The Complete Works (Box Set)

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Claude Debussy
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 33
Etichetta: Warner Classics
Data di pubblicazione: 5 gennaio 2018
  • EAN: 0190295736750
Salvato in 7 liste dei desideri

€ 105,50

Punti Premium: 106

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Questo cofanetto di 33CD può essere ritenuto a buon diritto la Raccolta Discografica Definitiva di tutte le opere di Claude Debussy. Per rendergli omaggio in occasione dei 100 anni dalla morte (il prossimo 25 marzo), Warner Classics non ha soltanto selezionato le migliori incisioni già presenti nel proprio catalogo, ma ne ha commissionate appositamente delle nuove per raggiungere l’obiettivo di una reale completezza ed esaustività.
Si segnalano diverse prime incisioni assolute:
- Chanson des brises (1882) per voce femminile e pianoforte;
- Diane au bois (1885-87) per soprano, tenore e pianoforte;
- La prima versione (1898) delle Chansons de Charles d’Orléans;
- Frammenti dell’opera La Chute de la maison Usher (1916) così come lasciati da Debussy;
- Trascrizioni per pianoforte di Khamma e Jeux fatte dallo stesso autore.
Possiamo ascoltare Debussy stesso al pianoforte accompagnare il soprano scozzese Mary Garden (la sua prima Mélisande) nelle Ariettes oubliées e in un breve estratto da Pelléas et Mélisande, oltre che suonare diverse composizioni pianistiche.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Claude Debussy Cover

    Propr. Achille-Claude Debussy. Compositore francese.L'itinerario artistico e le opere principali. Figlio di piccoli commercianti di porcellane, entrò al conservatorio di Parigi nel 1872, studiando il pianoforte con A.-F. Marmontel e la composizione con E. Giraud. Nel 1884 ottenne il Prix de Rome con la scena lirica L'enfant prodigue (Il figliuol prodigo). A Roma, dove soggiornò dal 1885 all'87, scrisse La demoiselle élue (La fanciulla eletta), su testo di D.G. Rossetti. Rientrato a Parigi, prese a frequentare il salotto di Mallarmé e altri ambienti artistici legati al simbolismo e all'impressionismo. S'interessò, nel frattempo, all'o­pera di Wagner (viaggi a Bayreuth nel 1888 e nel 1889), al Boris di Musorgskij, alle musiche giavanesi ascoltate all'Esposizione di Parigi nel 1889. La maturazione... Approfondisci
Note legali