La caccia alle streghe in Europa

Brian P. Levack

Traduttore: S. Liberatore, A. Rossatti
Editore: Laterza
Collana: I Robinson
Anno edizione: 2008
Pagine: 402 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788842082941
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 10,80

€ 17,00

€ 20,00

Risparmi € 3,00 (15%)

Venduto e spedito da IBS

17 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    sandro landonio

    21/07/2013 00:25:23

    I nostri stereotipi sulle streghe provengono da una base storica e culturale, che, si apprende nel libro, si è formata alla fine del medioevo con un passaggio di alcune leggende pre-cristiane dalla cultura popolare all'elite colta, la quale le ha poi ritrasmesse al popolo, nobilitandole esteriormente, durante il Rinascimento. I sabba ed i patti col diavolo sono stati fondamentalmente invenzioni strappate con la tortura alle inquisite per stregoneria, ma che erano già presenti nel cervello degli inquisitori, nulla di reale è mai emerso. Il fenomeno della caccia alle streghe è stata una risposta, presente soprattutto nei periodi di incertezza, all'ansia di una società rinascimentale in rapida evoluzione. Migliaia di donne, per la maggioranza anziane e sole, sono state uccise solo per rispondere ai timori di un elite, che tramite discorsi fanatici contagiava il popolo delle sue paure. Il linguaggio usato dall' autore è scorrevole e non accademico, ottima anche la coerenza dei ragionamenti.

Scrivi una recensione