€ 7,99

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibile in 4 gg lavorativi

Quantità:
Cosa ne pensi di questo prodotto?
PER TE 5€ DI BUONO ACQUISTO
con la promo Scrivi 5 recensioni valida fino al 23/09/2018
Scopri di più

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Robertinho

    20/04/2015 16:29:20

    Il Regista Paolo Virzi realizza con "Il capitale umano", probabilmente, il suo miglior film. Narratore poliedrico nella rappresentazione del genere umano, passato dai personaggi positivi del "La prima cosa bella" alla negatività assoluta di questi poveri diavoli che hanno deciso di abdicare, coscientemente, alla volontà del Grande Fratello. Dalla famiglia Bernaschi agli Ossola, nessuno si può dire innocenti: da qualunque prospettiva si guardino le diverse posizioni sociali, tra l'altro mentitrici verso gli altri e verso se stessi, non riusciamo a trovare un attimo di lucidità, ciascuno preso dalla sua rappresentazione. Ed è proprio per questa sua centralità, per questa sua negazione assoluta che possiamo oggi dirci innocenti e quindi coscienti e responsabili di questi tempi decadenti, che il film può dirsi neo-realista: ogni personaggio si muove con una sua convinta autonomia senza sapere di essere in realtà un automa. Il film privo di inutili decorazioni, a-psicologico, rinuncia completamente alla morale, non impone pentimenti. Tutti i personaggi nel finale sono soddisfatti del raggiungimento del traguardo prefissato, anche Luca Ambrosini che si ritrova in galera colpevole eppure innocente, assolto dall'ispettore, altro brutto personaggio, che invece voleva Massimiliano al suo posto. Da vedere assolutamente e pensare se per caso abbiamo giò raggiunto il punto di non ritorno.

  • User Icon

    Euge

    05/10/2014 11:20:20

    imperdibile. Monumentale l'accoppiata gifuni- bentivoglio. Golino meno peggio del solito. Vbt stavolta deludente. Può essere una sorta di Pulp Fiction italiano. Voto: 8,5- 9.

  • User Icon

    cristina

    05/07/2014 16:02:24

    Una metafora ben riuscita sull'Italia in disfacimento di oggi, ancora una volta i giovani "si salvano" a discapito degli adulti. Il film è suddiviso in tre capitoli, narrati dalla diversa prospettiva di tre dei protagonisti dell'intera storia, per poi convogliare nel finale corale, dal risvolto cinico e spietato appena addolcito forse dalle mani intrecciate dei due giovani innamorati. Interessante anche il risvolto "giallo" della trama, che si rivela comunque già prima della fine della narrazione, ma a quel punto la storia si prepara a dare la sua stoccata finale, anche questa parzialmente scontata: il mondo dei "forti" continua a restare in piedi nonostante tutto e a discapito di tutti. Tratto dall'omonimo romanzo di S. Amidon, che probabilmente andrebbe letto comunque anche dopo aver visto il film.

Scrivi una recensione

2014 - Nastri d'Argento Miglior Attore Protagonista Bentivoglio Fabrizio
2014 - Nastri d'Argento Miglior Attore Protagonista Gifuni Fabrizio
2014 - David di Donatello Miglior Attrice Protagonista Bruni Tedeschi Valeria
2014 - David di Donatello Miglior Attrice Non Protagonista Golino Valeria
2014 - David di Donatello Miglior Attore Non Protagonista Gifuni Fabrizio

  • Produzione: 01 - Home Entertainment, 2014
  • Distribuzione: Rai Cinema - 01 Distribution
  • Durata: 109 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Francese; Inglese; Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • Area2
  • Contenuti: commenti tecnici; dietro le quinte (making of); scene inedite in lingua originale; video musicale; trailers