Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Cani senza padrone. La Stidda. Storia vera di una guerra di mafia - Carmelo Sardo - ebook

Cani senza padrone. La Stidda. Storia vera di una guerra di mafia

Carmelo Sardo

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Melampo
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 598,74 KB
Pagine della versione a stampa: 341 p.
  • EAN: 9788898231751
Salvato in 6 liste dei desideri

€ 6,99

Punti Premium: 7

Venduto e spedito da IBS

spinner

Scaricabile subito

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

C'è stato un tempo in cui, nella Sicilia lacerata da una furiosa guerra di mafia, si fecero largo gruppi di picciotti senza regole e senza padroni, che si misero in testa di arricchirsi con le rapine e con le estorsioni. Ma presto vennero coinvolti nelle faide tra vecchi e nuovi boss di Cosa nostra e si trasformarono in spietati e infallibili killer. Li chiamavo stiddari. Tra la fine degli anni '80 e gli inizi del '90 seminarono il terrore nelle province di Agrigento, Caltanissetta, Enna, Ragusa e Trapani. Boss posati, allontanati dalle famiglie, li usarono come manovalanza per sistemare i loro conti interni. Ma chi erano davvero i picciotti della Stidda? E perché uccidevano così crudelmente? Di loro si sapeva poco e niente, fino a quando non ammazzarono il giudice Rosario Livatino. Quel delitto segnò l'inizio della loro fine. Tre processi hanno sentenziato che sono stati loro. Ma dietro quell'omicidio eclatante si dipanano misteri ancora irrisolti. Questa è la loro vera storia. Prefazione di Attilio Bolzoni.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

5
di 5
Totale 2
5
2
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Giuseppe Mistretta

    04/07/2020 08:38:54

    Un potente affresco di quella che fu la più spaventosa guerra di mafia nell'agrigentino sul finire deli anni Ottanta e i primo degli anni Novanta. Un cronaca ben documentata che ha, però, il sapore di un romanzo storico, che fa rivivere quei terribili anni, li riporta alla luce con un linguaggio chiaro, asciutto, ma felice. Un libro da cui tirare un film per il grande pubblico.

  • User Icon

    antonio

    23/11/2017 19:07:59

    Straordinario affresco di una guerra di mafia passata troppo silenzio, costata la vita al giudice Rosario Livatino. Un saggio, un romanzo, un giallo, un thriller, insomma una grande storia. Da leggere.

  • Carmelo Sardo Cover

    Carmelo Sardo, giornalista, siciliano di Agrigento, vive e lavora a Roma. Ha esordito nella narrativa con Vento di tramontana (Mondadori, 2010). Malerba (Mondadori, 2014), scritto insieme al detenuto ergastolano Giuseppe Grassonelli, ha vinto il prestigioso premio Leonardo Sciascia ed è stato pubblicato in Francia, Germania, Spagna e Giappone. Dal libro è stato tratto il docufilm Ero Malerba, con la regia di Toni Trupia, ed è stato avviato il progetto per la trasposizione cinematografica.Nel 2016 esce con Mondadori, Per una madre. Approfondisci
Note legali
Chiudi