Categorie

Katherine Dunn

Traduttore: M. Curtoni, M. Parolini
Editore: Elliot
Collana: Scatti
Anno edizione: 2008
Pagine: 535 p. , Brossura
  • EAN: 9788861920194
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Lady Libro

    27/08/2012 14.34.41

    Io e questo romanzo ci siamo fatti la guerra. Lo chiudevo e lo riaprivo, lo prendevo e lo riprendevo, lo amavo e lo odiavo.... Quando la battaglia è finita, non sono nemmeno riuscita a capire chi fosse il vincitore e chi il perdente. "Carnival love" è uno dei romanzi più strani e inquietanti che io abbia mai letto. Mi ha impressionata in tutti i sensi, ma mi ha perfino turbata e angosciata. Leggerlo è come vedere un tramonto: la luce iniziale suscita gioia, piacere e rilassa, ma quando il sole scompare del tutto, arriva il buio più totale e si scopre che la luce non tornerà più fino a chissà quando. E allora non si può più tornare indietro... Il romanzo si dipana tra passato e presente, tra presente e passato visti attraverso gli occhi di Olympia Binewski, una donna albina, nana e gobba, che narra l'epopea della sua famiglia nel circo itinerante "Binewski's Fabulon". Il passato è magia, incanta, seduce per la sua originalità, i colori, le luci, gli acrobati del circo e i loro numeri strabilianti sempre e costantemente davanti agli occhi. Sembra tutto bellissimo all'apparenza, se non fosse per ciò che si nasconde dietro tutto ciò... In questo bizzarro circo vi sono infatti lati oscuri: incidenti, invidie, profondi odi e vendette piuttosto violente e cupe che si compieranno tutte dietro le quinte e dentro le anime della famiglia Binewski... Il presente invece è la decadenza, ma non quel tipo che commuove e regala tristi sorrisi e malinconia: è una putrefazione che disgusta, fa arrabbiare e certe volte lascia indifferenti, che induce a pensare se fosse peggio la vita di una volta o quella di adesso. Scritto egregiamente, ma terribilmente inquietante, "Carnival love" non è un libro per tutti. Leggerlo è come sentirsi stritolare lo stomaco da una forza invisibile ma potente. Una maschera di gioia e felicità che nasconde i più cupi segreti e intenzioni.

  • User Icon

    IAmsterdam

    19/05/2009 13.52.00

    Una perla. Una vera perla della letteratura moderna! Grazie a Pala per averne parlato altrimenti non l'avrei mai sentita nominare! spero di leggere molte piu cose della Dunn, storia grottesca surreale strepitosa, personaggi incredibilmente in linea col romanzo e con quanto mi aspettassi! come si fa a non affezionarsi a Oly?

  • User Icon

    Evan

    06/03/2008 18.38.17

    La copertina e' stupenda (un vero pezzo d'arte da freak show), la nuova traduzione ottima (rispetto a quella dell'edizione originale, che possiedo, esistono passaggi in più sui quali forse si era preferito sorvolare, chissa'perche'), e anche il nuovo titolo è più pertinente (Cuori sgozzati non mi era mai piaciuto, anche perché il geek non è solo uno sgozzapolli). Chi vuole per forza trovare il pelo nell'uovo forse ha scoperto Katherine Dunn solo quando ne ha parlato Chuck Palahniuk... ;DDDD

  • User Icon

    L'omicida protetto da Dio

    04/03/2008 23.36.00

    questo è Geek Love, Cuori Sgozzati. Forse nuova traduzione, nuova copertina, nuovo titolo. Rimane l'unico libro tradotto in Italia di Katherin Dunn. E' un must. E non leggete la sinossi riportata. Lo fa sembrare una telenovela venezuelana.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione