Traduttore: D. Cerutti Pini
Editore: Longanesi
Collana: La Gaja scienza
Edizione: 2
Anno edizione: 2003
In commercio dal: 3 ottobre 2003
Pagine: 484 p., Rilegato
  • EAN: 9788830420847
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 9,72
Descrizione
Thomas di Hookton, valoroso arciere inglese, sopravvissuto alla battaglia di Crécy, intraprende per il suo re la ricerca del Santo Graal, che forse in passato è stato custodito dal padre di Thomas. Le tracce di questo ambìto segreto lo portano prima nell'Inghilterra del nord, devastata dal conflitto con gli scozzesi, e poi nel suo villaggio natale, tra le rovine della casa in cui è cresciuto. Ma quando il velo di mistero che avvolge la reliquia comincia a sollevarsi, Thomas si ritrova in gravissimo pericolo, perché nella sua ricerca incontra degli spietati rivali pronti a uccidere e torturare. Il libro è il seguito de "L'arciere del re".

€ 9,72

€ 18,00

10 punti Premium

€ 15,30

€ 18,00

Risparmi € 2,70 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Alessandro

    05/05/2018 08:03:45

    Dalla Scozia alla Francia, tra campi di battaglie, saccheggi, assedi e inseguimenti navali, tra lutti, dolori e amori, Thomas cerca la verità sul suo passato. Una storia incredibile, mai pesante e da cui ci si sente totalmente coinvolti, inserita in un contesto storico magnificamente costruito, caratterizzata da una narrazione molto vivida. Come al solito le battaglie dell’autore sono semplicemente avvincenti, soprattutto quella finale e ancora di più quella iniziale. Infatti, sono rimasto particolarmente affascinato dall’intera ambientazione scozzese (o per meglio dire nord inglese) e quindi dalla Battaglia di Durham. Come nel primo ci sono diversi personaggi, tutti molto approfonditi, e fra quelli nuovi spicca il giovane Robbie. Inoltre, ed è incredibili, in questi libri anche i personaggi marginali hanno uno spessore unico. Cornwell è tra i migliori scrittori di romanzi storici che abbia mai letto. Con la sua penna sembra veramente capace di riportarci nei campi di battaglia e nelle terre devastate della Guerra dei Cent’anni. Anche questa volta la casa editrice ha voluto cambiare il titolo, cosa di per se fastidiosa, ma almeno per il primo ne hanno scelto uno sensato. Una volta terminato questo volume viene da chiedersi: che senso ha “Il cavaliere nero”? Ancora una volta apprezzata la nota storica.

  • User Icon

    Berserk

    08/02/2006 15:04:18

    Ottima ricostruzione delle battaglie. Buona la storia legata alle vicende di Thomas, meno scontate rispetto al libro precedente. Mi dispiace il fatto che più Thomas prende a cuore la ricerca del Graal più si avvia a diventare il cavaliere senza macchia presente nella maggior parte dei romanzi storici. Lo preferivo nel primo.

  • User Icon

    Barolo72

    07/09/2005 15:30:49

    Un degno seguito de "l'arcere del re!" Forza Thomas

  • User Icon

    francesco

    28/01/2005 12:24:43

    BEL LIBRO SRITTO BENE E VELOCE DA LEGGERE. OGNI PAGINA TI VIENE VOGLIA DI LEGGERE LA SUCCESSIVA. IN POCHI GIORNI SI LEGGE TUTTO (480 PAG.)

  • User Icon

    Metallambro

    14/12/2004 12:51:58

    Si ritrovano qui tutte le caratteristiche dei romanzi di Cornwell:azione,emozioni,colpi di scena,accurate ricostruzioni storice...ed un po' di sana violenza!Insomma:se avete già amato "l'arciere del re" non potete perderlo!Unico difetto:quanto bisognerà aspettare per il 3°???

  • User Icon

    Lupus

    07/09/2004 12:55:10

    ... come al solito i riferimenti storici portati alla luce da CornWell sfiorano quello che fu "veramente" accaduto anche nei minimi particolari ... il romanzo di contorno è incastonato a dovere come nel primo volume ... tuttavia si avverte un leggero declino nell’entusiasmo dello scrittore forse dovuta a una qualche forzatura? In attesa del 3°. ... "maledetti Arcieri Inglesi!!" ... ^__^

  • User Icon

    Polo

    15/07/2004 12:24:00

    Anche se sempre gradevole e avvincente come il primo volume (L'arciere el re), soffre di una leggera involuzione qualitativa. E ora attendiamo il terzo capitolo...

  • User Icon

    eduardo

    10/01/2004 20:08:58

    peggiore dell'Arciere del re perchè oltre ad essere troppo "veloce" il racconto sorvola molto nella parte centrale e finale sulla vera missione del protagonista!!!non vorrei Cornwell si fosse annoiato a scrivere il libro ,aspetto comunque il seguito per pronunciarmi definitivamente

  • User Icon

    Andrea

    07/01/2004 17:08:40

    Condivido i calorosi giudizi espressi sopra, ma bisogna aggiungere che questo libro è il sequel de "L'arciere del re" e la lettura in successione risulta quasi d'obbligo! Aspetterò con impazienza il terzo volume...

  • User Icon

    Marcos

    07/01/2004 13:23:50

    Miglior dell'Arciere del re, perfetto nelle battaglie e note storiche quasi maniacali nell'autenticità. Logicamente sconsigliato a chi non ha letto il primo e a chi pensi che con questo volume sia conclusa la saga di Thomas... ^_^

  • User Icon

    Six

    14/11/2003 12:57:50

    Una ricostruzione perfetta dell'epoca attraverso una descrizione semplice e scorrevole. Battaglie, amori e tradimenti desritti con un enfasi tale che sembra di esserci presente. B. Cornwell non smetterai mai di stupirmi.

  • User Icon

    Angelus

    12/11/2003 16:57:41

    Volete "entrare" in una battaglia del Medioevo? Ma soprattutto volete saper cosa ne e' stato di Thomas? Bene leggete questo libro, dove, come da prassi, le battaglie e le avventure non mancano, ma la trama, alle volte, e' davvero troppo scontata...... sembra il rifacimento ad altri libri scritti dall stesso Cornwell (il ciclo di Excalibur, se non erro). Comunque merita di essere letto e lo consiglio come valido acquisto.

  • User Icon

    Roberto

    07/10/2003 18:49:41

    eccezzionale, coinvolgente, un vero e proprio libro scorrevole, chiaro e incredibile

Vedi tutte le 13 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione