Categorie

Grazia Deledda

Collana: I grandi romanzi
Anno edizione: 2008
Formato: Tascabile
Pagine: 215 p., Brossura
  • EAN: 9788817022088
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    nicola

    12/06/2016 12.37.26

    Primo giudizio : A metà tra il capolavoro "descrittivo" e la mediocrità della trama.Ho avuto la sensazione che sia un'esercizio per "provare" le capacità di scrittura. Secondo giudizio: se lo si sdogana da un giudizio spesso legato ad "un provincialismo ed un essere esterofili" perchè nn confrontarlo con un Zola ?

  • User Icon

    Fabio74

    19/09/2014 09.42.53

    Bellissimo spaccato della Sardegna di inizio novecento con i suoi aspri paesaggi,le sue tradizioni,i suoi costumi e i suoi personaggi che si muovono come le canne al vento verso il loro destino.In questo romanzo l'autrice e'al massimo della sua maturita'letteraria e infatti ne esce un capolavoro.Ciao a tutti e al prossimo

  • User Icon

    Salvatore Palma

    15/12/2011 07.40.49

    Vicenda ambientata nella Sardegna aspra e selvaggia dei primi anni del Novecento: nobili decaduti, servi fedeli, credenze pagane e valori cristiani del mondo contadino, tra invidie, usura, rivalità e pregiudizi. I protagonisti, come canne al vento in balia del destino, cercano di dare senso alla propria esistenza in mezzo alle difficoltà, ai dolori e ai drammi dell'esistenza. Un finale lieto e tragico allo stesso tempo. Un buon libro! E poi Deledda si legge sempre con piacere.

  • User Icon

    Pamela

    07/10/2009 16.26.55

    Profondamente sopravvaluato. La Deledda racconta una storia per certi versi piuttosto assurda, con una freddezza che non può in alcun modo farci appassionare ai personaggi e alle loro vicende. Acclamato come romanzo epico ed emozionante, è risultato invece mortalmente noioso. Peccato.

  • User Icon

    Diego

    29/10/2008 14.15.56

    Sicuramente un libro da leggere e da tenere nella libreria. Scorrevole, piacevole romanzo di ottima fattura per chi legge per il gusto di leggere.

  • User Icon

    maria

    24/09/2008 21.32.40

    Ci sono libri che hanno il coraggio di raccontare la vita vera,scelte,privazioni,umiliazioni senza rifugiarsi dietro una finta cortina di romanticismo.La figura di Efix,cosi devoto a Dio e alle sue padrone,sembra un essere straordinario scomparso nel corso dei decenni.Vale la pena di sentire attraverso il linguaggio bucolicamente poetico della DELEDDA il fruscio delle canne al vento.

Vedi tutte le 6 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione