Chiamati al mondo. Vite nascenti ed autodeterminazione procreativa. Atti del Convegno (Genova, 24 maggio 2013)

Curatore: D. Carusi
Editore: Giappichelli
Anno edizione: 2015
In commercio dal: 1 marzo 2015
Tipo: Libro tecnico professionale
Pagine: VI-154 p., Brossura
  • EAN: 9788834848814
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione

I test genetici, la fecondazione in vitro, le tecniche di diagnosi embrionaria e prenatale erodono i margini entro i quali i caratteri biologici delle generazioni a venire sono frutto di ''casualità" ed investono i cittadini del presente e la loro polis di una nuova responsabilità: addurre e riconoscere ragioni per accogliere o respingere sulle soglie della vita persone possibili. Nella concretezza dell'esperienza giudiziaria, in Italia ed all'estero, si pongono domande come queste: è lecito, una volta ottenuti in laboratorio embrioni umani, selezionarli al fine dì far nascere persone "sane"? E lecito anche farlo - come chiedono le associazioni britanniche di non udenti - per fare nascere figli che condividano le stesse disabilità dei genitori? Chi viene al mondo con gravi malattie o menomazioni può far valere in via risarcitoria un diritto a non nascere? Su tali temi si confrontano le opinioni e gli argomenti di giuristi, medici, filosofi. Contributi di: F. Bocchini, F.D. Busnelli, D. Carusi, M.P. Costantini, G. Cricenti, I. Fanlo Cortés, G. Ferrando, A. Forabosco, M. Gorgoni, A. Guglielmino, D. La Rocca, C.M. Mazzoni, U. Salanitro, A. Verde.

€ 15,30

€ 18,00

Risparmi € 2,70 (15%)

Venduto e spedito da IBS

15 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 
Premessa (D. Carusi). – Chiamati al mondo (D. Carusi). – Gli atti self regarding: il caso dell’embrione (G. Cricenti). – Il diritto di conoscere lo stato del feto e dell’embrione nell’esperienza italiana (M.P. Costantini). – Il danno da procreazione: profili civilistici (del se, del quando e del come essere chiamati al mondo)(M. Gorgoni). – Si può danneggiare qualcuno facendolo iniziare ad esistere? (F. Bacchini). – Test genetici e diagnosi prenatale: aspetti medici e deontologici (A. Forabosco). – La diagnosi genetica nel diritto italiano ed europeo (U. Salanitro). – Il discorso giuridico sul concepito tra vecchie e nuove idiosincrasie (C.M. Mazzoni). – Giudici, responsabilità medica e controllo sulle scelte riproduttive (I. Fanlo Cortés). – Scelte di vita. Autonomia e responsabilità nelle decisioni intorno al bios (Delia La Rocca). – Riflessioni in margine a una tempestiva “provocazione” (F.D. Busnelli). – L’esperienza di un clinico (A. Guglielmino). – Realtà del corpo e narrative della colpa (A. Verde). – Conclusioni (G. Ferrando).