-15%
Complotti a Tebe (Omicidio di un piccolo re) - Giuseppe Esposito - copertina

Complotti a Tebe (Omicidio di un piccolo re)

Giuseppe Esposito

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Collana: Storie in giallo
Anno edizione: 2006
In commercio dal: 18 maggio 2006
Pagine: 336 p., Brossura
  • EAN: 9788887509670
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Nella lista dei desideri di 4 persone

€ 12,75

€ 15,00
(-15%)

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

Complotti a Tebe (Omicidio di un piccolo re)

Giuseppe Esposito

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Complotti a Tebe (Omicidio di un piccolo re)

Giuseppe Esposito

€ 15,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Complotti a Tebe (Omicidio di un piccolo re)

Giuseppe Esposito

€ 15,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,73
di 5
Totale 11
5
8
4
3
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Isabella

    10/12/2010 00:29:56

    E' un libro molto rispettoso della verità storica a cominciare dai nomi dei personaggi e dei luoghi. La grande capacità dell'autore è stata quella di ricostruire gli eventi basandosi sugli indizi che ci sono pervenuti, ma, contemporaneamente, di riuscire a raccontare la storia in modo avvincente dando al lettore la sensazione di trovarsi immerso in quel mondo. Ci si affeziona ai personaggi e alle loro vicissitudini e sembra di passeggiare tra le strade o nei palazzi dell'epoca. Le note, che all'inizio sembrano appesantire la lettura (peccato però che non siano a piè di pagina...), in realtà sono molto utili e permettono anche a coloro che non conoscono molto della storia egiziana di seguire lo svilupparsi degli eventi e di capire qualcosa di più di un periodo tanto affascinante. L'ultimo capitolo è una perla che da solo sarebbe sufficiente per dare un giudizio positivo al libro intero!! Insomma un saggio storico trasformato in un romanzo avvincente non è una cosa che si incontra tanto di frequente.

  • User Icon

    Merytaton62

    12/03/2010 13:31:44

    Libro decisamente impegnativo, che presuppone da parte di chi vi si accosta un discreto interesse per la civiltà egizia:infatti l'autore, pur concedendo ampio spazio alla fantasia (non dobbiamo dimenticare che, in fin dei conti, si tratta pur sempre di un romanzo)non si è lasciato prendere la mano, portando a termine un'opera che ha il pregio della verosimiglianza. Dobbiamo riconoscergli una notevole capacità descrittiva.Le numerose note che permettono di discernere le ipotesi storicamente attendibili dalle soluzioni suggerite dalla fantasia sono molto utili, e denotano onestà intellettuale. Ma la perfezione non è di questo mondo...se proprio vogliamo, un difetto il libro di Giuseppe Esposito ce l'ha:alcune parti risultano un po' slegate tra loro. Comunque,in considerazione del fatto che trattasi del suo primo romanzo, direi di potergli assegnare un bel 4...il che, tenuto conto che solo i capolavori meritano il massimo dei voti, mi pare un buon risultato.

  • User Icon

    Marco65

    14/07/2009 18:23:51

    E' un bellissimo romanzo su uno dei periodi più avvincenti della storia egizia: l'eresia di Akhenaton e la restaurazione dell'ortodossia con Tutanchkamon e i successori. L'autore è estremamente documentato sull'argomento (lo seguo nei suoi post su aton-ra.com). Lo raccomanderei a tutti gli appassionati dell'antico Egitto perché non contiene imprecisioni o fantasticherie. La lettura è estremamente avvincente. Peccato per le note che non sono a pie di pagina ma in fondo al libro. Cinque stelle!

  • User Icon

    Marco

    14/04/2009 11:10:03

    Davvero un bel romanzo sull'antico Egitto e su uno dei periodi più complicati: la successione ad Akhenaton. Gli appassionati di egittologia non avranno nulla da ridire: l'autore dimostra molta competenza storica e abilità narrativa. Il piccolo re del titolo è il giovane Tutanhkamon, una delle figure più misteriose di tutta la storia egizia. Raccomandato a tutti, e in particolare a chi è appassionato di storia egizia!

  • User Icon

    Themistoklis

    24/03/2008 08:47:37

    Scritto bene e con molto criterio, specchio della sapienza dell'autore sull'argomento. I personaggi sono, a dire poco, animati di vita propria. L'utilizzo dei nomi interi e reali dei personaggi e delle città è decisamente una scelta molto azzeccata. Ogni singola frase arriva direttamente dal cuore dell'autore e l'apice è raggiunto nei capitoli finali. Personalmente ho divorato il libro con estrema avidità e non si può non rimanere avvolti dalla sua profonda essenza. L'autore regala un viaggio stupendo che porta direttamente nel cuore della terra di Kemi.

  • User Icon

    Massimo

    15/12/2007 09:15:48

    Una vera sorpresa, come immettersi in un sentiero percorso molte altre volte, dal quale però, per felice disposizione dell'animo e delle cose, si scoprono nuove piccole deviazioni che aprono a soluzioni nuove si, ma assolutamente verosimili. Il leggero fastidio iniziale delle note, che sembrano interrompere il filo narrativo, viene facilmente superato dalla ricchezza chiarificatrice dei collegamenti svelati. Documentato quindi, ma anche molto ben raccontato, con pagine di lirica vera: imperdibili le ultime pagine, con il risveglio del faraone...

  • User Icon

    Roberto

    03/09/2007 13:00:06

    Il libro, sotto certi aspetti, è in qualche modo "difficile" per chi non addentro o appassionato della materia e scarso di nozioni sulla vita e i luoghi dell'epoca: nessun nome è moderno, sia dei luoghi che delle persone. Nella trama è, sapientemente, inserito quanto, a oggi, si conosce sull'epoca della grande eresia Atoniana e dell'oscuro periodo che ne seguì. Le descrizioni dei luoghi creano l'illusione di essere nelle vie, tra le colonne dei palazzi o dei templi di Akhetaton, Mennefer, Malqata, nelle piazze e nei giardini di Niwt o lungo le sponde di Hapi, sentire le voci che chiamano con gli antichi nomi egizi i vari personaggi, non con nomi grecizzanti (fatta salva una piccola concessione dell'autore) e tantomeno con una numerazione mai esistita. L'autore esprime tutta la sua profonda passione per il "Piccolo Re" e, tutto quello che l'archeologia non può mettere in luce, l'ha immaginato e reso con puntuale meticolosità: il suo mondo, i suoi amori, le sue passioni, cosa aveva fatto e cosa avrebbe voluto fare nella vita, perchè era morto. Non è il solito romanzo storico con ambientazione nell'Antico Egitto e neppure una storia che riempie la giornata sotto l'ombrellone, è un piccolo saggio travestito da romanzo impreziosito dalle note a fondo testo che sono un valido aiuto per chi si avvicina a questa civiltà per caso o per la prima volta.

  • User Icon

    Ivana

    31/08/2007 14:12:29

    A me è piaciuto molto perché è un romanzo un po' diverso dal solito. Il periodo scelto dall'autore è uno dei più controversi della storia egizia e non solo, quindi l'ambientazione presenta già notevoli problemi risolti brillantemente con un linguaggio essenziale e lo svolgimento stesso della storia, realizzato per capitoli che potrebbero essere ognuno un breve racconto a sè stante. Al di là della trama del libro, che necessita comunque di uno sfogo di fantasia, colpisce il divenire sempre più reale degli eventi. Il finale è un crescendo di colpi di scena: anche se i tempi si allungano, l'orditura dei "complotti" diventa sempre più evidente e arriva fino ai nostri giorni; si raggiunge quasi la meditazione al termine della vicenda, dove viene esaminato il mistero più grande della vita e cioé la morte, soggetto di ogni pensiero degli antichi egizi.

  • User Icon

    Luca

    06/07/2007 11:12:50

    Sono rimasto piacevolmente affascinato da questo libro, un libro diverso da tutti gli altri... un romanzo giallo ambientato nell'antico Egitto, un romanzo scritto da una persona affascinata da quella terra, e che si è documentato molto per realizzare quest'opera... Un'opera in cui ogni pagina è pregna di dialoghi interiori dei protagonisti della XIX dinastia... Nel suo stile, l'Autore utilizza una fraseologia che fa sì che non ci sia un brano che non lasci una sensazione bellissima dentro; dai dialoghi, alle situazioni (amorose o meno), alle sensazioni provate dai protagonisti...

  • User Icon

    Maria

    27/11/2006 21:57:04

    Vi è mai successo di nutrire una passione tanto forte da desiderare ardentemente di farne parte? A me sì. E' la mia priorità, la mia via di fuga, quando gli avvenimenti della vita attuale mi opprimono, io rimedio cercando di tornare con la mente a 3300 anni fa, all'epoca di Tutankhamon. Per aiutarmi in quello che è uno sforzo della mente non da poco ricorro ai romanzi storici. Ogni volta che ne apro uno non posso fare a meno di chiedermi: quali "eresie" e anacronismi mi troverò a leggere questa volta? Qualche mese fa ho stretto tra le mani "Complotti a Tebe - Omicidio di un piccolo Re". Mi ha attratto la copertina innanzitutto, perchè, al contrario di tutti gli altri romanzi che narrano l'epoca di Tutankhamon, questa non è scontamente dedicata alla sua maschera d'oro, pezzo sublime del suo corredo funerario, ma di certo non l'unico. Sul volume fa infatti bella mostra di sè il Suo secondo sarcofago, attraverso i cui occhi, vuoti, pare quasi di poter penetrare nel profondo l'animo di colui che lo occupò. Ed è proprio questo che ha saputo fare l'Autore nelle pagine del suo romanzo: penetrare l'animo di Tutankhamon, di coloro che gli vissero accanto, del suo tempo come mai nessuno fino ad ora ha saputo fare. Da ogni capitolo, da ogni singola frase, traspare l'Amore (la maiuscola è tutt'altro che casuale!) che lega un uomo di oggi a quello che è un passato che troppo spesso riteniamo erroneamente di poter solo in parte immaginare. L'autore si concede poche licenze. In gran parte sono fatti storici accertati o largmente ipotizzati.Anche laddove lascia libero sfogo ai sentimenti, alla passione appunto, lo fa in modo sublime, riuscendo a creare personaggi che vi entreranno nel cuore a tal punto da desiderare solamente che siano realmente esistiti. Insomma, leggendolo, scoprirete che viaggiare nel tempo, in fondo, non è poi così impossibile...

  • User Icon

    franca

    23/11/2006 17:30:33

    Questo è un romanzo, e non un saggio come quello di Bob Brier, perciò la sua lettura lascia spazio anche alla fantasia. Ma la fantasia con la quale l'autore ha scritto il suo testo, è ben documentata e, se ovviamente molti avvenimenti del romanzo sono il frutto di sue intuizioni, queste non sono però risibili e impossibili. Personalmente ho definito il libro "un romanzo saggiato" (o un saggio romanzato) perché, per la prima volta, nel leggere una trama che si svolge nell'antico Egitto, non vi ho riscontrato nessun errore (per le mie modeste conoscenze) tanto comuni nei libri di altri autori, addirittura egittologi, o presunti tali. Il romanzo racchiude in sè avvenimenti storici accertati, altri intuiti, altri immaginati, ma in tutti questi casi l'autore ha sempre specificato fin dove arrivavano la veridicità storica e la sua fantasia. Da rilevare, inoltre, che l'autore ha utilizzato solo i nomi originali delle città, dei luoghi e dei protagonisti. Niente Luxor, niente Cairo, niente Asswan. Preziossime, infine, le note a margine che illustrano, vicenda per vicenda, quello che realmente è accaduto portando a testimonianza documentazioni precise e riconosciute dall'egittologia ortodossa.

Vedi tutte le 11 recensioni cliente
| Vedi di più >
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali