Chiedi scusa! Chiedi scusa!

Elizabeth Kelly

Traduttore: O. Giumelli
Editore: Adelphi
Collana: Fabula
Anno edizione: 2010
In commercio dal: 9 giugno 2010
Pagine: 349 p., Brossura
  • EAN: 9788845924965
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Una grande casa tra le dune di Martha's Vineyard - il rifugio ideale per le vacanze estive della upper class del New England. Ma in questa casa non si tengono party sontuosi, né si scambiano ovattate confidenze: si organizzano semmai meeting di finanziamento delle più disparate iniziative insurrezionali e si combattono schermaglie degne di un pub all'ora di chiusura. Già, perché ad abitarla è il clan dei "fantastici Flanagan", stirpe irlandese emancipata da qualsiasi preoccupazione economica grazie alle sovvenzioni di un distante e temuto patriarca, magnate dei media. Circondati da cani di ogni taglia, Charlie Flanagan, donnaiolo seducente e sconsiderato, e la moglie, bella ereditiera di simpatie sovversive, conducono un ménage insieme crudele ed esilarante. Di crescere Collie e Bingo, i due figli della coppia, si preoccupa lo zio Toni, il fratello di Charlie - perlomeno quando non è impegnato nell'addestramento dei colombi o in qualche concitata rissa verbale. Ma se Bingo, adorabile scavezzacollo, è il degno prodotto di un simile dressage, Collie, il narratore, è diverso: è serio, sensibile e coscienzioso, e decisamente più attratto da ciò che il nonno rappresenta. Certo, la fascinazione di Collie per le ville in stile georgiano, i roseti ben tenuti, i mastini a guardia della proprietà lo espone all'occasionale biasimo dei più stretti congiunti, ma lo rende anche l'unico plausibile erede dell'impero familiare. Sennonché, un giorno d'estate, tutto va a pezzi...

€ 16,58

€ 19,50

Risparmi € 2,92 (15%)

Venduto e spedito da IBS

17 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

€ 10,53

€ 19,50

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Patrizia

    26/12/2014 08:03:57

    La cosa più significativa che ho trovato in questo romanzo sono i dialoghi tra sordi. Un'ottima trasposizione nel mondo letterario di quanto succede sempre più spesso nella realtà: tenti di comunicare qualcosa, gli altri capiscono fischi per fiaschi per fretta, superficialità o noncuranza ed agiscono di conseguenza in tutta sicurezza, certezza, tranquillità.

  • User Icon

    Tiziana

    14/07/2013 10:19:06

    Una storia surreale, ma appassionante e a tratti commovente; personaggi spesso sopra le righe però dotati di carisma e potenza. Mi è piaciuto molto; peccato che finisca senza aver completato la parabola, lasciando perciò ancora insaziate alcune curiosità legittime sul destino dei suoi protagonisti. Avrei voluto che la storia continuasse. Non è che avrà un seguito? LO spero.

  • User Icon

    simon@

    01/05/2012 15:22:51

    Una piacevole sorpresa! un libro che inizia sotto tono con la descrizione di una famiglia bizzarra al limite del paradosso dove l'unico elemento normale è il protagonista Collie.Purtroppo, per un gesto mancato, Collie si troverà a dover chiedere scusa per tutta la vita ed è proprio qui che il romanzo si trasforma...il personaggio che mi ha colpito di più? lo strampalato zio Tom che alla fine si dimostra l'unico in grado di capire le persone soprattutto il nipote Collie.

  • User Icon

    ru

    13/03/2012 21:05:57

    non bello, non brutto...forse carino!

  • User Icon

    Bless

    09/01/2012 22:25:14

    Un libro davvero bello, una bella sorpresa! Insolito, certo, ma accattivante, ironico e tragico allo stesso tempo. Lo consiglierei!

  • User Icon

    Valentina

    08/10/2011 21:21:14

    Da un certo punto in poi, questo libro è troppo forzato. Gli avvenimenti sono poco legati uno con l'altro, sembrano messi lì per arrivare alla fine con più pagine. Ma poi, qual è la fine del libro?

  • User Icon

    Fiammetta

    20/06/2011 22:18:07

    Ho finito il libro ieri e ho già nostalgia della famiglia Flanagan, peccato non aver più la loro compagnia. Mi mancheranno. Da leggere.

  • User Icon

    Roberta

    09/06/2011 12:09:11

    Tanta ammirazione per l'io narrante Collie Flanagan che e' riuscito a crescere in una famiglia dove il termine "amore filiale" non e' propriamente conosciuto. Ha una padre ubriacone, uno zio strambo,una madre che lo odia apertamente preferendogli il fratello Bingo, personaggio che ha la caratteristica di mettersi nei guai in ogni situazione,e un nonno materno che vede in lui l'unico discendente a cui lasciare i suoi averi. Una storia che alterna momenti divertenti ad altri di dolore. E io che pensavo fosse un racconto ironico. Spero non sia stato un tentativo di imitare Zia Mame di Dennis.

  • User Icon

    silvia

    16/03/2011 20:33:20

    sono ancora ai primi capitoli ma lo trovo un libro davvero straordinario! i flanagan sono pazzeschi! sicuramente ve lo consiglio!

  • User Icon

    Marta

    20/02/2011 17:12:03

    Basta non essere giovanissimi .....per avere una vita spesso appesantita dai complessi di colpa e dal bisogno di " chiedere scusa".... Il rapporto tra i due fratelli e' indimenticabile !

  • User Icon

    fabrizio

    14/02/2011 23:07:45

    Quoto quanto scritto da Luca, tranne il voto. "..Fino a metà si ride, poi si piange e si vorrebbe abbracciare Collie per fargli sapere che non è solo, ma alle fine è lui che riesce a far sentire meno soli NOI."

  • User Icon

    lisa

    13/02/2011 21:37:39

    La cosa più bella è il titolo. La scrittura è noiosetta e sfilacciata, senza mordente. Non c'è un minimo d'introspezione psicologica e i personaggi sono descritti come macchiette attraverso manie e scatti d'ira a ripetizione.

  • User Icon

    Antonella Bernardi

    10/11/2010 16:06:18

    Veramente bello, da inserire nella propria lista dei libri più belli e più amati, spiazzante, perchè per il primo centinaio di pagine è brillante e spumeggiante, poi crolla nella più nera tragedia, una tragedia quasi insostenibile per il protagonista, affranto dai sensi di colpa. E seguendo la sua faticosa risalita verso una vita degna di questo nome, ci si affeziona a questo ragazzo bello, ricco, serio, intelligente, che fra mille difficoltà tenta di fare suo e di portare avanti il "Progetto Uomo" di cui aveva riso con il fratello minore. Un libro da non perdere.

  • User Icon

    patrizia balit

    05/11/2010 07:23:17

    E'solo stupendo. L'ho letto appena uscito nell'edizione italiana e ora riletto nella versione originale, la traduzione è fedelissima e molto accurata. E'un racconto originalissimo per composizione. Si inizia con dei quadretti singoli, quasi delle figurine, caratterizzazione dei personaggi, nello scenario magico della natura del New England. Poi, il tutto viene pian piano ricondotto ad unità nello sviluppo di una trama spumeggiante, viva e chiassosa. E poi, ancora un'altra svolta, diversa, pungente, "sombre". E' una lettura che comunica emozioni, immagini e deliziose battute, in controluce alla eterna complessità dei rapporti familiari.

  • User Icon

    Luca

    25/09/2010 14:24:04

    Questo romanzo è stato davvero una bella sorpresa, la trama è fresca ed energica, le descrizioni magnifiche e l'intreccio è ben riuscito. L'autrice ha una scrittura molto accattivante e scorrevole. Lo consiglio assolutamente.

  • User Icon

    Ilaria

    15/09/2010 14:50:05

    Una scrittrice nuova, un libro bizzarro,fresco e energico. Protagonisti inusuali e irresistibili. Trama avvincente e intensa. Che dire un bel risultato davvero.Ho amato leggerlo e lo consiglio caldamente,raramente un romanzo mi ha fatto ridere e rattristarmi contemporaneamente.

  • User Icon

    Sonia

    06/09/2010 08:54:20

    Ho trovato questo libro piuttosto deludente, confuso, a tratti irritante. Tutti i personaggi sono portati all’eccesso diventando così improbabili, mentre la trama è spesso un insieme di avvenimenti slegati e del tutto sterili. Libro non da Adelphi che, pubblicando ancora un romanzo incentrato su personaggi strampalati, prova a bissare il successo di Zia Mame che, però, era ben altra cosa.

  • User Icon

    vittorio pisa

    02/09/2010 18:13:31

    Un gioiello!

  • User Icon

    Alessia

    01/09/2010 15:40:57

    Appena cominciai a leggere questo libro, ebbi un'impressione negativa e non trovavo i personaggi così originali, ma solo bizzarri ed imbarazzanti; forse questa è la prima sensazione che si prova quando si ha davanti persone così fuori dal comune, anche se poi si impara a conoscere e ci si affeziona. La stessa cosa mi è capitato con i personaggi di questa famiglia e leggendo ci si appassiona sempre più alle vicende strazianti e dolorose che investono la vita di tutti, ma sopratutto quella della voce narrante Collie. Posso dire che è un buon libro, ogni vicenda, emozione, stato d'animo è trattato con grande maestria e descritto in maniera impeccabile. Secondo me la morale di questo libro è rappresentata dal concetto di diversità: Collie è diverso da tutti gli altri,è l'unico che riesce ad avere un buon rapporto con il Falco e questo comporta molte volte il fatto di non essere capito ed accettato dai propri familiari, ma nonstante tutto Collie riesce ad andare avanti, a superare il dramma perchè sa che in fondo tutta la sua famiglia gli vuole bene proprio per la sua serietà e pacatezza. Quant'è faticoso essere diversi, coraggio Collie!

  • User Icon

    silvia

    31/08/2010 17:51:34

    Ben riuscito e molto piacevole! Molto divertente fino ad un certo punto, poi drammaticamente triste. Ma la vicenda prende ed è è scritta bene. Belli i personaggi, seppur improbabili

Vedi tutte le 23 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione