Categorie

Franz Kafka

Traduttore: C. Morena
Editore: Garzanti Libri
Collana: I grandi libri
Edizione: 8
Anno edizione: 2004
Formato: Tascabile
Pagine: XXXVII-367 p. , Brossura
  • EAN: 9788811364283

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    andrea.m

    29/03/2015 17.31.55

    Un romanzo impegnativo e spesso altalenante, ma indubbiamente di notevole valore. Migliore del romanzo "il processo". Mistico e ricco di riflessioni, purtroppo il romanzo è incompleto e lascia pieni di perplessità, ma forse questo è un bene...

  • User Icon

    Nino Amico

    21/05/2014 16.25.40

    Ho trovato molto impegnativa la lettura di quest'opera di Kafka, ciò nonostante la lettura di alcuni capitoli ha prodotto dentro di me le stesse sensazioni di quello che considero il vero capolavoro di Kafka, ovvero "Il Processo". In questi capitoli vengono trasmessi al lettore i brani di intere conversazioni della nostra quotidianità, dove le continue "tesi" messe in atto dai personaggi diventano prima plausibili, poi contraddittorie, poi nuovamente plausibili. La prosa, pur essendo notevolissima, risulta spesso appesantita a causa dei lunghi periodi e delle complicate riflessioni dei protagonisti. Rimane un'opera densa di significati, corposa e molto strutturata dove, attraverso l'atmosfera livida del villaggio e di un castello, anche metaforico, irraggiungibile per il protagonista, si producono le tematiche care all'autore, quali il senso di angoscia del vivere quotidiano, la mancanza di chiarezza nei rapporti umani, la ricerca della verità e della giustizia, la lotta e l'accanimento per raggiungere uno scopo, il senso vanificato delle proprie azioni prodotto dai comportamenti dell'uomo coinvolto nei meccanismi della burocrazia ma, si vorrebbe dire, dell'uomo coinvolto nei rapporti con l'uomo e con le sue limitatezze. Un romanzo che merita senza dubbio un'attenta rilettura, per cogliere con maggiore chiarezza il senso ineludibile delle angosce tipiche del nostro vivere.

  • User Icon

    chiara

    14/01/2013 01.20.48

    difficile dimenticare le atmosfere descritte da Kafka.atmosfere che sono anche stati d'animo,volti,situazioni,odori..oscuramente bellissimo

Scrivi una recensione