Categorie

Willem F. Hermans

Traduttore: L. Pignatti
Anno edizione: 2005
Formato: Tascabile
Pagine: 92 p. , Brossura
  • EAN: 9788817008525

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Andrea Pomella

    01/07/2006 19.35.50

    Un gioiello prezioso, affilato come un coltello, asciutto e memorabile, troppo a lungo atteso in traduzione italiana. L'affresco a tratti brevi di un'umanità rotta, il disfacimento morale di un'epoca, una guerra che è qualsiasi guerra, come ogni morte è qualsiasi morte. C'è dentro il cinismo e il dolore freddo dei migliori testi della letteratura europea e la sensazione, al termine della lettura, di aver fatto un'esperienza culturale e umana necessaria.

  • User Icon

    Claudio

    19/12/2005 14.04.05

    Condivido le perplessità di chi mi ha preceduto. C'è qualcosa di irrisolto in questo romanzo breve. Una certa freddezza poco coinvolgente che ti porta a seguire senza trasporto emotivo anche le scene di cruda violenza che pure vengono descritte. Per carità, questo potrebbe anche non essere considerato un difetto, anzi... certamente denota un particolare talento dell'autore (semisconosciuto in italia ma molto famoso in olanda) però a me personalmente ha lasciato un po' perplesso.

  • User Icon

    chiara171

    29/11/2005 11.07.08

    Non mi ha convinto. La crudezza e la ferocia di nazisti e partigiani durante la Seconda Guerra Mondiale è ben resa, ma manca qualcosa. Lo stile molto asciutto, "notarile", ha inaridito troppo il racconto, togliendogli quell'energia che riesce a colpire il lettore ed a stamparsi nella sua memoria.

Scrivi una recensione