Le certezze del dubbio

Goliarda Sapienza

Curatore: A. Pellegrino
Editore: Einaudi
Collana: Super ET
Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
In commercio dal: 22 gennaio 2013
Pagine: 169 p., Brossura
  • EAN: 9788806211721
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Una provocazione, un furto in casa di conoscenti, ecco l'evento che apre a Goliarda Sapienza le porte del carcere romano di Rebibbia. Accolta con sospetto dalle compagne di cella per i mocassini alla moda e la camicetta di seta che indossa, la scrittrice comprende presto, però, che in prigione, dove ipocrisie e illusioni vengono meno, può finalmente essere se stessa. Ben più amara è la scoperta di quanto sia difficile tornare alla vita quotidiana, quando poche settimane dopo viene rilasciata, a un mondo che non capisce il diverso e non perdona gli errori. Romanzo di febbre e d'intelligenza, "Le certezze del dubbio" racconta, attraverso una scrittura corporea, il passaggio a quel nuovo mondo che è la città, e insieme la rivelazione che la solidarietà, l'amicizia e il calore sono possibili anche al di fuori delle mura circondariali.

€ 9,35

€ 11,00

Risparmi € 1,65 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Roberto Ranieri

    09/12/2017 11:29:47

    Non c'è scampo: se l'autobiografismo, inteso come inesausta discesa nelle pieghe di un corpo-mente che ad ogni frase rialza la testa, per sopravvivere alle stesse parole che produce, se l'autobiografismo è recepito dal lettore come un limite, una ganascia che non dà scampo a scorciatoie o alleggerimenti della tensione percettiva, non leggetelo. Se invece vi intriga un tuffo nel magma incandescente di un "male di vivere" in presa diretta, che interroga se stesso in ogni sussulto significante, rivissuto oltre sistemi massimi o minimi, ego precario ribaltato in chiglia rompighiacci fiera e in dolente disarmo, con la parola che riallestisce dal vivo una sua continua manutenzione, provate a leggerlo.

  • User Icon

    Federica

    27/01/2013 19:50:54

    E' la prima volta che un libro di Goliarda Sapienza mi delude: breve ma molto noioso. Troppo autobiografico? Non saprei ma c'è qualcosa in questa storia che non funziona. Non è appassionante né interessante come "L'arte della gioia" e "L'Università di Rebibbia".

Scrivi una recensione