Categorie

Günter Grass

Traduttore: C. Groff
Editore: Einaudi
Collana: Supercoralli
Anno edizione: 2009
Pagine: 188 p. , ill. , Rilegato
  • EAN: 9788806200053

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Massimo F.

    20/07/2011 16.10.02

    Originale (e molto emozionante) l'idea narrativa e ben disegnati i personaggi. Tuttavia, il ritmo molto lento e mono-tono, unito ad uno stile che non cadenza i dialoghi, non valorizza di certo lo sviluppo della storia: partecipare alle emozioni che Grass ci propone è così più difficoltoso di quanto sarebbe auspicabile ed il lettore ne soffre....

  • User Icon

    rainbow

    14/11/2009 21.01.47

    Riecco finalmente il Grass dei tempi d’oro, non dico del “Tamburo” ma almeno degli altri suoi grandi romanzi come “Anni di cani” o “Gatto e topo”. Sinceramente mi ero quasi scoraggiato di fronte a certe produzioni praticamente illeggibili come “La ratta” o “Il passo del gambero”. Qui ritorna fuori il Grass che ha meritato il Nobel, il sommo scrittore che possiede quello stile narrativo che si saprebbe riconoscere tra migliaia, e ritorna con un romanzo che non è un capolavoro ma, ripercorrendo memorie forse vere forse fittizie, sorride di un’intera vita, forse vera forse fittizia. Ma chi se ne importa di questo dubbio che, probabilmente, solo Grass sa davvero dirimere? La cosa fondamentale è che abbiamo di nuovo un bel romanzo, pur se non un capolavoro, lo ribadisco, di uno dei giganti della letteratura contemporanea.

  • User Icon

    Domenico

    05/11/2009 12.46.19

    Un libro che rivela angoscie e desideri nascosti e che attraverso l'opera, quasi catartica, di una macchina fotografica, si riescono in qualche modo a superare, deformando e mutando la realtà stessa. Una lettura complessa e a tratti difficile ma interessante per il percorso che i figli ormai adulti fanno nel ricostruire le vicende del padre e della propria famiglia.

Scrivi una recensione