di pistola. Ma non è la sola sorpresa: la casa fa spavento per lo stato d’abbandono e per la selva di crocifissi mentre sul letto di Gregorio viene trovata una bambola gonfiabile, lacera, quasi senza capelli e priva di un occhio. Dopo qualche giorno un’altra bambola di gomma viene rinvenuta in un cassonetto di Vigàta. Montalbano è un po’ perplesso, e mentre si porta le due pupe a casa per ragionarci sopra – con l’inevitabile commedia degli equivoci che la loro presenza genera in Adelina e Ingrid – comincia a ricevere delle strane lettere anonime. Si tratta delle istruzioni per una caccia al tesoro: indovinelli, prove da superare, luoghi da raggiungere. Il commissario è inquieto, qualcosa non gli quadra ma decide di stare al gioco: risolve gli enigmi, le sciarade e l’aneddoto cifrato che lo conduce in una campagna un po’ sperduta. A risolvere i rompicapi lo aiuta Aurelio Pennisi, un giovane che gli ha presentato Ingrid, interessato ai suoi metodi di indagine. La situazione però si fa tesa quando insieme a una delle lettere della caccia al tesoro viene recapitata a Montalbano una testa d’agnello sanguinante. Il commissario avverte una sensazione di disagio e capisce che dietro a quella burla si cela qualcosa di oscuro e che non è più ora di giocare. Nel frattempo a Vigàta scompare Ninetta Bommarito, una diciottenne che non ha mai dato problemi in famiglia, le sue tracce si perdono in periferia su una strada che conduce a un luogo un po’ misterioso, il Lago di Dio, mentre arriva l’ennesima lettera:
Con te mi scuso caro Montalbano
Ma il tuo aspettare vedrai non sarà invano…

I versi questa volta hanno qualcosa di laido e non c’è più tempo da perdere.
La caccia al tesoro è una storia inquietante, cruenta, con un commissario più incline alla riflessione e che questa volta rischia davvero grosso.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,22
di 5
Totale 104
5
28
4
21
3
18
2
20
1
17
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Maria

    01/06/2018 22:47:07

    Originale. Camilleri si approccia alla psicopatica e questo tema è attualissimo...purtroppo...

  • User Icon

    raffaella

    07/01/2016 17:32:34

    Carino...le indagini del commissario Montalbano raccontate da Camilleri sono sempre uno spasso...rilassante e piacevole

  • User Icon

    Ciacco

    31/12/2014 10:45:41

    Questo libro ha due difetti: si capisce chi è il colpevole fin dall'inizio, e gli indovinelli mandati dal colpevole sono puerili. Considerato che è un giallo, e che l'idea degli indovinelli dovrebbe essere il sale del romanzo, fate voi...

  • User Icon

    Mauro

    27/06/2014 09:46:50

    Ottimo Camilleri, anche se un tantino cruento.Una storia intelligente, con un finale (quasi) incredibile.

  • User Icon

    Fabio74

    05/05/2014 17:10:53

    Dopo aver letto parecchie recensioni negative su questa sedicesima indagine del commissario Montalbano ho approcciato il romanzo con un po' di paura di essere deluso per la prima volta dalla penna di Camilleri.Naturalmente questo non e' successo e devo anche dire che secondo me e' tra i piu' originali come trama e per quanto riguarda il finale cruento,beh,anche questo dimostra che il maestro sorprende sempre.Ciao a tutti e al prossimo

  • User Icon

    Tiziana

    26/12/2013 16:56:02

    Fluente e scorrevole per gran parte della narrazione, ma verso la fine diventa raccapricciante e suona insolito nella produzione così pacata e misurata di Camilleri

  • User Icon

    Chiara

    01/08/2012 09:03:00

    Questo libro, è la prova definitiva che conferma la mia teoria: mai, mai e poi mai leggere lo stesso autore, specie se scrive libri *in serie*, tutto insieme. Perchè non si farà altro che paragonare la nuova uscita, al *prima*. Bisogna staccare, bisogna lasciare tra un libro e l'altro un giusto spazio per poter dimenticare un po'. La Caccia al tesoro, libro che ho letto dopo diversi anni che non toccavo Camilleri, nonostante il mio incondizionato amore per lui, è la consacrazione dello stesso, la consacrazione della poesia nelle sue parole, la consacrazione che se vogliamo leggere noir italiano, dobbiamo rivolgerci a lui, la consacrazione di un Montalbeno imperfetto, stanco, ma mai da denigrare, e che tutto sommato, ci conferma che non sriesce a sbagliare. E non sbaglia nemmeno Camilleri a impelagarsi in una trama che potrebbe rimandare ai thriller d'oltreoceano, con l'erronea convinzione che gli italiani non siano in grado di scriverli. Sbagliato. E' un noir ed un thriller insieme, ed è PERFETTO. E lo dico con cognizione di causa, leggendo esclusivamente questo genere, da sempre, e in tutte le sue forme, ed in tutte le sue *nazionalità* Peccato che l'ho divorato in poche ore. Perchè oggi mi manca infinitamente.

  • User Icon

    lucia

    11/07/2012 15:34:45

    il noir non si addice a montalbano. i libri di camilleri mi rilassano, questo per niente.

  • User Icon

    il buffone

    08/07/2012 08:43:16

    non è forse fra le migliori avventure del nostro Montalbano ma si fa leggere sempre con piacere. voto 3/5.

  • User Icon

    lamberto

    11/05/2012 18:35:52

    come al solito, Camilleri non delude... consigliatissimo!!

  • User Icon

    marcelloT

    21/10/2011 10:52:10

    Sicuramente non è tra i piu' belli, forse Montalbano si stà un po' stancando, di sicuro non ci stancheremo di lui; il commissario e' fatto così, prendere o lasciare. Aver visto prima la fiction del libro mi ha rovinato un po' il finale ma si legge sempre volentieri.

  • User Icon

    pasquale

    02/06/2011 19:22:12

    Nonostante avessi visto lo sceneggiato TV, e' sempre un piacere enorme leggere Camilleri ed il suo Montalbano. Voto 5

  • User Icon

    luigi olivazzi

    11/05/2011 18:19:30

    Bello intrigante un ottimo giallo. Grande Camilleri !

  • User Icon

    paolo

    06/04/2011 12:29:24

    Per me leggere un nuovo capitolo del commissario era un appuntamento irrinunciabile. Dopo qualche mese andavo in crisi d'astinenza. Però dopo 12 appuntamenti comincio ad avvertire molta noia e monotonia. Non mi diverto più alle storpiature di Catarella, alle parole siciliane (sempre le stesse), al ripetere che Fazio ha il complesso dell'anagrafe etc. etc. Mi dispiace ma penso di fermarmi qui. A chi comincia consiglio altro, tipo il giro di boa, la pazienza del ragno o il campo del vasaio.

  • User Icon

    Maunakea

    05/02/2011 09:05:03

    Solo una lettura superficiale del libro può farlo definire come uno dei minori della serie, o come uno scrittore a corto di idee, e proprio qui sta il bello, il reinventarsi continuo, questo thriller all'americana poteva risultare totalmente capato per aria, invece, beh invece è riuscito ad integrarlo pienamente e completamente, certo non è tanto il "chi sia il colpevole" il bello di questo libro anche perchè quello si evince rapidamente ma la costruzione di un potenziale serial killer che calato nella nostra realtà poteva risultare ridicolo... invece funziona.

  • User Icon

    stefania

    09/11/2010 19:22:30

    a me è piaciuto, soprattutto la seconda parte, che ho letteralmente divorato. non trovo ci sia nulla di male a cambiare un pò registro, altrimenti leggeremmo sempre le stesse cose. bravo camilleri, che dopo tanti anni riesce ancora a stupirci!

  • User Icon

    tina

    04/11/2010 17:47:25

    Forse perchè ho amato troppo Camilleri, la delusione è ancora più cocente. L'autore non solo è a corto di idee, per cui il libro è farcito dei soliti luoghi comuni: le battute sciocche di Catarella, le litigate con Livia, Ingrid che si comporta come sempre, Augello che fa il solito puttaniere. Tutto questo per chi ha letto tutto Camilleri non può che annoiare, perchè è sempre la stessa zuppa. Secondo me anche Montalbano si è rotto di esistere in questo modo. Ma la cosa che non riesco a perdonargli è la parte finale del libro, con queste descrizioni terribili e nello stesso tempo compiaciute di cosa è stato fatto sul cadavere, degne del peggior libro dell'horror (genere che detesto!).Ho fatto fatica ad arrivare alla fine, sapendo che si stava consumando una rottura tra me lettore e Camilleri scrittore. Infatti questo modo di scrivere non ha niente a che vedere con lo stile ironico ed irriverente con cui riusciva a raccontare storie ed ad descrivere le realtà di un certo tipo di sud a me care. Perchè se non ha nuove ed originali idee non sta fermo? o la logica del profitto è più forte di qualsiasi cosa e lo costringe ad invadere gli scaffali delle librerie costi quel che costi?

  • User Icon

    Cristian

    02/11/2010 14:57:13

    Lo consiglio :)

  • User Icon

    misselisabethbennet

    30/09/2010 21:00:42

    come sempre... o ti piace come scrive o non ti piace. io l adoro !!!e le storie non sono mai banali... bello anche questo!!

  • User Icon

    Andrea

    16/09/2010 10:11:59

    Leggere Camilleri è sempre un piacere (anche per l'uso delle sonorità del dialetto) ma in questo caso un pò per la povertà della trama, della sua scontatezza e banalità dell'intreccio del giallo e per la superficialità dei personaggilo è stato meno. Camilleri è un grande narratore ed ha scritto veramente di meglio.

Vedi tutte le 104 recensioni cliente
  • Andrea Camilleri Cover

    Nato a Porto Empedocle (Agrigento), Andrea Camilleri ha vissuto per anni a Roma.  Dal 1939 al 1943, dopo un periodo in un collegio da cui viene espulso, studia ad Agrigento al Liceo Classico Empedocle dove ottiene la maturità classica senza dover sostenere l’esame a causa dell’imminente sbarco degli alleati in Sicilia. A giugno inizia, come ricorda lo scrittore, "una sorta di mezzo periplo della Sicilia a piedi o su camion tedeschi e italiani sotto un continuo mitragliamento per cui bisognava gettarsi a terra, sporcarsi di polvere di sangue, di paura".  S’iscrive all’Università (Facoltà di lettere) ma non si laureerà mai. Si iscrive anche al Partito Comunista.Inizia a pubblicare racconti e poesie e vince il Premio... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali