Complete Cookin' Sessions (180 gr.)

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Artisti: Miles Davis
Supporto: Vinile LP
Numero supporti: 4
Etichetta: Jazz Images
Data di pubblicazione: 10 gennaio 2020
  • EAN: 8436569194751

€ 48,90

Punti Premium: 49

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
VINILE
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Edizione in Box Set 4 vinili 180 gr.
La collaborazione di Miles Davis con il sassofonista tenore John Coltrane tra il 1955 e il 1961 ha prodotto alcune delle registrazioni più belle della storia del Jazz. Questo cofanetto da 4 vinili raccoglie tutte le registrazioni realizzate dal quintetto di Davis (con anche Red Garland al piano, Paul Chambers al basso e Philly Joe Jones alla batteria) l'11 maggio e il 26 ottobre 1956. Quelle fantastiche sessioni hanno prodotto la musica pubblicata sugli album: Cookin', Workin', Relaxin' e Steamin'. Come bonus, questo set include anche il contenuto completo dell'album "Miles".
Disco 1
1
My Funny Valentine
2
Blues By Five
3
Just Squeeze Me
4
Airegin
5
Tune Up
6
When Lights Are Low
7
S’posin’
Disco 2
1
It Never Entered My Mind
2
Four
3
In Your Own Sweet Way
4
The Theme (Take 1)
5
Trane’s Blues
6
Ahmad’s Blues
7
Half Nelson
8
The Theme (Take 2)
9
'Round Midnight
Disco 3
1
If I Were A Bell
2
You’re My Everything
3
I Could Write A Book
4
How Am I To Know?
5
Oleo
6
It Could Happen To You
7
Woody’n You
8
Stablemates
Disco 4
1
Surrey With The Fringe On Top
2
Salt Peanuts
3
Something I Dreamed Last Night
4
There Is No Greater Love
5
Diane
6
Well You Needn't
7
When I Fall In Love
8
Well You Needn't
  • Miles Davis Cover

    Trombettista statunitense di jazz. Dal '45 al '48 suonò con Charlie Parker, al cui stile contrappose un proprio solismo lirico e riflessivo, più parsimonioso di note; nel '48-49 si avvicinò al cool jazz (incisioni con Lee Konitz, Gerry Mulligan ecc.), distinguendosene per una più incisiva vena ritmica e pudicamente blues. Queste qualità, unite a un suono essenziale e lancinante, emersero più chiaramente negli anni successivi, durante i quali D. poté essere considerato il più originale musicista jazz fra l'esperienza bop e lo hard bop. Con lo storico quintetto fondato nel '55 (comprendente John Coltrane, Red Garland, Paul Chambers, e Philly Joe Jones) e con il gruppo del '58-60, sempre con Coltrane, D. utilizzò scale modali (assorbendo... Approfondisci
Note legali