Coleman Hawkins encounters Ben Webster - Vinile LP di Coleman Hawkins,Ben Webster

Coleman Hawkins encounters Ben Webster

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: Vinile LP
Numero supporti: 1
Etichetta: Wax Time Records
Data di pubblicazione: 18 giugno 2012
  • EAN: 8436542010672
Salvato in 1 lista dei desideri
Questa pubblicazione ripropone lo storico album del 1957 che ha visto l’incontro di Coleman Hawkins e Ben Webster. I due grandi sassofonisti sono accompagnati da una band eccezionale che vede Oscar Peterson al piano, Herb Ellis alla chitarra guitar, Ray Brown al contrabbasso e Alvin Stoller alla batteria. Come bonus track è stata aggiunta una versione alternativa del brano “La Rosita”.
  • Coleman Hawkins Cover

    Tenorsassofonista statunitense di jazz. Nel corso del suo soggiorno, dal '23 al '34, nell'orchestra di Fletcher Henderson, dove utilizzò talora anche il sax basso, elaborò un nuovo stile fluido e legato (di contro a quello staccato precedente), imitativo della tromba; perciò è stato considerato il «padre» dello strumento nel jazz. Caratteristico il suo linguaggio ricco di sottile vibrato, ornamentale (Body and Soul, 1939). Verso la metà degli anni '40 si mostrò sensibile ai nuovi fermenti musicali del bop, circondandosi di giovani musicisti, come Thelonious Monk, e registrando verso la fine del '49 il primo esempio di sassofono non accompagnato (Picasso). Suonò poi anche con Max Roach e Sonny Rollins. Approfondisci
  • Ben Webster Cover

    Propr. Benjamin Francis Webster. Tenorsassofonista statunitense di jazz. Influenzato da Coleman Hawkins, maturò una sonorità sensuale e un ricco vibrato. Suonò con le orchestre di Bennie Moten e di Fletcher Henderson (1932), con Cab Calloway (1935-37), di nuovo con Henderson (1937-38), con Duke Ellington (1940, 1943, 1948). Proseguì poi con gruppi propri o come freelance, trasferendosi nel 1964 in Europa. Approfondisci
Note legali