«La certezza della poesia». Lettere (1942-1970) - Piero Bigongiari,Giuseppe Ungaretti - copertina

«La certezza della poesia». Lettere (1942-1970)

Piero Bigongiari,Giuseppe Ungaretti

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Curatore: T. Spignoli
Editore: Polistampa
Anno edizione: 2008
In commercio dal: 17 settembre 2008
Pagine: 368 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788859604303
Salvato in 2 liste dei desideri

€ 19,50

€ 24,00
(-19%)

Venduto e spedito da Firenze Libri

+ 5,00 € Spese di spedizione

Quantità:
LIBRO
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 15,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

L'arco cronologico (1942-1970) coperto dallo scambio epistolare tra Bigongiari e Ungaretti coincide con un lasso di anni centrali per la storia della letteratura italiana, dei quali condensa i principali temi e dibattiti, osservati dal punto di vista di due protagonisti di quella stagione culturale. Nel succedersi delle lettere la storia privata e la storia pubblica si sovrappongono continuamente l'una all'altra, dando luogo a una fitta trama di relazioni, tra considerazioni attinenti alla contemporaneità sia storica che letteraria e il fare artistico, così come si connota nel laboratorio privato di entrambi gli scrittori. Il carteggio consente di tracciare il ritratto di un'epoca, ricostruendone dall'interno le linee di tensione e sviluppo, ma si colloca anche in una zona molto prossima all'elaborazione artistica propriamente detta, sia per l'intrinseco valore letterario che per la capacità di farsi veicolo e, talvolta, vera e propria sede elaborativa di testi critici e poetici, come accade nel saggio ungarettiano "Leopardi segreto", o nelle diverse stesure delle poesie "Ninnananna" e "Cantetto senza parole," pubblicati nel volume.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Piero Bigongiari Cover

    (Navacchio, Pisa, 1914 - Firenze 1997) critico e poeta italiano. Già professore di letteratura italiana moderna e contemporanea all’università di Firenze, pubblicò numerosi saggi critici, tra cui: Studi (1946), L’elaborazione della lirica leopardiana (1947), Il senso della lirica italiana (1952), Poesia italiana del Novecento (1960), Leopardi (1962), La poesia come funzione simbolica del linguaggio (1972); recentemente sono state raccolte anche le sue prose brevi (Il sole della sera, 1994; La legge e la leggenda, 1996). La sua poesia maturò nel clima dell’ermetismo fiorentino: La figlia di Babilonia (1942), Il corvo bianco (1955), Le mura di Pistoia (1958), Torre di Arnolfo (1964), Stato di cose (1968), Antimateria (1972), Moses: frammenti del poema, 1971-1977 (1979), Col dito in terra (1986),... Approfondisci
  • Giuseppe Ungaretti Cover

    LA VITA E LE OPERE. Figlio di genitori lucchesi, trascorse in Africa gli anni dell’infanzia e dell’adolescenza. Determinante fu il soggiorno a Parigi, dove U. si trasferì nel 1912 e dove frequentò alcuni dei personaggi più notevoli della cultura francese (Apollinaire, Breton, Derain, Braque, Picasso) e anche scrittori italiani che di Parigi avevano fatto in quegli anni la loro seconda patria, come Soffici, Palazzeschi, Savinio. Attraverso questi ultimi U. stabilì un contatto forse non profondo, ma certo significativo, col futurismo italiano, ed è infatti sulla rivista futurista «Lacerba» che vennero pubblicate in Italia le sue prime poesie. Tornato in Italia nel ’14, U. si abilitò all’insegnamento del francese e,... Approfondisci
Note legali