Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chimica quotidiana. Ventiquattro ore nella vita di un uomo qualunque - Silvano Fuso - ebook

Chimica quotidiana. Ventiquattro ore nella vita di un uomo qualunque

Silvano Fuso

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Carocci
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 6,14 MB
Pagine della versione a stampa: 244 p.
  • EAN: 9788843081028
Salvato in 4 liste dei desideri

€ 12,99

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Quanta chimica c’è nella giornata di una persona? Da quando ci svegliamo a quando andiamo a dormire, ogni istante della nostra esistenza è scandito dalla chimica. Non solo quella introdotta dall’uomo, ma anche quella naturalmente presente in ogni aspetto della nostra vita, dalle nostre funzioni biologiche ai nostri pensieri più elevati e alle nostre emozioni più profonde. Anche se spesso suscita diffidenza, inquietudine, timori e ricordi scolastici talvolta spiacevoli, la chimica è un’insostituibile compagna, con la quale dobbiamo costantemente confrontarci. Conoscerla un po’ meglio può sfatare molti ingiustificati pregiudizi e aiutarci a comprendere quanto essa sia importante per ognuno di noi.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3
di 5
Totale 1
5
0
4
0
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Tiktaalik

    23/11/2014 11:40:49

    Penso che il libro sia adatto solo a chi abbia una formazione scientifica, c'e' sempre il rischio che a tratti appaia noioso e a volte secondo me lo e'. Senza nulla togliere alla competenza e al rigore applicato dall'autore, docente in materia. Egli scrive in premessa che ha cercato di evitare un atteggiamento didattico, che io invece mi spiace ma ho colto comunque. Magari sara' dovuto alla natura della disciplina, esattamente scientifica, ma lo stile non mi e' parso coinvolgente. Ovviamente sono d'accordo con l'autore che la chimica sia il fondamento dei fenomeni vitali e inorganici, aggiungerei che prima ancora lo sia la fisica, e fa bene il professor Fuso ad invitare a non aver paura della materia. Nelle conclusioni pero' ho avvertito una sorta di spiccato riduzionismo, che io certo non condivido. Mi riferisco ai cenni riguardo all'emozione della paura, e al ruolo svolto da una proteina, la beta catenina. Io credo che i fenomeni psichici conservino e concedano ancora un margine di liberta' all'uomo, perche' tutti gli approcci si debbano ridurre a fenomeni chimici.

Note legali