Categorie

La caduta dei giganti. The century trilogy. Vol. 1

Ken Follett

Editore: Mondadori
Collana: Flipback
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
Pagine: 1639 p., Rilegato
  • EAN: 9788804643272

25° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa straniera - Di ambientazione storica

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 10,20

€ 12,00

Risparmi € 1,80 (15%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Paolo Numana

    10/03/2016 20.32.30

    Premetto che ho letto tutti e tre i libri in fila. Ho scelto di aspettare l'uscita di tutti i libri per gustarmi la storia in maniera continuativa e senza interruzioni memore delle esperienze pregresse in cui non ho assaporato fino in fondo libri della stessa saga usciti a distanza di anni. Detto questo il mio voto è unico nel complesso dell'opera di Follett che trovo narrativa di forte intrattenimento per il lettore che abbina un autore non di molto lontano ai suoi lavori più belli come la Cruna dell'ago ed I pilastri della terra. La ricetta è quella solita che Follett sa esporre in maniera magistrale con una lettura veloce e mai noiosa seppur di quasi 3300 pagine. La storia del 900 è ben descritta e fa da cornice, più che in altre opere di questo autore, alle vicissitudini di molte famiglie disegnate con maestria e che intrecciano emozioni e sentimenti che fanno sentire vivo l'animo del lettore. Non manca il sesso che ovviamente accompagna l'autore in quasi tutte le sue opere, ma devo dire che non è mai esagerato. Voto massimo a questa monumentale opera di Follett che sa attirare il lettore pagina dopo pagina nella storia desiderando conoscere le sorti dei personaggi.

  • User Icon

    And the Oscar goes to ....

    08/01/2016 10.07.22

    Di certo non bello come I pilastri della terra e Mondo seza fine ma comunque leggibile.

  • User Icon

    cchiaru

    15/05/2015 17.25.28

    Un romanzo pazzesco. Fa perfettamente capire i vari punti di vista, diversi in base alla nazione. I destini di 5 famiglie si intrecciano di continuo in strane e bellissime storie d'amore. Un'insieme che fa capire l'assurdità della guerra. Un romanzo che ti prende dalla prima all'ultima pagina. Lo consiglio assolutamente.

  • User Icon

    raffaele

    25/04/2015 11.21.37

    Grande delusione. Pagine e pagine di nulla. Nessuno scavo reale della storia, nessuno spessore reale dei personaggi. Nessuna reale vicenda che possa reggere la struttura del romanzo. Un libro di plastica. Finto. Si prenda a confronto un'altra grande e vasta epopea della guerra: Vita e destino di V.Grossman. Lì si che riesce il gioco di raccontare le vicende di una serie di personaggi sullo sfondo dei grandi eventi e delle grandi tragedie. Con Follett si ha un'idea artefatta, strumentale e sempre troppo piatta. O personaggi neri o personaggi bianchi. Mai uno scavo profondo. Peccato perché il talento di scrittura di Ken Follett è stato a tratti strabiliante. Ma questo l'avrà scritto davvero lui? o è solo l'assemblaggio di contributi di tanti collaboratori? un'operazione commerciale di tale portata ha forse oramai poco a che fare con la letteratura e con l'ingegno di una sola persona.

  • User Icon

    Iryna

    10/03/2015 13.49.20

    A me il romanzo e' piaciuto molto. Certo, che il giudizio e' molto soggettivo. Ho letto tutti i commenti, soprattutto quelli che gli davano i voti bassi. Ci sono tanti che dicevano che I pilastri della terra e' un capolavoro e migliore della Caduta dei giganti. Invece, io non considero I pilastri un capolavoro. Anzi, nonostante che sono un'amante della storia medioevale l'ho trovato noioso, coi personaggi piatti e a volte anche sgradevoli. Invece, la Caduta l'ho trovato piu' bello, molto scorrevole e affascinante. Magari, perche' sono di nazionalita' ucraina e sono nata nell' Unione Sovietica e conosco molto bene la storia dell'impero Russo. Ho letto il romanzo ad un fiato e sono stata molto appassionata dai personaggi come sia maschili che femminili. Qualcuno ha scritto che Follett non e' Dostoevskij. ( meno male!) Sono stata proprio stupita, che agli italiani piace questo scrittore russo, che era obbligato da studiare nelle scuole sovietiche. Ma era una noia moratale! Come Lev Tolstoj. Ad esempio " Anna Karenina" non sono riuscita a leggerlo ne' in russo ne' in italiano.

  • User Icon

    Iryna

    01/03/2015 23.32.55

    Ottimo libro! Ho letto tutta la trilogia. Sono ottimi tutti tre. Ken Follett e' un scrittore di grande talento. La maggior parte dei suoi libri sono ottimi. Scrive sempre in maniere eccellente e molto intrigante.

  • User Icon

    Carlo

    25/09/2014 15.20.02

    Libro insoddisfacente. Nei libri precedenti Ken Follett è stato un maestro assoluto nel creare trame avvincenti, che tengono incollato il lettore al libro dalla prima all'ultima pagina: ogni dettaglio era finalizzato allo svolgimento della trama: niente digressioni, niente descrizioni o ragionamenti che potessero annoiare o distrarre il lettore. Ha così creato prodotti d'intrattenimento estremamente divertenti. In questo libro invece l'autore ha voluto inserire elementi estranei, digressivi, ha voluto caratterizzare maggiormente i suoi personaggi, per arricchirli, e valorizzare il testo in generale, renderlo più serio, quasi un romanzo vero: ma Ken Follett non è Dostoevskij, e il tentativo è fallito, l'effetto ridicolo, oltre che mortalmente noioso. In pratica questo non è né un romanzo d'intrattenimento, né un romanzo serio. Insomma, ha voluto fare un salto di qualità, senza esserne capace. Spero che ritornerà presto a scrivere romanzi di trama come solo lui sa fare, e che ci hanno letteralmente rapiti durante la lettura dei Pilatri, o del Mondo senza fine.

  • User Icon

    Mauro

    05/09/2014 20.49.23

    Maestoso!! Imperiale!! Un libro bellissimo, grazie al quale mi ha fatto appassionare a Ken Follett.

  • User Icon

    Mauro

    26/06/2014 16.45.38

    Bellissimo!!! Non leggevo un libro così da tantissimo tempo. Ken Follet riesce a far provare persino sentimenti sui personaggi, come odio per Fitz e Lev, tenerezza per Ethel e persino un alter ego nascosto in Billy! Un resoconto storico accuratissimo. Un libro appassionante! Non vedo l'ora di leggere "L'inverno del mondo" e "I giorni dell'eternità"!

  • User Icon

    Lino

    23/06/2014 12.38.11

    Non è uno dei migliori libri di Ken Follett,non paragonabile a Mondo Senza fine per esempio. Troppi personaggi ed alcuni hanno un ruolo marginale,manca la suspence che caratterizza ogni romanzo di Follett, ricchi di psicologia i personaggi femminili.Alcune battaglie potevano essere risparmiate.

  • User Icon

    Becky

    29/04/2014 18.52.30

    Libro meraviglioso. Ken Follett rimane sempre il numero uno quando si tratta di mescolare assieme storia, finzione, intrighi e chi più ne ha più ne metta. I personaggi sono sempre descritti ad arte e le loro storie sempre appassionanti. Libro che ti travolge e che ti risucchia senza mai annoiarti o senza mai farti perdere il filo del discorso. Io l'ho divorato. Consigliato a coloro che ormai non possono fare a meno di leggere questo brillante scrittore, invece, sconsigliato a coloro a cui la storia proprio non piace o comunque non piace un'ambientazione storica.

  • User Icon

    Lino

    04/03/2014 11.46.35

    Ottimo libro, a patto che il lettore sia appassionato alla storia, perchè la prima guerra mondiale è il filo conduttore di tutta la vicenda. In alcuni tratti a mio avviso lo scrittore esagera con i particolari storici come la parte iniziale in cui si racconta in che modo l'Europa è entrata in guerra.

  • User Icon

    alain

    10/02/2014 17.24.56

    il libro da poco spazio ai personaggi che non sono liberi di interagire come nei pilastri della terra o mondi senza fine !!qualsiasi cosa facciano è legata a doppio filo alle vicende politiche successe prima durante la prima guerra mondiale!! ogni capitolo ha almeno un 50% di disquisizioni politiche e un 50% di storie dei protagonisti !!il libro lo definirei noioso scorrevole tenete duro da pagina 200 a pagina 300 la parte che precede l entrata in guerra dei vari stati!!

  • User Icon

    ANTONIO

    02/02/2014 14.57.46

    Come tutti i romanzi di Follett si legge facilmente nonostante la mole. Però la visione del mondo di Follett è troppo, come potrei dire?, "anglocentrica": per fare un piccolo esempio in tutto il romanzo il conflitto italo-austriaco non viene mai nominato neanche di striscio. Alcune vicende del romanzo, tipo quella di Maud e Walter sono insignificanti e noiose. Sicuramente leggerò anche il due e il tre per dovere di firma.

  • User Icon

    Gecogeco

    22/12/2013 11.11.48

    Troppa storia e poco romanzo. A tratti pesantissimo

  • User Icon

    Silvia

    13/06/2013 10.00.34

    Bellissimo!!! Estremamente coinvolgente...scritto come solo Ken Follett sa fare. L'idea di seguire i destini di 5 famiglie mi è piaciuta molto, si entra in empatia con ogni singola storia. Lo consiglio vivamente

  • User Icon

    paola

    02/06/2013 19.56.04

    libro molto bello,scritto benissimo,una descrizione minuziosa dei dettagli sia fisici che dei luoghi, ottimo capolavoro

  • User Icon

    Andrea

    09/05/2013 20.56.35

    E' un bel romanzo, un po' lungo, quasi 1000 pagine, però si legge bene. Il romanzo è scritto veramente bene, scorre ed è una piacevole lettura. Consigliato!

  • User Icon

    Kath Pierce

    25/04/2013 17.59.24

    Con grande rammarico ho abbandonato il libro a meta'.NN riuscivo a capacitarmi dei tanti commenti negativi perche' Ken Follett e' uno dei miei autori preferiti e ho amato la maggior parte dei suoi romanzi,che nn mi hanno mai delusa.Decisa ad averne in ogni caso la collezione completa anche a costo di nn leggere tutti i romanzi,quei rari che nn mi piacciono di lui,mi sono fatta forza a intraprendere questa lettura indubbiamente importante,visto il n di pagine.NN ho mai amato particolarmente la storia,ancor meno il periodo durante il quale e' ambientata la narrazione.Anche se la lettura e' abbastanza scorrevole,mi ha annoiata,l ho trovato un polpettone che forse sarebbe riuscito meglio con la meta' delle pagine.Mi e' dispiaciuto nn essere riuscita ad appassionarmi a questo romanzo,a differenza di altri suoi.Peccato,anche visto il prezzo nn proprio economico...

  • User Icon

    Paolo

    11/04/2013 21.06.21

    Un libro pesante come una stufa di ghisa. Al netto delle parti dedicate alla descrizione di battaglie, scontri rivoluzionari e dissertazioni politiche - che lo fanno sembrare più simile ad una ricerca scolastica di uno studente di terza media piuttosto che ad un romanzo storico - di questo tomo rimane ben poco. Si possono leggere con un po' più di interesse le ultime cento pagine che ci illudono in un recupero, in zona Cesarini, proprio nel finale che poi si scopre con grande disappunto non esserci.

Vedi tutte le 179 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione