Salvato in 123 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
I carnefici italiani. Scene dal genocidio degli ebrei, 1943-1945
8,08 € 8,50 €
;
LIBRO
Dettagli Mostra info
I carnefici italiani. Scene dal genocidio degli ebrei, 1943-1945 80 punti Effe Venditore: IBS
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
8,08 € Spedizione gratuita
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
LIBRIAMO
8,50 € + 4,99 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Nani
8,07 € + 5,50 € Spedizione
Disponibile in 3 gg lavorativi Disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
Diraco Store
8,69 € + 4,90 € Spedizione
Disponibile in 1 gg lavorativi Disponibile in 1 gg lavorativi
Info
Nuovo
Multiservices
8,10 € + 5,50 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
8,50 € + 5,49 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Bookbay Book Store
8,50 € + 5,90 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
IL PAPIRO
4,25 € + 7,00 € Spedizione
Disponibile in 2 gg lavorativi Disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Usato Usato - Ottima condizione
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
8,08 € Spedizione gratuita
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
LIBRIAMO
8,50 € + 4,99 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Nani
8,07 € + 5,50 € Spedizione
Disponibile in 3 gg lavorativi Disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
Diraco Store
8,69 € + 4,90 € Spedizione
Disponibile in 1 gg lavorativi Disponibile in 1 gg lavorativi
Info
Nuovo
Multiservices
8,10 € + 5,50 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
8,50 € + 5,49 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Bookbay Book Store
8,50 € + 5,90 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
IL PAPIRO
4,25 € + 7,00 € Spedizione
Disponibile in 2 gg lavorativi Disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Usato Usato - Ottima condizione
Chiudi
I carnefici italiani. Scene dal genocidio degli ebrei, 1943-1945 - Simon Levis Sullam - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

I carnefici italiani. Scene dal genocidio degli ebrei, 1943-1945 Simon Levis Sullam
€ 8,50
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l’elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio Ufirst.
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione

La sera del 5 dicembre 1943, il giovane pianista Arturo Benedetti Michelangeli suona al Teatro La Fenice di Venezia. In quelle stesse ore, polizia, carabinieri e volontari del ricostituito Partito fascista - i carnefici italiani - compiono in città una delle maggiori retate di ebrei nella penisola dopo quella condotta dai tedeschi a Roma il 16 ottobre. Sulla base del censimento della popolazione di "razza ebraica" condotto a partire dal 1938, oltre centocinquanta tra uomini, donne, vecchi e bambini vengono stanati dalle loro case e tradotti alle locali carceri. Nei giorni successivi i loro beni vengono sequestrati, gli appartamenti sigillati o destinati ad altri italiani. I prigionieri saranno poi trasferiti a Fossoli di Carpi, il principale campo di transito degli ebrei nella Repubblica sociale, gestito da forze italiane. Qui saranno detenuti in condizioni precarie e, quindi, caricati su vagoni piombati - dopo la consegna in mani tedesche - su cui verranno condotti alla morte nel campo di sterminio di Auschwitz. Questi eventi si ripeterono in modo analogo, tra l'autunno del 1943 e la primavera del 1945, nelle principali città e in una miriade di piccoli paesi del centro-nord della penisola italiana. Perché si tende ancora a rimuovere il ricordo di queste vicende, mentre prevale quello dei "salvatori" e dei "giusti"? Perché raramente si ricorda che almeno metà degli arresti di ebrei fu condotta da italiani, senza ordini o diretta partecipazione dei tedeschi?
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2016
Tascabile
14 gennaio 2016
147 p., Brossura
9788807887482

Valutazioni e recensioni

3,61/5
Recensioni: 4/5
(11)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(4)
4
(2)
3
(2)
2
(1)
1
(2)
Renato
Recensioni: 3/5

Libro interessante ma di difficile lettura, anche per le note a fondo libro che comportano un continuo correre da una pagina all'altra. E' però piuttosto compilativo e basato su una quantità di testi che, per il loro fine, non consentono allo storico di valutare l'altro importante aspetto della storia: i numerosi "giusti" che salvarono migliaia di ebrei, di cui qui non c'è traccia. Peccato.

Leggi di più Leggi di meno
Tiziano
Recensioni: 5/5

Bel libro dove ci fa conoscere e capire cosa era il regime totalitaro e kriminale fascista. Fa capire che gli italiani non sono brava gente, che molti sono una massa di pecoroni che credono alle bugie, alle menzogne dei loro capi, dei loro padroni. Certo tra le masse asservite c'erano parecchi italiani che hanno salvato molti ebrei e non solo, ma erano persone libere che hanno scelto di stare dalla parte giusta, dalla parte dei deboli, degli sfruttati, dei perseguitati del regime. Consapevoli che i loro gesti potevano portare, se scoperti, a rischiare la propria vita. Questi squallidi personaggi che giustificano il fascimo e gli orrori che ha commesso, lo fanno x ché questi regimi si basagno sulla propaganda sulle menzogne sulle bugie, sulle balle inventate di sana pianta. Lo slogan nazifascista, frase anche drl kriminale Gobels, ministro della propaganda Nazista, era. Non una bugia, ma cento mille bugie, cosi le masse ci credono. Purtroppo l'Italia è rimasto un paese razzista e fascista, molte le cause, L'AMNISTIA Togliatti, dove furono liberati i kriminali fascisti e incarcerati partigiani, il ruolo svolto dagli alleati americani che avevano paura di un movimrnto forte di sinistra in Italia, il ritorno dei Kriminali fascisti nei ruoli fondamentali della società italiana, magistratura, giornalismo, economia politica ecc. Morte al fascimo e a tutti i regimi totalitari. Un anarchico

Leggi di più Leggi di meno
Edoardo
Recensioni: 1/5

Il famigerato Giovanni Preziosi, esaltato antisemita, Ispettore generale per la demografia e la razza, era di Torella dei Lombardi, in provincia di Avellino. Morì suicida con la moglie a Milano all'indomani della Liberazione. Dalla stessa provincia, da Carife, veniva Paolo Salvatore, direttore del campo d'internamento calabrese di Ferramonti, dove furono imprigionati parecchi ebrei, che fu destituito dall'incarico perchè troppo permissivo e protettivo nei confronti degli internati. Il 90% degli ebrei italiani si salvò grazie agli italiani che li protessero: una percentuale di gran lunga superiore a quella di altri paesi, alcuni, come la Polonia, con una storia di antisemitismo alle spalle. Il libro di Levis non ha nessun valore, non dimostra nessuna tesi. Che ci siano state mele marce anche in Italia non è una tesi storica, mentre è storicamente significativo che tanti italiani rischiarono la vita per salvare ebrei. Gli episodi sono innumerevoli, conosciuti, appena conosciuti o ancora sconosciuti, perchè alcuni ebrei furono salvati senza sapere o conoscere chi fosse il benefattore di turno intervenuto nei loro confronti. Certi libri, compilativi non servono a nulla, solo a confondere. Non chiariscono nulla nel loro arrampicarsi sugli specchi, nel fare le pulci a chicchessia, perchè devono smentire una tesi, che non è tale, perchè è solo la realtà, la verità: gli ebrei nostrani si salvarono poichè i loro vicini o amici e conoscenti cristiani o atei li salvarono e l'adesione opportunistica di Mussolini alle tesi di Hitler lasciò il tempo che trovò tra l'immensa maggioranza della gente. Anche tra i partigiani ci furono mele marce, come tra i nazisti, alcuni dei quali assolti dai tribunali alleati grazie alle testimonianze in loro favore degli ebrei internati. Ma i partigiani restano liberatori, le SS un'associazione di natura criminale senza se e senza ma.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

3,61/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(4)
4
(2)
3
(2)
2
(1)
1
(2)
Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore