Recensioni Caruso Pascoski di padre polacco

Caruso Pascoski di padre polacco Francesco Nuti, Clarissa Burt, Ricky Tognazzi, Novello Novelli, Antonio Petrocelli Cecchi Gori Home Video
€ 15,99
  • User Icon
    15/05/2020 21:04:47

    Caruso Pascoski è un giovane pratese, con una madre opprimente ed un padre polacco che non parla mai. Il ragazzo è eternamente fidanzato con Giulia, conosciuta da bambino in spiaggia e mai più abbandonata: gli anni passano, i due si sposano e sembrano vivere felici; Caruso diventa psicoanalista e si trova ad affrontare i casi più strampalati

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    14/05/2020 22:30:33

    Un giorno, la moglie del terapeuta Caruso Pascoski sparisce nel nulla, per poi ripresentarsi all'improvviso chiedendo in divorzio. Mentre cerca di capire che cosa le sia successo, l'uomo scopre incredibili segreti.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    07/04/2020 09:01:13

    Un cult imperdibile!! Un grande Francesco Nuti, nella sua opera migliore!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    13/05/2019 16:31:56

    felliniano e surreale, qui Nuti si prende sul serio e gioca la carta del grande film; ormai si sente un autore e gioca con lo spazio, il tempo e i ricordi. La forma è stellare e alcune gag fulminanti, eppure si respira una certa forzatura, una modifica di quel personaggio mite, stralunato, ma dopotutto perdente, dei primi film. Nuti diventa un sex-symbol anni '80 ricercato e adorato da tutti (un po' come spiega il suo braccio destro giovanni veronesi). Ne esce un lavoro interessante ma aggressivo, forse troppo commerciale e un po' inconcluso. Il successo velerà l'anima surreale più originale, ma non cancellerà la singolarità del cinema di Nuti negli anni '80. Comunque un passo in avanti verso una pienezza espressiva sempre più raffinata.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    13/10/2009 13:00:25

    formidabile veramente formidabile :-) GRANDE NUTI questo film è stato all epoca campione d incassi, meritatissimo secondo me. epoi è uscito l anno che sono nato io ( 1988 ).simpatica la scena quando stava per farlo per la prima volta, quando attribuisce i partiti agli affetati, quando si diverte a far sbroccare l amico antonio petrocelli.......insomma una COMMEDIA SENTIMENTALE E DIVERTENTE. VEDETELO ;-)

    Leggi di più Riduci