Categorie

Giampaolo Pansa

Editore: Rizzoli
Collana: Vintage
Anno edizione: 2011
Formato: Tascabile
Pagine: 423 p. , Brossura
  • EAN: 9788817055291

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Euge

    01/12/2013 17.14.33

    Interessante, però un po' confuso, perché non c'è un filo conduttore chiaro. Inoltre, parla di troppe persone e quindi riesce solo ad accennarne la descrizione umana. Comunque è bello vedere la sua analisi dell'evoluzione del giornalismo italiano, soprattutto degli ultimi 15- 20 anni. Inoltre, non è vero che parla male dei giornalisti di sinistra: in realtà non condivide l'obiettivo di accanirsi solo a parlar male di Berlusconi. Però sono numerosi i giornali e giornalisti di (centro)sinistra di cui tesse le lodi personali e professionali. Infine, il suo appoggio a Marchionne mi sembra frutto di un sillogismo discutibile: gli dà ragione per principio, perchè i sindacalisti lo osteggiano altrettanto a priori, però non ne analizza nel merito la politica aziendale.

  • User Icon

    Domenico

    11/02/2012 12.32.24

    Proverò a recensire il libro di Pansa in due righe due: Primo rigo : Giornali e giornalisti di sinistra tutti brutti,sporchi e cattivi Secondo rigo : Giornali e giornalisti di destra tutti bravi,onesti,belli e simpatici E vai...

  • User Icon

    Andrea

    17/12/2011 23.48.31

    Illuminante.

  • User Icon

    Romolo Ricapito

    21/11/2011 13.26.37

    Un saggio interessante per chi si interessa di politica, comunicazione e giornalismo . Irriverente, non guarda in faccia a nessuno, mettendo alla berlina le verità predisposte e riabilitando in un certo senso il Cavaliere, troppo bersagliato da una compagine alla Brancaleone. Divertenti gli aneddoti, i soprannomi, mentre risultano utili i flashback. Forse la seconda parte è troppo circoscritta all'autunno del 2010, condannando lo stesso Carta Straccia alla stretta attualità, sempre in divenire.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione