-15%
La casa sul Bosforo - Pinar Selek - copertina

La casa sul Bosforo

Pinar Selek

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: Ada Tosatti, Camilla Diez
Editore: Fandango Libri
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 20 giugno 2019
Pagine: 314 p., Brossura
  • EAN: 9788860445247
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 17,00

€ 20,00
(-15%)

Punti Premium: 17

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

La casa sul Bosforo

Pinar Selek

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


La casa sul Bosforo

Pinar Selek

€ 20,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

La casa sul Bosforo

Pinar Selek

€ 20,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 20,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Può esistere un luogo dove persone di origini diverse s'incontrano e si aiutano reciprocamente?

«Con una scrittura delicata e abesca, quasi in punta di piedi, l’autrice riesce a parlare di temi vitali e importanti con una scrittura poetica e lirica per l’intero corso della narrazione.»Ossigeno d'inchiostro

Sentimenti e desideri mescolati a una città, alle sue strade, a colori e profumi, alla musica e alle tradizioni che la scrittura della Selek riesce a rendere quasi tangibili, accorciando le distanze del tempo e dello spazio - Debora Lambruschini, Critica Letteraria

Una Istanbul da fiaba quella narrata da Pinar Selek attraverso i ricordi della sua infanzia e giovinezza nella "Casa sul Bosforo". Nell'arco di vent'anni, seguiamo l'intreccio amoroso di due coppie, quella della studentessa rivoluzionaria Elif e del musicista Hasan, e quella di Sema in cerca di se stessa e di Salih l'apprendista falegname. Ma il personaggio principale è il quartiere di Yedikule, carico di storia, di tradizioni, che conserva la sua autenticità nonostante lo scorrere del tempo. Tutti i personaggi che gravitano intorno ai quattro eroi principali sono vivi, tangibili, di tutti conosciamo l'origine, la vita quotidiana, il mestiere, le minuzie. E tuttavia è una fiaba non priva di ombre, il libro comincia con la denuncia del colpo di Stato del 1980 e descrive personaggi assetati di libertà e giustizia sociale, tentati dal terrorismo o spinti all'esilio. È una fiaba rosa dove le donne, romantiche e appassionate, prendono tutte in mano il loro destino mandando in frantumi i nostri pregiudizi. E in ultimo è una fiaba utopista e di confine, popolata da minoranze curde, armene e greche ben visibili: la resistenza curda è attiva, la cultura armena presente, i pogrom contro i greci nel 1955 e durante la crisi di Cipro vengono evocati. Può esistere un luogo dove persone di origini diverse s'incontrano e si aiutano reciprocamente?
3,75
di 5
Totale 4
5
0
4
3
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Bosforo

    10/03/2019 19:48:05

    Ho terminato questo libro con il cuore pieno e le lacrime agli occhi, probabilmente perché mi sono sentita molto vicina a una delle protagoniste. Inizialmente la lettura non è stata semplice a causa degli innumerevoli punti di vista e protagonisti che si succedevano capitolo dopo capitolo, ma ho intuito poi che tutto è stato propedeutico per permettere al lettore di entrare nell’arcobaleno di culture, religioni ed etnie di questa magica ma anche dura e difficile Istanbul. Quattro protagonisti chiave, che crescono, amano, lottano per loro idee, partono e ritornano. Un libro che ci parla di quelle minoranze etniche che hanno da sempre combattuto per la loro libertà e la loro terra. Quello che più ho amato nelle storie dei quattro protagonisti è che si può sbagliare nella vita, cadere, strisciare a terra, ma se accanto si hanno persone che ci amano a prescindere e che sono sempre pronte a riabbracciarci e sostenerci, diventare uomini e donne è il viaggio più bello che ogni essere umano possa intraprendere in questa imprevedibile vita. Per tutti quelli che si stanno ancora cercando, perché non perdano la speranza di capire ogni giorno chi sono.

  • User Icon

    claudia

    10/03/2019 12:52:28

    “Ci resta una mezza speranza”, verso tratto da una poesia di Metin Altiok, è uno dei motto di questo libro. Mi risulta difficile dare altro che il mio parere su questo libro, in quanto io mi sono lasciata subito trasportare dalla lirica del suo stile. Le voci dei protagonisti si mescolano a quelle degli altri personaggi che risultano molto importanti per ricreare l’ambiente socio-politico della città e non solo. La trama si svolge a partire dal 1980, con il colpo di Stato che stravolge la vita ai protagonisti per continuare a svilupparsi fino al 2001. La fiaba delle storie d’amore s’intreccia con la ricerca della libertà, la resistenza curda, la convivenza tra turchi e varie minoranze, in un continuum di incontri e partenze per un altrove. Il messaggio di speranza e solidarietà, convivenza e aiuto da parte dell’autrice Pinar Selek, perseguitata per essersi schierata dalla parte dei gruppi oppressi è forte e chiaro. Leggetelo per sapere di più sulla Turchia e per vivere l’amore tormentato dei protagonisti.

  • User Icon

    Camilla

    21/09/2018 14:21:59

    Ho appena terminato questo libro e ne sono rimasta entusiasta! La storia si snoda attraverso un mosaico di personaggi che si avventurano tra le strade di Istanbul, e il lettore è invitato a seguirli nella loro quotidianità. I personaggi sono tanti, diversi tra loro per classe sociale, etnia ed età. Al centro delle vicende ci sono due coppie, che conosciamo per circa un ventennio. Elif è alla ricerca di un modo per combattere le ingiustizie, Hasan è un musicista, che si allontana dalla sua patria alla ricerca della sua strada, Sema deve ancora trovare la sua strada e Salih lavora sodo e si prende cura di tutte le persone che lo circondano. Persone diverse, con storie diverse, che si incontrano e si fondono sullo sfondo di Yedikule, un quartiere di Istanbul pittoresco e fiabesco. Consiglio questo libro a tutti gli amanti delle narrazioni corali, a chi si è innamorato di questa città e ne sente nostalgia e a chi ha apprezzato i libri di Elif Shafak e delle sue ambientazioni. Ciò che mi ha colpito di più è stata l'atmosfera che si respira durante tutto il libro, piuttosto che le singole narrazioni personali di ogni personaggio. Ammetto che inizialmente ho fatto un po' fatica a seguire le diverse storyline, i personaggi sono molti e diversi tra loro, ma la vera magia accade quando, uno dopo l'altro, convergono verso il fulcro del romanzo, il quartiere di Yedikule. Sarà proprio qui che le rispettive esistenze verranno influenzate a vicenda, prime fra tutte quelle dei quattro ragazzi che cresceranno, si innamoreranno e prenderanno direzioni diverse, per poi ritrovarsi in alcuni casi e in altri no. Lo stile è molto lineare, a tratti forse troppo, ed è stata questa l'unica vera pecca che ho trovato in questo splendido romanzo: lo stile dell'autrice non mi ha convinto del tutto. Resta comunque una bellissima lettura consigliata a tutti!

  • User Icon

    Emanuela

    17/09/2018 21:17:25

    Pinar Selek decide di dare voce alle minoranze e agli oppressi, gente spinta a scappare o di contro a unirsi ad atti fin troppo rivoluzionari, persone che lottano pur di salvaguardare i propri cari. Ed infatti il messaggio principale che l’autrice vuole trasmettere è di solidarietà, coraggio e resistenza, basandosi interamente sui suoi studi e la sua esperienza personale. Potremmo addirittura parlare di cameratismo tra i personaggi principali, che senza conoscersi si sentono legati dal proprio passato e dalla battaglia che sono costretti loro malgrado a combattere. Ciò che personalmente stona in questo libro è il modo in cui sono descritte le due storie d’amore, tendenti al banale e quindi poco adatte al contesto storico delineato. Di base entrambe hanno le caratteristiche necessarie a rendere più affascinante ed emozionante il romanzo, ma tuttavia il potenziale viene sprecato attraverso i dialoghi delle due coppie e il loro sviluppo. In generale è un buon libro se si vuole avere un’idea maggiore della Turchia e della vita dopo il colpo di stato. Tuttavia bisognerebbe approcciarsi alla lettura senza avere troppe aspettative su determinati personaggi poiché La casa sul Bosforo è probabilmente un romanzo che va letto proprio per approfondire quel paese e quel periodo storico.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente
  • Pinar Selek Cover

    Sociologa, attivista e scrittrice turca.Dopo aver conseguito il suo diploma al liceo francese Notre Dame di Sion si è laureata con onoreficenze presso il Dipartimento di Sociologia dell'Università Mimar Sinan. Nel 1996, viene pubblicata da Belge Publishing la sua traduzione-selezione Ya Basta-Artik Yeter, dedicata ai movimenti indigeni del Messico. La sua tesi di Master è stata pubblicata con il titolo: Maskeler, Süvariler, Gacilar-Ülker Sokak: Bir Dislanma Mekâni Maschere, Cavalieri, Gacias, via Ülker: un luogo di emarginazione.I suoi lavori hanno come oggetto le minoranze oppresse dalla Repubblica turca. Nel 1998 comincia per lei un dramma giudiziario, del quale ancora non è stata scritta la fine: accusata di complicità con il PKK,... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali