La colonna di fuoco

Ken Follett

Editore: Mondadori
Collana: Omnibus
Anno edizione: 2017
Pagine: 912 p., Rilegato
  • EAN: 9788804676270

42° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa straniera - Di ambientazione storica

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 14,58
Descrizione
Dopo I pilastri della terra e Mondo senza fine, La colonna di fuoco, il nuovo grande romanzo della saga di Kingsbridge.

Gennaio 1558, Kingsbridge. Quando il giovane Ned Willard fa ritorno a casa si rende conto che il suo mondo sta per cambiare radicalmente. Solo la vecchia cattedrale sopravvive immutata, testimone di una città lacerata dal conflitto religioso. Tutti i principi di lealtà, amicizia e amore verranno sovvertiti. Figlio di un ricco mercante protestante, Ned vorrebbe sposare Margery Fitzgerald, figlia del sindaco cattolico della città, ma il loro amore non basta a superare le barriere degli opposti schieramenti religiosi. Costretto a lasciare Kingsbridge, Ned viene ingaggiato da Sir William Cecil, il consigliere di Elisabetta Tudor, futura regina di Inghilterra. Dopo la sua incoronazione, la giovane e determinata Elisabetta I vede tutta l’Europa cattolica rivoltarsi contro di lei, prima tra tutti Maria Stuarda, regina di Scozia. Decide per questo di creare una rete di spionaggio per proteggersi dai numerosi attacchi dei nemici decisi a eliminarla e contrastare i tentativi di ribellione e invasione del suo regno. Il giovane Ned diventa così uno degli uomini chiave del primo servizio segreto britannico della storia. Per quasi mezzo secolo il suo amore per Margery sembra condannato, mentre gli estremisti religiosi seminano violenza ovunque. In gioco, allora come oggi, non sono certo le diverse convinzioni religiose, ma gli interessi dei tiranni che vogliono imporre a qualunque costo il loro potere su tutti coloro che credono invece nella tolleranza e nel compromesso. Dopo il successo straordinario de I pilastri della terra e Mondo senza fine, la saga di Kingsbridge che ha appassionato milioni di lettori nel mondo continua con questo magnifico romanzo di spionaggio cinquecentesco, in cui Ken Follett racconta con sapiente maestria la grande Storia attraverso gli intrighi, gli amori e le vendette di decine di personaggi indimenticabili, passando dall’Inghilterra e la Scozia, alla Francia, Spagna e Paesi Bassi. Ambientato in uno dei periodi più turbolenti e rivoluzionari di tutti i tempi, La colonna di fuoco è un romanzo epico sulla libertà, con un forte richiamo all’attualità di oggi.

€ 22,95

€ 27,00

Risparmi € 4,05 (15%)

Venduto e spedito da IBS

23 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 27,00 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Salvatore

    01/02/2019 12:53:20

    Follett non ti delude mai. Un romanzo avvincente in una cornice storica intigrante, dove la religione diventa il il corollario di lotte sanguinarie per il potere.

  • User Icon

    Matteo

    19/01/2019 17:03:56

    Come tutti i lettori si aspettavano, anche il terzo libro di questa trilogia è un capolavoro. Il sottofondo storico rende la lettura di questo romanzo, oltre che un piacere, un'opportunità per apprendere quello che i libri di storia ci facevano odiare ai tempi delle scuole. Lo stile di scrittura di Follett è sempre il non plus ultra della letteratura moderna, con anche una traduzione a mio avviso resa nel miglior modo possibile. Assolutamente da leggere

  • User Icon

    Pierdomenico

    12/01/2019 19:16:11

    Avvincente come al solito ken Follett non delude mai. Consiglio anche un nuovo autore: Mark coltrow. Alcuni libri sono dei capolavori..

  • User Icon

    Cristiana

    26/12/2018 18:16:47

    Ottimo. Molto ben scritto. Avvincente e molto fedele alle vicende storiche.

  • User Icon

    Gianni F.

    30/11/2018 09:50:54

    Niente a che vedere con i precedenti due romanzi di Kingsbridge. Troppi personaggi,troppi episodi, troppe pagine. Descrizioni e dialoghi scontati, manca di ritmo. Comunque buona la ricostruzione storica.

  • User Icon

    Arianna

    13/11/2018 18:05:50

    Il mio preferito. Forse migliore anche dei pilastri della terra.

  • User Icon

    Emily

    25/09/2018 22:28:30

    Non uno dei miei preferiti di Follet (letti tutti, sono un'appassionata) ma comunqe bello. L'ho trovato in certi tratti un pochino ripetitivo. Resta comunque una piacevole lettura e la ricostruzione storica è perfetta, degna dell'autore.

  • User Icon

    Piergiorgio

    23/09/2018 16:11:01

    La verve storica del nostro Ken ci riserva sempre sorprese gradite e risultati decisamente apprezzabili. È affascinante scoprire, pagina dopo pagina, l'intrecciarsi degli accadimenti reali con quelli nati dalla fantasia dello scrittore. Perfettamente allineati in un sempre più coinvolgente evolversi di emozioni e sentimenti contrastanti. Obiettivamente devo riconoscere di aver trovato la prima metà del romanzo un po' più legata e legnosa del solito, coda che mi ha riacceso il piccolo campanello d'allarme già riscontrato nella trilogia del XIX secolo. Passato ciò, ho ritrovato il Ken Follett di sempre, riconoscendogli le usuali capacità ed abilità infinite nel tenermi incollato alle sue pagine.... specie quelle finali.

  • User Icon

    Caterina Di Palma

    23/09/2018 15:12:27

    Sono appassionata di ken follett e ho letto tutti i suoi libri. Attualmente sono poco oltre la metà dell'attuale ma estremamente soddisfatta, sia perché rispecchia lo stile inconfondibile dello scrittore sia perché amo e conosco bene il periodo storico legato ai Tudor ed in particolare quello elisabettiano, comprese congiure e complotti per la disputa del trono inglese, le lotte fra cattolici e protestanti e la nascita dei gesuiti, con le loro predicazioni segrete. Eccellente, anche questa volta Follett non si è smentito, sia nel modello stilistico che nella fedele ricostruzione storica.

  • User Icon

    vale

    21/09/2018 14:33:43

    Altro bel romanzo storico di Follet! Unica pecca, a mio parere, è la presenza di troppi personaggi. Nonostante ciò la narrazione risulta coinvolgente e scorrevole.

  • User Icon

    Giordano Bruno

    20/09/2018 16:48:08

    A differenza di altri scrittori, Follett ha il pregio di saper dosare gli ingredienti della sua ricetta (un po' sempre quella, a dire il vero). Come per "La caduta dei giganti" avrei preferito più storia che Storia, ma qui devo dire che le due sono abilmente combinate ed è stato un piacevole ripasso di storia rinascimentale. Lunghissimo, unico difetto, ma l'impressione di aver vissuto un'epoca almeno rimane. Ora mi auguro che il ciclo di Kingsbridge sia terminato qui, il troppo stroppia di solito. Un difetto? Come sempre nei libri di Follett la netta separazione tra personaggi buoni e personaggi cattivi e il ripresentarsi di alcuni cliché (=amore contrastato per 1000 pagine). Forse sarebbe il caso di evolversi.

  • User Icon

    Simo

    19/09/2018 19:17:39

    Ho trovato questo libro molto bello, sarà per l'epoca in cui è ambientata la storia che è una tra le mie epoche preferite; ma anche l'intreccio dei personaggi è molto elaborato e coinvolgente. La ricostruzione della francia dell'epoca è favolosa con quel tocco di mistero e di paura che sono i 2 ingredienti perfetti

  • User Icon

    Terzo capitolo x Ken

    19/09/2018 09:54:40

    Ken Follett è tra i miei autori preferiti e con quest'opera è riuscito ancora una volta a non deludermi. Ormai vado a colpo sicuro acquistando i suoi libri senza aver bisogno di leggere recensioni varie. Questo è il 3° libro della saga della "Cattedrale" e risulta coinvolgente come i due precedenti. La storia si snoda con Ned personaggio centrale, che riesce a prendere il lettore. Risulta ben scritto e tradotto, ma è meno avvincente e forse un poco più fiacco dei precedenti, pur mantenendo la bravura e la capacità di Ken Follett nell'intrecciare storia e fantasia rendendo altamente scorrevole un romanzo di questa mole. Consigliatissimo

  • User Icon

    Teresa

    19/09/2018 08:37:01

    Amo molto lo scrittore, che sa spaziare in diversi generi, tempi e luoghi senza mai sbagliare. La colonna di fuoco è stato presentato come il proseguo de I pilastri della terra e Mondo senza fine, ma si discosta molto dagli altri due perché per la prima volta Kinsbridge non è protagonista ma marginale alla storia. È ambientato soprattutto nell'Inghilterra Elisabettiana e secondo me non riesce a coinvolgere il lettore quanto i due romanzi precedenti facenti parte della trilogia. Il periodo storico è presentato in modo molto accurato, rendendo onore una volta di più a Ken Follett, ma quando ho iniziato la lettura di questo libro mi aspettavo tutt'altro.

  • User Icon

    Andrea

    18/09/2018 21:16:52

    Questo libro è un capolavoro. Lungo e, allo stesso tempo, leggero. Intenso, ma anche logico. Ricco, soprattutto. Gli effetti a sorpresa coinvolgono e mantengono viva l'attenzione. Per certi aspetti mi ha ricordato "I tre Moschettieri". Sarà per il senso di giustizia, per il coraggio del protagonista o per gli intrecci amorosi. Un grande libro in ogni caso.

  • User Icon

    irene

    18/09/2018 15:36:41

    Non riesco a condividere l'entusiasmo dei più su questo libro: sono lontani gli sfarzi de "I pilastri della terra" (purtroppo!) e in certe parti mi veniva da sbadigliare. Finale intuibile. Tre stelle per la ricostruzione storica, come sempre accurata.

  • User Icon

    Impossibile sbagliare

    18/09/2018 13:41:27

    Mia madre ama questo genere e non potevo non regalarle questa "Colonna di Fuoco". Mia madre era davvero entusiasta all'idea di poter iniziare la sua lettura e subito ha iniziato a divorarlo. La lettura è molto scorrevole e le ricostruzioni storiche sono il top, la trama è avvincente e non scontata e grazie alle ricostruzioni, i personaggi sembrano davanti a noi come se li stessimo vedendo realmente e permette inoltre di diventare un tutt'uno con il romanzo. Consiglio davvero di leggere questo libro e tutti i libri di Ken Follett.

  • User Icon

    MONICA

    18/09/2018 12:13:03

    non mi è piaciuto, non sono riuscita neanche a finirlo. Dopo i pilastri della terra (un capolavoro) e il mondo senza fine ho trovato questo libro molto noioso, con troppi personaggi, ci si perde!!!

  • User Icon

    carlo

    18/09/2018 05:45:31

    attendevo questo testo e l'ho letto tutto d'un fiato nonostante la mole, ma devo dire che pur rimanendo un buon testo di lettura semplice e avvincente in certi momenti non ha evitato il rischio di esserte ripetitivo rispetto ai precedente creando situazioni similari. In ogni caso una lettura piacevole

  • User Icon

    Claudio

    21/05/2018 12:00:04

    Narrazione di eventi storici in cui Follett ha inserito le vicende di personaggi di fantasia e realmente esistiti: sembra di leggere tre romanzi che si intrecciano solo perchè ambientati nello stesso periodo storico. Lettura scorrevole, ma senza mordente e desiderio di leggere una pagina dietro l'altra. Sembra più un terzo capitolo a "fini commerciali".

Vedi tutte le 64 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione

Anno Domini 1558, Kingsbridge, Inghilterra. Maria I Tudor, figlia di Enrico VIII e Caterina d’Aragona è la regina del regno. Per la sua fede cattolica e per i suoi tentativi di restaurare il cattolicesimo in Inghilterra dopo la Riforma è malvista dai più. D’altronde passerà alla storia come Bloody Mary…

Il nuovo capitolo della saga di Kingsbridge, a quasi 30 anni di distanza da I pilastri della terra e 10 anni dopo Mondo senza fine, prende avvio da quest’anno cruciale per la storia inglese, il 1558, anno in cui la Regina Maria I muore, lasciando il trono a Elisabetta I, sua sorellastra, figlia di Enrico VIII e Anna Bolena (e per questo osteggiata dai ferventi cattolici).

Protagonista della storia è Ned Willard, giovane figlio di un ricco mercante protestante. Di ritorno da un lungo viaggio a Calais, porto sulla costa settentrionale francese di dominio Inglese, il ragazzo non vede l’ora di incontrare la fanciulla che gli ha rapito il cuore e che vuole sposare, Margery Fitzegarld, figlia del sindaco cattolico della città. Il ritorno non è esattamente come Ned se lo aspettava: trova la sua amata legata a un patto familiare per essere data in sposa a Bart Shiring, ricco rampollo della nobiltà inglese. L’amore tra Ned e Margery non basta quindi per superare le controversie degli opposti schieramenti religiosi delle loro famiglie, simbolo della spaccatura religiosa che attraversa l’Europa dopo la Riforma. Attorno alle due famiglie protagoniste della trama si muovono una ricca serie di personaggi secondari (Rollo, il fratello di Margery, Sylvie Palot, venditore clandestino di libri, Pierre Aumande, arrampicatore sociale disposto a tutto per accontentare i suoi maestri cattolici) che l’autore sposta con abilità nel corso di circa 50 anni di storia, tra morti, omicidi, nascite, matrimoni e spionaggio (in questo senso è molto utile per il lettore la lista dei personaggi principali proposta a inizio libro). Ned viene ben presto ingaggiato dal primo servizio segreto britannico della storia, al soldo della Regina Elisabetta I. Qui cominciano le vicissitudini delle due famiglie, specchio delle vicende europee dell’epoca.

Le oltre 900 pagine dell’edizione italiana non sono per nulla pesanti, anzi. Per chi ha letto I pilastri della terra, ed è perciò abituato alla scrittura di Follett (ricca di particolari ma allo stesso tempo rapida e coinvolgente), non sarà un problema giungere alla conclusione del libro.

I romanzi di Follett ambientati a Kingsbrige sono in sostanza indipendenti l’uno dall’altro pur mantenendo uno sfondo ambientale e storico comune. Possono perciò essere letti e gustati da soli senza grandi impedimenti, ma la soddisfazione di leggerli tutti e tre, l’uno dopo l’altro, è impagabile. Vedere i piccoli meccanismi ben oleati dallo scrittore che si incastrano perfettamente è la soddisfazione maggiore che possa avere il lettore di Follett. È la Storia, con la S maiuscola, a fornire a Follett i maggiori spunti per il suo romanzo, con incredibili momenti drammatici e colpi di scena che mantengono la suspense elevata per l’intera durata del romanzo. Almeno due episodi storici fondamentali sono riportati con dovizia di particolari dallo scrittore, ma non voglio rovinarvi la sorpresa…

Recensione di Eros Colombo